Author

Mauro Fabbri - page 2

Mauro Fabbri has 211 articles published.

Mauro Fabbri
Da vent’anni si occupa di cultura fotografica e consumer technology. Ha diretto testate storiche nel settore, come Almanacco Fotografare, Foto-Notiziario, Digital Lifestyle, ImageMAG e Foto-News. A fine anni ’90 ha ideato e lanciato alcune tra le prime pubblicazioni on-line legate al mondo imaging e hi-tech. Grazie alle diversificate esperienze nel campo della comunicazione, oggi si divide fra l’attività giornalistica e l’ideazione di nuove operazioni editoriali, progetti speciali e infoprodotti digitali.

Oggi è il Solsitizio d’Inverno: 10 consigli per foto spettacolari!

© Maki Galimberti

Il vulcanico Maki Galimberti ha sfruttato a fondo l’ottica Sony SEL 100F28GM per realizzare una serie di affascinanti immagini di paesaggi autunnali e ci regala preziosi consigli su come sfruttare la luce durante il solstizio d’inverno.

La Alpha 7R con il mediotele FE 100mm F2.8i STF GM OSS Prime

Oggi è solstizio d’inverno, il giorno più breve e, di conseguenza, più buio dell’anno, poiché il Sole raggiunge la sua altezza minima rispetto all’orizzonte. Per i fotografi i giorni più bui forniscono l’accesso a una serie di possibilità creative usando sia la luce artificiale che le fantastiche luminescenze create dalla luce naturale caratteristica di questa stagione.Per celebrare questo bellissimo periodo dell’anno, Sony ha sfidato una serie di fotografi ritrattisti in tutta l’Europa, tra i quali il nostro Maki,  per cogliere la luce invernale e catturare bellissime immagini con l’ottica SEL100F28GM.

Cristina Papis, Head of Corporate Communications & PR di Sony Italia

“Per fare in modo che la luce brillante non appaia “dura” negli occhi in situazioni meno illuminate, uno sfondo sfocato può aggiungere un certo livello di morbidezza a una fotografia altrimenti fortemente illuminata – spiega Cristina Papis, Head of Corporate. Communication. & PR di Sony Italia. Date le caratteristiche chiave del SEL100F28GM, ovvero estrema risoluzione e straordinario bokeh, rese possibili dall’esclusivo Smooth Trans Focus, questa ottica consente ai fotografi di spingere oltre i loro confini creativi in diverse situazioni di luce. Grazie all’estrema profondità di campo dell’obiettivo e all’apertura a 11 lamelle, combinata con l’esclusivo elemento di apodizzazione ottica, i diversi elementi di illuminazione si trasformano in meravigliosi cerchi rotondi di luce incandescente, mentre il primo piano rimane straordinariamente nitido. A questo punto, non resta che prendere la fotocamera e approfittare di quanto di bello ci circonda in questo periodo dell’anno”.

I consigli di Maki Galimberti

“Scegliete un soggetto e la storia da raccontare attraverso le vostre foto – spiega Galimberti. Nella prima serie di immagini, ho voluto descrivere Venezia e i suoi abitanti durante un tipico giorno invernale, caratterizzato da luci estremamente brillanti e ombre nette; nella seconda, ho pensato di raccontare la moda del “selfie” in una delle aree della “movida” milanese. Concentratevi sulla storia che volete raccontare e, se avete l’impressione che il soggetto non sia in linea, cambiatelo”.

  • Perché i ritratti siano naturali, il soggetto deve sentirsi a proprio agio. E perché il soggetto risalti sullo sfondo, separatelo bene da ciò che è ritratto in secondo piano. Studiate bene il vostro soggetto e utilizzate la luce naturale o le luminarie sullo sfondo per esaltarlo.
  • Posizionate il soggetto nell’area più luminosa e utilizzate le luci e gli elementi sullo sfondo per arricchire l’immagine.
  • Scegliete un’ottica in grado di assicurare un effetto bokeh naturale, ideale per i ritratti, gestendo al meglio i forti contrasti tra luce e ombra, come nella foto scattata al mercato del pesce.
  • Per ottenere un effetto bokeh morbido e naturale, scattate alla massima apertura.
  • Utilizzate un obiettivo in grado di gestire le transizioni nette tra luci e ombre senza perdita di dettaglio o artefatti, assicurando al tempo stesso estrema risoluzione e profondità di campo, con un look da medio formato, come il SEL100F28 di Sony. Tale passaggio, che normalmente rischia di essere difficile da gestire, con l’STF di questa ottica diventa un pregio, poiché riesce a restituire sfondi sfuocati estremamente omogenei.
  • Sfruttate ogni fonte luminosa per ricreare lo sfondo perfetto per le vostre immagini a tema invernale.
  • Non considerate la forte luce invernale e le ombre decise, nonché il passaggio repentino tra luce e buio, un ostacolo; al contrario, provate a usare luci e ombre per “dipingere” l’immagine.
  • Se scattate durante i giorni più corti dell’anno, sfruttate luci e ombre per esaltare la profondità di campo e la nitidezza della fotografia, creando un defocus (o bokeh) naturale sullo sfondo.
  • Se volete arricchire la foto con un’atmosfera natalizia, avvicinatevi al vostro soggetto e create un effetto bokeh con le luci dello sfondo, così da ricreare una tipica atmosfera fiabesca. Ovviamente, un’ottica in grado di restituire un bokeh perfettamente circolare esalta l’effetto, come nelle foto scattate sui Navigli, sfuocando morbidamente lo sfondo e lasciando estremamente nitido il primo piano.
  • Se la situazione ve lo permette, utilizzate le gocce d’acqua o i cristalli di ghiaccio per enfatizzare al tempo stesso la profondità di campo e i dettagli attraverso elementi brillanti o morbidamente sfuocati, come nella foto che ritrae il gabbiano.

 

[amz-related-products search_index=’Electronics’ keywords=’Sony Alpha’ unit=’list’]

Canon: il World Press Photo e realtà virtuale

Scopri gli scatti più rappresentativi di un anno di fotogiornalismo grazie alla tecnologia VR.

Canon, in collaborazione con World Press Photo, offre una nuova esperienza di visita alla celebre manifestazione fotografica grazie all’utilizzo della realtà virtuale. Quarantacinque fra le più belle immagini dell’edizione 2017 del Premio sono a disposizione di tutti, in qualunque momento e in qualunque luogo, basta scaricare gratuitamente l’App dall’Oculus Store e utilizzarla con uno smartphone e il visore dedicato.
L’App è stata realizzata con la piattaforma irista per la gestione delle immagini. L’esperienza VR di Canon permette di ammirare le foto vincitrici in una galleria virtuale che si trasforma a seconda dell’interazione individuale degli utenti. Le storie che si nascondono dietro a ogni scatto sono commentate da Stuart Franklin, presidente di giuria del World Press Photo Contest 2017.

“Da 80 anni Canon è una fonte di ispirazione per scoprire nuovi modi di raccontare e rivivere storie – sottolinea Massimiliano Ceravolo, Professional Imaging & Marketing Consumer Director di Canon Italia. Grazie alla tecnologia di Virtual Reality e alla forza delle immagini di World Press Photo, il visitatore della mostra può godere di un’esperienza immersiva incredibilmente intensa, anche a distanza. La collaborazione con questo importante contest internazionale testimonia il costante impegno di Canon con le nuove frontiere tecnologiche dedicate alla customer experience, in particolare alla fruizione digitale di mostre ed eventi culturali. Con questa riflessione e impegno vogliamo rivoluzionare il modo di vivere l’arte e il fotogiornalismo”.

Urban Nature con WWF, Sprea Fotografia e Domiad

Una gita fotografica a caccia di biodiversità urbane

A metà dello scorso ottobre, il Canon Club Lazio e il Nikon Club Lazio, sotto la bandiera di Domiad Photo Network e WWF, e con la partnership di Sprea Fotografia, sono andati alla scoperta della biodiversità del Parco Archeologico di Centocelle, a Roma. 
Una bellissima giornata nel corso della quale tanta gente è accorsa per scoprire e conoscere i valori naturalistici e storico-archeologici del parco, grazie alle visite guidate effettuate dagli attivisti del World Wildlife Fund.
Durante le due passeggiate fotografiche all’interno del parco per catturare (esclusivamente con la fotocamera!) le risorse naturalistiche e ambientali dell’area, sono stati osservati vari esemplari di specie animali. Fino ad oggi, infatti, nel Parco di Centocelle sono state censite 45 specie di uccelli, tra le quali la Cappellaccia (considerata in diminuzione in tutta Europa a causa delle trasformazioni ambientali e per l’uso dei pesticidi), la Pispola, l’Allodola, il Saltimpalo, lo Strillozzo, la Pavoncella e – nel periodo di passo migratorio – lo Stiaccino, il Codirosso comune, il Culbianco, l’Upupa, l’Averla piccola e l’Averla capirossa. Durante le fasi di osservazione non sono mancati incontri con la Volpe, piuttosto che con il Biacco. Per un’intera e bellissima giornata si è posta l’attenzione sugli aspetti positivi e sui valori di una zona che da tempo attende di essere riqualificata, valorizzata e resa fruibile nella sua interezza dai tanti cittadini che vivono nel settore sudorientale della città di Roma.
All’evento era legato un contest fotografico a tema “Urban Nature – la natura in città” con decine di fotografie pervenute. Sono stati selezionati i seguenti autori in base ai temi “natura”, “paesaggio” e “rappresentazione dell’evento”: Franco Menenti, Mariateresa Tama Barbaro e Mauro Tomasetti.

WWF con Urban Nature ha voluto rendere protagonista la natura cittadina

Le città sono considerate da tutti ambienti con poca natura. In realtà anche la città è un ecosistema ed esite una biodiversità urbana che si regola con meccanismi analoghi a quelli che si innescano in altri tipi di ecosistemi. Dal punto di vista ecologico la città rappresenta uno tra gli ambienti più dinamici e le sue continue modificazioni costituiscono una delle caratteristiche più peculiari. Gli ecosistemi urbani presentano una serie di fattori che facilitano la presenza di popolazioni animali. Tra questi i più importanti sono le condizioni climatiche relativamente migliori rispetto alle aree extraurbane, in quanto caratterizzate da una temperatura più elevata oltre che da minore ventosità e umidità e  la sicurezza.

Nel caos delle nostre città gli animali si sentono tranquilli perché mancano i maggiori predatori, la caccia è vietata e perché, in fondo, indaffarata per le proprie attività, la gente non si accorge di loro. C’è poi l’abbondanza di cibo basti pensare ai rifiuti di ogni genere. E, in ultimo, c’è la somiglianza tra l’ambiente urbano e quello di provenienza di molti animali selvatici: un rudere e un monumento sono simili (malgrado tutto) alle pareti rocciose in cui vivono da sempre certi animali e piante; allo stesso modo, per un gufo o uno scoiattolo, non esistono molte differenze tra un bel bosco antico e un parco cittadino ricco di alberi secolari e cespugli!

Secondo WWF, l’iniziativa Urban Nature 2017, la grande festa della natura che si è celebrata domenica 15 ottobre in più di 50 città italiane, è stato un grande successo. “Il WWF con Urban Nature non solo ha voluto rendere protagonista la natura cittadina ma rivolge un appello a tutte le istituzioni per un grande piano nazionale per il verde urbano: un piano per migliorare, da subito, la qualità della vita e la salute di chi vive nelle città italiane” – ha dichiarato la Presidente del WWF Italia Donatella Bianchi.

Domani al via Expo Photo Day 2017

Domani si inaugura la manifestazione espositiva dedicata a tecnica e cultura fotografica

Il 28 e 29 ottobre presso La Vacherie – Joia Hotel a Brusaporto in provincia di Bergamo si svolge Expo Photo Day 2017. L’evento vuole coniugare la fotografia nei suoi aspetti tecnici, con la proposta delle più interessanti novità tecnologiche, e artistica con workshop, mostre, eventi culturali, shooting e seminari .
Durante i due giorni d’esposizione è possibile osservare e provare tutte le novità e tutti i prodotti fotografici offerti dal mercato, ad esporre infatti saranno presenti tutti i principali brand di settore: Canon, Sigma, Sony, Olympus, Tamron, Mafrotto, Pentax, Panasonic, Zeiss, Samyang, Dji, Sandisk, Dnp, Photosi, Fujifilm, Polaroid, Culmann, Godox, Marshall, Kodak.
All’interno del contemporaneo FC Photofestival, sono esposte le mostre di Paolo Agazzi, Antonio Manta, Michele Rigamonti e Angelo Parsani e verranno realizzati workshop con Mustafa Sabbagh e shooting guidati con Max De Martino e Alberto Buzzanca.

Ospiti d’eccezione, divertimento, cultura e apparecchiature fotografiche

“Grazie allo sforzo delle aziende partner, di Fornitureconti.it e del 2Fm Group, l’evento è completamente gratuito – spiegano gli organizzatori.  Si tratta di una manifestazione unica nel suo genere e siamo certi sia il miglior evento 2017”. Per maggiori informazioni clicca qui.

Rottama il tuo usato, Canon ti rimborsa!

Non perdere l’occasione di rinnovare la tua attrezzatura foto e video!

Fino al 30 dicembre 2017 rottama il tuo usato e sfrutta i vantaggi di tre eccezionali promozioni. Acquista una nuova reflex e Canon ti rimborsa fino a 500 euro, oppure acquista una nuova videocamera professionale e ottieni un rimborso di 200 euro.
Partecipare alla promozione è semplice: basta acquistare una EOS 1DX Mark II in promozione, registrarla su Canon Pass e partecipare alla promozione. Riceverai una mail che ti informerà sullo stato di avanzamento della tua richiesta e, in caso di approvazione, il rimborso ti verrà accreditato direttamente tramite bonifico.

Se invece vuoi rinnovare il tuo corredo video puoi scegliere un camcorder Canon XA30, XA35, XC10, XC15 e, anche in questo casa, ti basta registrarlo su Canon Pass per ottenere i vantaggi della promozione e ricevere il rimborso di 200 euro.

Hai invece tempo fino all‘8 gennaio per regalarti una nuova Canon EOS 5DS, 5DSR, 5D Mark IV, a un prezzo agevolato da 300 euro di rimborso, oppure una EOS 7D Mark II con un cash back di 150 euro. 

 

Per maggiori dettagli consulta il regolamentoTutte le informazioni sulle promozioni sono disponibili su www.canon.it/pass

La nuova piccola grande Fujifilm

X-E3 il primo modello della Serie X dotato di comunicazione Bluetooth a basso consumo

Fujifilm ha presentato l’erede della mirrorless ultracompatta X-E2. Con un corpo ridisegnato per essere ancora più piccolo e leggero, la nuova X-E3 vanta un sensore APS-C X-Trans CMOS III da 24,3 Megapixel accompagnato dal potente motore di elaborazione X-Processor Pro che consente alla fotocamera di riprendere video nel formato 4K. È possibile registrare l’audio da un microfono esterno e riprodurre le clip su un monitor esterno grazie alla porta HDMI.
Per migliorare l’operatività del touchscreen, sulla X-E3 è disponibile la nuova “Touch Function” che amplia l’utilità dei controlli gestuali, oltre alla tradizionale regolazione dello zoom con il “pinch” e lo scorrere delle immagini con il “flick” delle dita. Rispetto ai modelli precedenti, l’algoritmo dell’autofocus è stato aggiornato per raddoppiare le prestazioni della fotocamera nel tracking di soggetti in movimento.
La X-E3 dispone anche del “Focus Lever”, il joystick di messa a fuoco introdotto con la X -Pro2, che consente di modificare al volo l’area di messa a fuoco senza togliere l’occhio dal mirino OLED. È anche il primo modello della Serie X dotato di comunicazione Bluetooth a basso consumo per la connessione senza sprechi di energia con smartphone o tablet.
Infine, ai tanti obiettivi della famiglia Fujinon compatibili con la X-E3 si è aggiunto di recente il nuovo XF 80mm F2.8 R LM OIS WR Macro.

Un anno di grandi novità

In occasione della presentazione della nuova “X”, abbiamo intervistato Guglielmo Allogisi. “Il lancio della mirrorless X-E3” – spiega l’Electronic Imaging BD General Manager di Fujifilm Italia – “è un nuovo importante tassello del sistema di fotocamere Fujifilm. Il progetto di sviluppo della gamma di apparecchi fotografici Fujifilm viaggia su due binari paralleli che convivono in maniera efficacemente complementare. La serie X offre agli appassionati, ai prosumer e ai professionisti fotocamere in grado di rispondere anche alle aspettative degli utenti più esigenti offrendo, grazie ai modelli X-Pro, prestazioni equivalenti a molti competitor full-frame”.

Guglielmo Allogisi, Electronic Imaging BD General Manager di Fujifilm Italia

“Per le applicazioni di fascia professionale più alta” – prosegue Allogisi – “in particolare per il lavoro in studio, i servizi matrimonialistici, l’architettura e il paesaggio, offriamo il sistema Fujifilm GFX. Il medio formato, nella visione di Fujifilm, oggi è la soluzione perfetta per avere a disposizione un sensore eccezionalmente performante in un corpo macchina abbastanza compatto. Il progetto GFX è solo all’inizio e ha davanti a sé enormi prospettive di sviluppo. Stiamo lavorando per garantire la sempre maggiore versatilità di un hardware estremamente potente”.

Il presidente di Fujifilm Italia, Hiroaki Shimosaka

“Altro tratto distintivo della filosofia Fujifilm, nonostante la costante introduzione di nuovi apparecchi e nuove tecnologie, è il supporto nel tempo anche dei modelli meno recenti con costanti aggiornamenti firmware”. “Infine, i prossimi mesi saranno caratterizzati da diverse lanci dedicati al mondo video: sempre di più, infatti, le applicazioni fotografiche e video stanno convergendo in maniera decisa e moltissime fotocamere realizzano riprese in formato 4K. La necessità di offrire ottiche che supportino la potenza dei sensori di ultima generazione, ha portato Fujifilm (con la sua divisione Fujinon) a sviluppare la serie di obiettivi MK, studiata appositamente per applicazioni video professionali di alto livello. Le prime ottiche ad arrivare sul mercato saranno un 18-55 mm e un 50-135 mm subito disponibili con attacco Sony dal momento che sono inizialmente pensate per operare in sinergia con i camcorder professionali 4K Sony PXW-FS5 e FS7. A breve arriveranno le stesse focali con attacco Fujifilm e saranno distribuite dalla divisione Electronic Imaging. Al momento non posso anticipare di più ma nei prossimi mesi avremo di che rendere felici fotografi e videomaker!”.

La Fujifilm X-E3 è in vendita al prezzo di 920 € per il solo corpo, a 1.230 € in kit con l’obiettivo fisso 23 mm f/2 e a 1.330 € con lo zoom 18-55 mm.

La scheda tecnica- Fujifilm X-E3

  • Sensore: X-Trans CMOS III da 24,3 MP effettivi
  • Formato: APS-C (23,5 x 15,6 mm)
  • Fattore di crop: 1,5x
  • Memory card: SD/SDHC/SDXC (UHS-I)
  • Mirino: Elettronico, OLED da 2,36 milioni di punti; ingrandimento 0,62x; copertura 100%
  • Schermo: Touchscreen da 3 pollici e 1.040.000 punti, fisso
  • Risoluzione video: 4K (3.840 x 2.160), 29.97p / 25p / 24p / 23.98P, 100Mbps
  • Sensibilità: 200-12.800 ISO (espandibile a 100-51.200)
  • Messa a fuoco: Intelligent Hybrid AF a rilevamento di fase e di contrasto
  • Scatto continuo: fino a 14 fps con otturatore elettronico, fino a 8 fps con otturatore meccanico
  • Tempi di posa: 1/4.000 (1/32.000 con otturatore elettronico)-30 sec; Posa B
  • Wi-Fi:
  • NFC:
  • Bluetooth:
  • Dimensioni: 121,3 x 73,9 x 42,7 mm
  • Peso: 337 g (con batteria e memory card)
  • Batteria: agli ioni di litio NP-W126S; durata batteria (standard CIPA): 350 scatti.

 

Scopri i prezzi più vantaggiosi per apparecchi e accessori della gamma Fujifilm Serie X!

Domani inaugura il Festival della Fotografia Etica

Al via l’edizione 2017 del Festival della Fotografia Etica di Lodi.

Tutto ormai è pronto per l’inizio dell’ottava edizione del Festival della Fotografia Etica di Lodi, in programma dal 7 al 29 ottobre. Saranno quattro weekend ricchi di incontri, presentazioni ed inaugurazioni. Ben 34 le mostre che comporranno il festival, 20 i fotografi che interverranno direttamente a Lodi, oltre 50 gli incontri previsti.

Fujifilm Italia è official partner del Festival rinnovando il suo sostegno alla rassegna dal sapore tutto italiano ma che negli anni ha saputo accreditarsi a livello internazionale. In questa edizione si inaugurerà lo spazio Corporate for Festival all’interno del quale vengono presentate mostre realizzate di concerto con aziende profit che si aprono a lavori fotografici di responsabilità sociale d’impresa. Fujifilm Italia ha scelto il fotografo Alessio Cupelli e il suo lavoro “Nadab”. La mostra sarà esposta presso il Palazzo della Provincia di Lodi, Sala delle Colonne. Nel terzo week end di ottobre, sabato 21 ore 16:30 e domenica 22 ore 11:30, si potrà assistere alla visita guidata con Alessio Cupelli, un’occasione, aperta al pubblico, in cui si approfondirà con l’autore il suo lavoro di ricerca.
Come ogni anno, le tematiche che verranno affrontate e proposte allo sguardo e alla riflessione dei visitatori saranno davvero molte. Dalla realtà sudamericana a quella asiatica, attraversando l’Africa e il Mediterraneo fino a risalire al cuore dell’Europa dell’est. Cinque le sezioni che compongono la kermesse: quella dedicata al World Report Award 2017, lo Spazio ONG 2017, Uno sguardo sul mondo. A Glance On The World Area, lo Spazio Approfondimento e Corporate for Festival. Un insieme assolutamente composito ed eterogeneo di proposte per andare a posare i nostri occhi su quel caleidoscopio complesso e vasto che è il mondo, e la vita che lo attraversa.

Il programma del primo weekend

Il primo weekend prenderà avvio ufficialmente sabato 7 alle ore 10.30, con la curatrice Cecilia Pratizzoli che presenterà i vincitori del Premio Voglino 2016: Federica Sasso, Karin El Maktafi, Raffaele Petralla e Ylenia Bruzzese in Palazzo Provincia di Lodi.

Sabato 7

  • Alle 11.30 inizierà invece la visita guidata con il fotografo Fabio Bucciarelli alla sua The Devastating Cost Of Humanitarian Crisis In South Sudan: Famine And Cholera Outbreak (Il costo devastante della crisi umanitaria in Sud Sudan: carestia e scoppio del colera) a Palazzo Modigani.
  • Alle ore 15.00, sempre presso Palazzo Modigliani, sarà il turno di Oscar Castillo e la sua Nuestra Guerra – Nuestro Dolor, Violencia En Venezuela (La nostra guerra – il nostro dolore, violenza in Venezuela).
  • Alle 16.30 sarà invece il turno del fotografo Giorgio Bianchi con Donbass Stories – Spartaco And Liza (Storie della regione del Donbass – Spartaco e Liza) a Palazzo Barni. Sarà presente Michael Weir, giurato del Belfast Photo Festival.Alle 17.00 la presentazione del libro “Storytelling a chi? Guida pratica per fotografi cantastorie” di Sara Munari, presso la Sala Granata della Biblioteca di Lodi.
  • A chiudere la giornata, alle 20.00 il concerto Burdus – Acoustic Balkan Fellini presso Caffe delle Arti – Circolo Archinti.

Domenica 8

  • Domenica 8 ottobre sarà invece scandita secondo il seguente programma.
  • Alle 10.30 la visita con il fotografo Giorgio Bianchi a Palazzo Barni. Sarà presente Michael Weir, giurato del Belfast Photo Festival.
  • Alle 11.30, visita guidata con il fotografo Oscar Castillo a Palazzo Modignani.
  • Alle 15.00 la visita guidata con la curatrice Cecilia Pratizzoli che presenterà i vincitori del PREMIO VOGLINO 2016 presso Bipielle Arte.
  • Alle 16:00 toccherà alla presentazione del libro “Memories of a war reporter” di Livio Senigalliesi presso l’Asilo Garibalidi.
  • Alle 16.30 la visita guidata con il fotografo Fabio Bucciarelli a Palazzo Modigliani.
  • Alle 17.30 l’incontro I grandi maestri del reportage a cura di Luisa Bondoni. Il racconto della storia della fotografia attraverso il genere del reportage e i suoi grandi protagonisti. L’incontro sarà in Sala Granata presso la Biblioteca di Lodi.

Per maggiori informazioni sul programma delFestival della Fotografia Etica di Lodi: www.festivaldellafotografiaetica.it

Sprea Fotografia: è nuovo record!

Condividi le tue immagini e partecipa ai concorsi

Per il secondo mese consecutivo il portale Spreafotografia.it ha conquistato un record superando i 14 milioni totali di visite alle fotogallery degli utenti con una media di 500.000 pagine viste ogni mese per la sezione news. In 30 giorni sono state creati 210 nuovi profili personali completi di gallery.

Continua a caricare, condividere e commentare i tuoi scatti. Come di consueto la nostra redazione selezionerà i più originali e tecnicamente apprezzabili per la pubblicazione sulle pagine della rivista.

Seguici ogni giorno online, su Spreafotografia.it, sono in arrivo novità straordinarie!

Spreafotografia ha raggiunto cifre eccezionali: 38.008 immagine caricate, 12.788 profili di utenti e 14.240.773 viste totali!

Crea la tua gallery personale cliccando qui!

Adobe Stock ti aspetta a IF- Italians Festival!

MILAN, ITALY - OCTOBER 08: Philip Abussi speaks onstage during the IF! Italians Festival 2016 at Franco Parenti Theater on October 8, 2016 in Milan, Italy. (Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images for Italians Festival) *** Local Caption *** Philip Abussi

Un appuntamento imperdibile per gli Adobe Stockers!

Dal 26 settembre Adobe Stock aspetta al Teatro Franco Parenti di Milano tutti i fotografi, i digital artist e gli appassionati di creatività digitale a IF!, il primo festival italiano della creatività. Ospiti provenienti da tutto il mondo, affermati professionisti della comunicazione creativa, artisti e brand illuminati presenteranno scenari di riferimento, esempi di innovazione, casi di successo e nuove tendenze.


Il 26 è la prima giornata dei workshop formativi Digital&Tech, Fabio Timpanaro condurrà il workshop “Creative Retouching e Compositing: come realizzare un’immagine di alto impatto visivo. Case Study, Tecniche e Flusso di Lavoro”. Un appuntamento unico dedicato alle tecniche più avanzate dell’industria del digital imaging: produzione e gestione risorse, flusso di lavoro, tecniche di composizione, trucchi e segreti per realizzare immagini sorprendenti destinate al mondo dell’editoria, dell’advertising e della digital art.

Il 28, 29 e 30 settembre Adobe Stock, all’interno di uno spazio dedicato, incontra gli “Stockers” per giocare all’Hovering Art Director Game. Il 30 settembre, per tutto il giorno, Massimo Nava, nella sua veste di Adobe Stock Influencer ed esperto di comunicazione  racconterà –  frizzante come al solito – come sfruttare l’integrazione di Adobe Stock nel flusso di lavoro creativo con Photoshop, Illustrator, InDesign, AfterEffects, Premiere e Project Felix.

Per info e consultare il programma completo clicca qui.

Conto alla rovescia per la maratona fotografica

Manca pochissimo alla 5° Maratona Fotografica organizzata dal Circolo Fotografico Carpe Diem

Domenica 24 Settembre 2017 a Cernusco sul Naviglio, alle porte di Milano, dalle 9.30 fino a sera, con partenza in via Pietro da Cernusco 2/C, Cernusco sul Naviglio (MI), si svolgerà la nuova edizione della Maratona Fotografica Carpe Diem che vede, per il secondo anno, le redazioni Sprea Fotografia coinvolte in veste di partner. La maratona Fotografica è a numero chiuso: devi quindi fare in fretta a iscriverti perché saranno ammessi al massimo 100 partecipanti. Chiunque può prendere parte alla manifestazione, anche i minorenni se accompagnati da un maggiorenne. Per iscriversi basta compilare il form sul sito e poi seguire le indicazioni.

I temi da sviluppare

I temi fotografici da sviluppare durante la giornata di maratona saranno quattro e verranno rivelati ai partecipanti durante lo svolgimento della sfida:

  • 1° tema: ore 10:00 presso il punto di ritrovo
  • 2° tema: ore 12:30 presso il punto di ritrovo
  • 3° tema: ore 15:00 presso il punto di ritrovo
  • 4° tema: ore 17:30 presso il punto di ritrovo

Tutti i temi saranno rilevati anche on-line  all’interno del sito e della pagina Facebook 1 ora dopo rispetto al momento in cui ne verrà dato annuncio ai partecipanti sul luogo della maratona. Terminata la fase di scatto, i partecipanti avranno 48 ore di tempo per selezionare e sviluppare le foto migliori e caricarle nelle gallery della Maratona Fotografica Carpe Diem. Tutte le foto dovranno pervenire entro le ore 24 di martedì 26 Settembre.

La consegna delle immagini

La consegna delle fotografie scattate durante la maratona avverrà esclusivamente via web tramite il sito Carpe Diem nell’area dedicata all’upload. È possibile caricare una sola immagine per tema.
Per agevolare eventuali concorrenti impossibilitati a eseguire l’upload via web, l’organizzazione metterà a disposizione una postazione per eseguire l’operazione direttamente il giorno della manifestazione che sarà attiva fino alle ore 20 presso il punto di ritrovo: Blué Sapori e Buonumori in via Pietro da Cernusco 2/C, Cernusco sul Naviglio (MI).

La premiazione

Sabato 21 Ottobre presso la sede dell’evento per la cerimonia di premiazione dei vincitori. Al termine le classifiche saranno consultabili anche on-line. A partire dal 21 Ottobre presso il locale Blué Sapori e Buonumori sarà allestita la mostra fotografica con le prime opere classificate per ogni tema.

Per maggiori informazioni: maratona.carpediemfoto.it

Canon lancia un nuovo 85mm e tre decentrabili

Canon presenta i nuovi obiettivi serie L

Dedicati a fotografi professionisti e prosumer e realizzati i consueti standard standard qualitativi che caratterizzano la serie Canon L, l’EF 85mm f/1.4L IS USM, TS-E 50mm f/2.8L MACRO, TS-E 90mm f/2.8L MACRO e TS-E 135mm f/4L MACRO offrono la massima semplicità di utilizzo, una solida struttura e svariati campi applicativi per garantire al fotografo una nuova esperienza. Le quattro nuove ottiche saranno disponibili da novembre.

Ideale per Il ritratto

EF 85mm f/1.4L IS USM è stato realizzato sulla base dei feedback raccolti tra i fotografi canonisti di tutto il mondo. Il nuovo design con 14 elementi e 10 gruppi, include elementi ad alta qualità per correggere le aberrazioni cromatiche. La tecnologia Air Sphere Coating contribuisce a migliorare ulteriormente la qualità dell’immagine grazie al bassissimo grado di rifrazione, questo rivestimento consente di eliminare flare ed effetti ghosting e scattare immagini nitidissime. EF 85 mm è dotato di diaframma elettromagnetico a nove lamelle con un’ampia apertura f/1.4 che consente effetti “bokeh” di grande pregio in combinazione con lo stabilizzatore di immagine a 4 stop, che evita che la qualità delle immagini possa essere compromessa a causa delle vibrazioni della fotocamera. Inoltre, grazie allo stabilizzatore d’immagine e all’apertura di diaframma, questo obiettivo è particolarmente adatto anche in ambito video. L’EF 85 mm è dotato di un sistema di messa a fuoco automatica con motore ultrasonico USM ad anello; in combinazione con la CPU dell’obiettivo e gli algoritmi della messa a fuoco automatica, Canon garantisce la massima precisione e rapidità della messa a fuoco particolarmente silenziosa.

 

Creatività in ogni scatto

Canon amplia la gamma di obiettivi decentrabili con il TS-E 50mm f/2.8L MACRO, il TS-E 90mm f/2.8L MACRO e il TS-E 135mm f/4L MACRO. Questi obiettivi offrono ampie opzioni creative grazie alla possibilità di decentramento, basculaggio, rotazione e la modalità macro. La funzione di decentramento dei modelli TS-E 50mm MACRO, TS-E 90mm MACRO e TS-E 135mm MACRO consente di spostare l’obiettivo verso l’alto, verso il basso, verso destra e sinistra, riducendo al minimo la distorsione prospettica. caratteristica tipica dei banchi ottici e indispensabile per la fotografia architettonica per correggere la prospettiva dell’immagine, come la distorsione che si verifica inquadrando un edificio dal basso verso l’alto.  La distanza minima di messa a fuoco dei tre obiettivi è stata ottimizzata per la macrofotografia, dando la possibilità di realizzare immagini con rapporto di 1:2 pari a metà delle dimensioni reali del soggetto e un ingrandimento massimo di 0.5x.

 

Caratteristiche principali del Canon EF 85mm f/1.4L IS USM

  • Design ottimizzato per una qualità straordinaria dell’immagine
  • Apertura ampia e luminosa per prestazioni eccezionali con qualsiasi condizione di luminosità
  • Stabilizzatore d’immagine a 4 stop, preciso e semplice
  • Messa a fuoco precisa, dinamica e ad elevata velocità per una messa a fuoco rapida
  • Struttura robusta ed eccellente resistenza agli agenti atmosferici
  • Prezzo suggerito: 1.639 euro

Caratteristiche principali del Canon TS-E 50mm f/2.8L MACRO

  • Controllo preciso della profondità di campo per eccellenti effetti creativi
  • Prospettiva e verticali corrette in modo rapido e accurato in-camera
  • Regolazione della messa a fuoco in modalità macro con un rapporto di 1:2
  • Eccellenza ottica con lenti aventi struttura e design migliorati
  • Lunghezza focale di 50 mm, ideale per catturare immagini di prodotti, particolari architettonici e paesaggi
  • Prezzo suggerito: 2.609 euro

Caratteristiche principali del Canon TS-E 90mm f/2.8L MACRO

  • Controllo preciso della messa a fuoco per eccellenti effetti creativi
  • Prospettiva e verticali corrette in modo rapido e accurato in-camera
  • Regolazione della messa a fuoco in modalità macro con un rapporto di 1:2
  • Eccellenza ottica con lenti aventi struttura e design migliorati
  • Straordinarie immagini di prodotti e ritratti con una nitidezza incomparabile
  • Prezzo suggerito: 2.609 euro

Caratteristiche principali del Canon TS-E 135mm f/4L MACRO

  • Controllo preciso della messa a fuoco per eccellenti effetti creativi
  • Prospettiva e verticali corrette in modo rapido e accurato in-camera
  • Regolazione della messa a fuoco in modalità macro con un rapporto di 1:2
  • Eccellenza ottica con lenti aventi struttura e design migliorati
  • Fotografie in studio realizzate da una distanza più elevata con una nitidezza incomparabile
  • Prezzo suggerito: 2.609 euro

 

 

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’canon’ unit=’list’]

0 0,00
Go to Top