Author

Vanessa - page 100

Vanessa has 1111 articles published.

Vanessa
Social Media

Tania Brassesco e Lazlo Passi Norberto in Behind The Visible: la mostra

Tania Brassesco e Lazlo Passi: mostra realizzata nell’ambito di Fo.To, in collaborazione con il Museo Ettore Fico

In occasione di Fo.To,  prima edizione di una manifestazione dedicata alla fotografia in collaborazione con il Museo Ettore Fico , che prevede una fitta collaborazione tra varie gallerie ed istituzioni con incontri e convegni e che vede la nascita della prima Notte Bianca della Fotografia il 12 maggio 2018 , la galleria De Chirico presenta Behind The Visible, solo show della coppia artistica Tania Brassesco e Lazlo Passi Norberto,  con una selezione di immagini scaturite dalla ricerca che i due artisti hanno realizzato durante gli ultimi anni trascorsi negli Stati Uniti. 

L’investigazione dei due artisti e fotografi veneziani, ma ormai newyorkesi d’adozione, è una commistione di fotografia, cinema, performance ed installazione. Nella serie “Behind the Visible“, attraverso una visione cinematografica e narrativa, Tania e Lazlo esplorano l’universo della psiche, dell’inconscio e del sogno. Esplorano gli aspetti più intimi e misteriosi della natura umana e le relazioni tra i ricordi e l’ambiente. Realizzano scenari sospesi in uno spazio senza tempo, al confine tra reale e irreale ed ogni opera rappresenta una storia personale ed enigmatica. Situazioni di apparente normalità trascendono in una dimensione misteriosa e surreale dove l’indefinibile riesce a toccare i nostri pensieri in modo sublime e rievocare sentimenti impressi archetipicamente nel nostro animo. 

Le opere di Tania e Lazlo hanno riscosso da subito elevato interesse nel pubblico e nella critica sin dalla prima loro serie “The Essence of Decadence” dove attraverso omaggi e citazioni di dipinti appartenenti al passato, con le loro atmosfere decadenti e nostalgiche, offrono la possibilità di far rivivere, in un eterno presente, un mondo apparentemente lontano. Estetica e simbologie che si possono ritrovare anche nella recente produzione, non legata più a riferimenti pittorici ma libera di indagare tra le sfumature del nostro essere che si nascondono dietro il visibile.

Tania Brassesco e Lazlo Passi Norberto: il programma 

Tania Brassesco e Lazlo Passi Norberto

Behind The Visible

Opening 3 maggio, 18.30 – 21.30

Dal 3 maggio al 30 giugno

Dal mercoledì al venerdì 15-19 Sabato 11-19

 

Raffaella De Chirico Arte Contemporanea

Via Della Rocca, 19

Via Giolitti, 52

10123 – Torino

www.dechiricogalleriadarte.com

raffaella.dechirico@gmail.com

Bianco – Festival della Fotografia di Alessandria 2018

Il Festival torna ad Alessandria il 5 e 6 maggio al Chiostro di S. Maria di Castello e a Palazzo Monferrato.

Bianco – Festival della Fotografia torna ad Alessandria per la seconda edizione il 5 e 6 maggio 2018.
Due giorni densi di appuntamenti che andranno dalle esposizioni fotografiche ai workshop tematici, dalle conferenze ai laboratori per bambini.

Bianco – Festival della Fotografia: il programma

Il Festival si apre sabato 5 maggio alle ore 15.30 nel Salone Conferenze di Palazzo Monferrato con uno shooting fotografico a cura di Andrea Gottardi che ci porterà nelle sue Secret Storiesscattando fotografie a tutti coloro che, dopo essersi prenotati, vorranno essere ritratti.

L’inaugurazione ufficiale vedrà la presenza di Gabriele Rigon, ospite d’eccezione di questa edizione, che terrà una conferenza dal titolo “Spazio alla Fotografiasabato 5 maggio alle ore 17.00 nel Salone Conferenze di Palazzo Monferrato.

Gabriele Rigon nell’arco degli ultimi 11 anni, ha trascorso diversi mesi seguendo e documentando con immagini e video le fasi piu’ delicate dell’addestramento aereospaziale dell’astronauta italiano Paolo Nespoli. Inoltre avendo ricoperto il ruolo di “ESA Astronaut Support” ha potuto far parte di un team ristrettissimo di persone che ha la possibilità di accedere a posti inaccessibili, sia in ambente NASA come a Houston e Cape Canaveral, sia presso lo “Yuri Gagarin Cosmonaut Training Center” di Starcity (Russia). Nel 2017 ha partecipato al lancio della Sojuz presso Baikonur (Kazakstan), vivendo quotidianamente con Paolo durante la quarantena.

Scrive di lui Paolo Nespoli : “Io e Gabriele siamo legati da qualcosa di sottile e nel contempo molto profondo. Entrambi vediamo il mondo da un diverso punto di vista. Entrambi amiamo la fotografia o quello che la fotografia esprime. Che sia alla NASA o di fronte ad una modella è un modo per trasformare la luce in ricordi, un modo per toccare vite e trasformarle in emozioni, in desideri. Un modo per disegnare storie silenziose. Gabriele è un fortunato. Vede cose che altri non vedono e le ferma in immagini.”

Domenica 6 maggio invece il Festival sarà accolto nella splendida cornice del Chiostro di Santa Maria di Castello. Dalle ore 10.30 sarà possibile visitare le esposizioni fotografiche dei progetti di Nicola Bernardi (Humans) Gabriele Zago (We share pain, we share joy) e Andrea Gottardi (Secret Stories).

Alle 14 prenderà il via la seconda Alessandria Photo Marathon: un pomeriggio all’insegna della fotografia, del divertimento e della scoperta della città.

Non cambiano le modalità di svolgimento: dopo aver completato le iscrizioni che inizieranno alle 12.30 e aver ricevuto la T-shirt ufficiale, la maratona prevede il completamento di 4 temi, che verranno svelati durante il pomeriggio. Molti i premi in palio messi a disposizione dagli sponsor.

Alle ore 14.00 partirà anche il primo Workshop di Bianco Festival della Fotografia, tenuto da Nicola Bernardi e incentrato su ritratto e illuminazione. Un’occasione per fotografi amatoriali e professionisti per approfondire una tecnica molto amata nel campo della fotografia.

Altra novità di questa edizione sarà un laboratorio didattico che inizierà alle 15.30, dedicato ai bambini dai 7 agli 11 anni. Organizzato insieme agli operatori di Remix-Semi di Senape , il Fantaritratto svilupperà la fantasia dei più piccoli che si cimenteranno a fare click e a sviluppare le proprie immagini.

Il Festival si chiude alle 19.00 con la Conferenza dedicata alla fotografia di reportage sociale con la presentazione dei 5 progetti fotografici premiati dal magazine Witness Journal e QR Photogallery in occasione dell’edizione 2018 di Closer – Dentro il reportage, festival a cadenza annuale che ha l’obiettivo di promuovere nuovi e promettenti autori italiani e stranieri.

 

Per informazioni, orari, iscrizioni : www.biancofestival.it e la pagina Facebook Bianco Festival della Fotografia.

Ritrovata in mare una fotocamera persa nel 2015: era ancora carica

Ritrovata in mare fotocamera del 2015: stupore nello scoprire che era ancora carica

Siamo a Taiwan quando un gruppo di studenti impegnato nella raccolta della immondizia su una spiaggia, ha trovato una macchina fotografica racchiusa in una custodia impermeabile ricoperta di alghe.

Gli studenti e il loro professore Park Lee non hanno resistito alla curiosità e hanno aperto la custodia, nonostante le condizioni non lasciassero presagire che all’interno potesse esserci un apparecchio elettronico ancora funzionante: con grande stupore di grandi e piccini, invece, all’interno hanno rinvenuto una fotocamera ancora funzionante e carica.

Le ultime foto scattate risalivano al settembre 2015 e gli studenti hanno deciso di iniziare una “caccia al proprietario“: il Professore Lee ha messo su Facebook alcune delle foto contenute all’interno della macchina, in un post scritto in giapponese e cinese.

Grazie alla caparbietà del Professore Lee e dei suoi studenti, il post è stato condiviso più di 12mila volte e in un giorno la proprietaria della fotocamera si è riconosciuta nelle foto: si chiama Serina Tsubakihara: la fotocamera le era caduta durante un’immersione.

Premi Pulitzer 2018 per la fotografia

FILE - In this Aug. 12, 2017 file photo, people fly into the air as a vehicle is driven into a group of protesters demonstrating against a white nationalist rally in Charlottesville, Va. James Alex Fields Jr., the man accused of driving into the crowd demonstrating against a white nationalist protest, killing one person and injuring many more, has a preliminary court hearing Thursday, Dec. 14, 2017. (Ryan M. Kelly/The Daily Progress via AP, File)

Premi Pulitzer 2018 per la fotografia: le categorie

Nella categoria Breaking News Photography il fotografo dell’anno è Ryan Kelly di The Daily Progress di Charlottesville, mentre nella categoria Feature Photography gli scatti dello Staff Fotografico della Reuters che denunciano le violenze sui rifugiati Rohingya in Myanma.

Un’immagine agghiacciante di una macchina che piomba sulla folla uccidendo trentadue persone durante gli scontri tra suprematisti bianchi e antirazzisti, a Charlottesville: con questo scatto Il fotografo Ryan M. Kelly, del Daily Progress, ha vinto il premio Pulitzer nella categoria Breaking News Photography. 

Ryan Kelly, poco prima dell’attacco era sul luogo intento a fotografare un centinaio di persone che protestavano contro gli estremisti di destra di Charlottesville: “quella è stata l’unica indicazione che stava succedendo qualcosa fuori dall’ordinario. Nel momento in cui l’auto mi ha superato, ho afferrato la macchina fotografica e l’ho seguita con l’obiettivo, scattando quante più foto possibile. È stato un puro riflesso. Anni di esperienza nel fotogiornalismo mi avevano preparato a reagire istintivamente, ed è stata più la memoria muscolare che una composizione intenzionale a portare a quelle foto“.

Nella categoria Feature Photography vincono gli scatti dello Staff Fotografico della Reuters che denunciano le violenze sui rifugiati Rohingya in Myanmar.

In this Aug. 12, 2017 file photo, people fly into the air as a vehicle is driven into a group of protesters demonstrating against a white nationalist rally in Charlottesville, Va. James Alex Fields Jr., the man accused of driving into the crowd demonstrating against a white nationalist protest, killing one person and injuring many more, has a preliminary court hearing Thursday, Dec. 14, 2017. (Ryan M. Kelly/The Daily Progress via AP, File)

 

 

Nikon D850 e D7500 si aggiudicano il “Red Dot Award: Product Design 2018”

Nikon D850 e D7500: vincitrici del Red Dot Award 2018

Nikon ha il piacere di annunciare che le reflex D850 e D7500 sono state premiate ai “Red Dot Awards: Product Design 2018”, uno dei più prestigiosi premi del design mondiale sponsorizzato dal Design Zentrum Nordrhein Westfalen tedesco, una delle istituzioni più autorevoli e conosciute in merito.

La giuria ha premiato la Nikon D850 per l’incredibile combinazione di risoluzione, velocità e sensibilità alla luce. Il suo design ergonomico e il corpo macchina robusto insieme a caratteristiche all’avanguardia fatto di questa reflex la scelta ideale per i fotografi professionisti.

Il “Red Dot Award: Product Design 2018” è stato assegnato anche alla Nikon D7500, reflex che presenta la stessa impressionante qualità di immagine dell’acclamata D500 in un corpo compatto e leggero. Il sensore da 20,9 milioni di pixel, il processore di elaborazione EXPEED 5 e l’ampia gamma ISO offrono immagini nitide e ad alta definizione, mentre la possibilità di registrare video 4K/UHD soddisfa le necessità dei più esigenti.

Il “Red Dot Award: Product Design” è un premio di altissimo livello nato nel 1955; viene assegnato ai prodotti presentati negli ultimi due anni che sono valutati superiori per aspetti come innovazione, funzionalità e robustezza. Quest’anno la giuria ha valutato oltre 6.300 candidature provenienti da 59 paesi. I prodotti vincitori saranno esposti in una mostra che si terrà dal 10 luglio al 5 agosto 2018 presso il Red Dot Design Museum di Essen, in Germania.

“Scatta” la bella stagione, con Parrot Bebop 2 Power

Parrot Bepop 2 Power: “scatta” ricordi perfetti

Le giornate si allungano, il sole riscalda i nostri pomeriggi e le agende si riempiono di uscite al parco e gite fuori porta per i weekend. Ma siamo sicuri di avere tutte le carte in regola per trasformare i nostri momenti all’aria aperta in ricordi perfetti? 

Con Parrot Bebop 2 Power scattare foto o effettuare riprese a regola d’arte non sarà più un problema: le caratteristiche di pilotaggio uniche di Parrot Bebop 2 Power, basate su un sistema di Intelligenza Artificiale, aiuteranno l’utente ad effettuare ogni ripresa. Risultati garantiti.

Con Parrot Bebop 2 Power, infatti, avrete sempre con voi un grande asso nella manica a fare la differenza: la funzione in-app Auto Shots renderà ogni vostra giornata di relax un vero momento magico.
Una volta puntato il drone verso lo scorcio o il panorama più emozionante, selezionate uno dei quattro movimenti di volo pre-programmati dal menù Auto Shots, personalizzate i parametri e il gioco è fatto! 

Inoltre, il 22 aprile si celebrerà la Giornata Mondiale della Terra, un’occasione in più per promuovere la salvaguardia del nostro pianeta e celebrarne la bellezza. Perché quindi non approfittarne per immortalare il miglior panorama naturale con Parrot Bebop 2 Power?

360RevealEpic e Rise, questi sono i quattro movimenti di camera preimpostati e selezionabili dall’app FreeFlight Pro: in poche semplici mosse Parrot Bebop 2 Power effettuerà per voi manovre di volo complesse, raggiungendo risultati che fino ad oggi solo professionisti del pilotaggio di droni sarebbero stati in grado di ottenere. Effetto scenico assicurato: i vostri pomeriggi di sole saranno ancora più luminosi, con Parrot Bebop 2Power

Video Tutorial di Auto Shots qui

Parrot Bebop 2 Power è disponibile presso i principali negozi di elettronica di consumo e su parrot.com al prezzo consigliato di 699€

Tipa Award 2018: Canon festeggia sei premi per fotocamere e accessori

Canon è lieta di annunciare i sei prestigiosi riconoscimenti ricevuti dalla Technical Image Press Association

Technical Image Press Association è l’associazione che riunisce le più importanti testate giornalistiche nel settore foto e imaging a livello mondiale e rappresenta 30 riviste di settore di 15 Paesi nei cinque continenti. Canon è stata premiata da TIPA per la prima volta nel 1991 e, oggi, le sue innovative soluzioni tecnologiche il 24° riconoscimento.  La prestigiosa giuria si riunisce annualmente per valutare i prodotti più recenti nel settore dell’imaging. I criteri di valutazione spaziano dall’innovazione all’impiego di tecnologie d’avanguardia fino al design e alla qualità offerta dal prodotto. L’obiettivo è selezionare e premiare i prodotti migliori del settore di riferimento.

Quattro fotocamere, un obiettivo e un flash sono stati riconosciuti come prodotti all’avanguardia e giudicati in grado di soddisfare le diverse esigenze fotografiche e di ripresa video per tutti i tipi di clienti, con qualsiasi capacità tecnica.

I seguenti prodotti hanno ricevuto i riconoscimenti TIPA:

  • Best DSLR Enthusiast: Canon EOS 200D
  • Best Full-Frame DSLR Expert: Canon EOS 6D Mark II
  • Best Mirrorless CSC Enthusiast: Canon EOS M50
  • Best Professional Compact Camera: Canon PowerShot G1X Mark III
  • Best Photo Innovation: Canon Speedlite 470EX-AI
  • Best DSLR Prime Lens: Canon EF 85mm f/1.4L IS USM

Lee Bonniface, Marketing Director, Canon Europe afferma: “Siamo estremamente orgogliosi di essere stati insigniti di ben sei premi TIPA. Questo riconoscimento sottolinea il continuo impegno di Canon nella creazione di soluzioni innovative e di elevata qualità, per soddisfare le attese, gli interessi e le capacità tecniche dei nostri utenti. Siamo costantemente impegnati nello sviluppo di prodotti nuovi e originali su cui i nostri clienti, fotografi e videomaker di tutto il mondo ripongono la loro fiducia affinché possano raccontare al meglio le loro storie”.

L’Italia domina i Sony World Photography Awards 2018

Gianmaria Gava Austria Professional, Architecture (Professional competition), 1st Place, 2018, Sony World Photography Awards

L’Italia domina i Sony World Photography Awards 2018: 3 vincitori e 3 finalisti 

La World Photography Organisation ha proclamato 3 italiani vincitori delle categorie Architettura, Paesaggio e Natura e animali selvatici del concorso Professionisti dei Sony World Photography Awards 2018. Altri 3 fotografi tricolori si sono classificati tra i finalisti delle categorie Fotografia creativa, Scoperta e Sport, facendo dell’Italia il Paese più rappresentato nell’elenco di vincitori e finalisti di livello professionale. 

I giudici hanno elogiato tutti i partecipanti per la superba qualità dei lavori. Nell’ambito del concorso Professionisti, Gianmaria Gava ha trionfato nella categoria Architettura con la serie Buildings, che raccoglie meravigliosi scatti monocromatici degli edifici di Vienna, in Austria. Luca Locatelli è il vincitore della categoria Paesaggio con la serie White Gold, che ritrae il panorama aspro, splendido e insolito della zona italiana più ricca di marmo, le Alpi Apuane. Roselena Ramistella si è imposta invece nella categoria Natura e animali selvatici con Deep Land, un corpus di immagini che testimonia il ritorno dei giovani sui Monti Sicani, in Sicilia, per coltivare la terra e allevare il bestiame. 

Sony World Photography Awards 2018: tre fotografi italiani saliti sul podio nelle categorie Professionisti

Gli altri tre fotografi italiani saliti sul podio nelle categorie Professionisti sono: 

Antonio Gibotta, Scoperta, 2° posto 

Matteo Armellini, Sport, 3° posto 

Eduardo Castaldo, Fotografia creativa, 3° posto 

Il successo del sestetto è stato reso noto insieme a tutti i finalisti e i vincitori del concorso Professionisti, culminato nell’assegnazione del prestigioso titolo di Photographer of the Year alla fotografa britannica Alys Tomlinson. 

Promossi dalla World Photography Organisation, i Sony World Photography Awards sono il concorso fotografico più eterogeneo al mondo. L’11a edizione ha battuto ogni record con le sue 320.000 candidature, presentate da fotografi originari di oltre 200 paesi e territori: il risultato è una bellissima panoramica delle migliori opere contemporanee realizzate negli ultimi 12 mesi. 

3 vincitori delle categorie Professionisti sono invitati alla cerimonia di premiazione londinese e si aggiudicano un set di apparecchiature fotografiche digitali di Sony. Inoltre, le opere di tutti i 6 finalisti saranno pubblicate nel catalogo ed esposte nella mostra dei Sony World Photography Awards 2018 presso la Somerset House, nella capitale britannica. 

Fujifilm al Photography PRO Day 2018

Fujifilm sponsor del Photography PRO Day 2018

Il Photography PRO Day è una giornata di seminari organizzata ogni anno da FotografiaProfessionale a Reggio Emilia. Fujifilm Italia sarà presente sponsorizzando l’evento e fornendo contenuti didattici.

Sabato 21 aprile prossimo, presso l’Auditorium Centro Internazionale Loris Malaguzzi di Reggio Emilia, dalle 9 alle 18, si svolgerà la nuova edizione di Photography PRO Day 2018 – I segreti e le strategie dei migliori professionisti della Fotografia e della Post-produzione.

Si tratta di una giornata di seminari tenuti da alcuni dei più importanti fotografi e ritoccatori italiani. L’obiettivo è fornire strumenti concreti ed efficaci a tutti coloro che vogliano trasformare la fotografia in una professione, ma anche ai professionisti che desiderano continuare a crescere e anche agli appassionati che vogliano semplicemente fare un grande passo avanti.

Fujifilm avrà un suo spazio con un seminario tenuto da Fabio Lovino che racconterà del suo essere fotografo, delle sue esperienze e del suo percorso per aiutare e ispirare i partecipanti alla manifestazione che vogliono migliorarsi nel loro lavoro e nella loro passione.

Inoltre, ci sarà un corner Touch&Try in cui prendere confidenza con il Sistema Serie X e GFX. Durante l’evento, lo staff Fujifilm è disponibile per farne conoscere le peculiarità, rispondendo a tutte le domande o curiosità e dando consigli sulle migliori tecniche di utilizzo.

Per partecipare all’evento o avere maggiori clicca qui

Fuorisalone: i Selfie hanno un altro gusto

Fuorisalone: set per scatti perfetti alla Design Week

Tutti conosciamo il Fuorisalone, l’evento che si svolge annualmente nella Metropoli Lombarda, in concomitanza con il Salone del Mobile: location affascinanti corredate da installazioni ad effetto.
Il Fuorisalone altro non è che un percorso di Visioni, una camminata tra creatività e genialità che riempie gli occhi.
Durante la Design Week la fotografia diventa una ossessione: l’importante è scattare, scattare, scattare e riempire memorie di smartphone e macchine fotografiche.

Tra le ultime mode il Selfie è quella che sicuramente ha, più di tutte, rivoluzionato il mondo della fotografia “fai da te“; scattarsi Selfie, condividere gli scatti sui social e aumentare il numero dei Like è l’obiettivo di ogni “fotografo” colpito da selfite acuta.
Anche al Fuorisalone non poteva mancare la nuova mania ed ecco che inquadrarsi, scattare e condividere invade ogni angolo della manifestazione.

Da non sottovalutare, però, che gli autoscatti al Fuorisalone, tra Pattern, sfondi, giochi di luce e oggetti curiosi da utilizzare come cornici, hanno tutto un altro gusto; oggi lo chiamiamo volgarmente ‘selfie’, ma pochi sanno che l’autoritratto fa parte spesso inconsapevolmente di un percorso di autoanalisi e rappresenta il modo più facile per mettere fuori la creatività e creare progetti interessanti mai pensati prima.

Fotografia Europea 2018: Reggio Emilia dal 20 aprile al 17 giugno 2018

Fotografia Europea 2018 XIII edizione: Rivoluzioni, cambiamenti, utopie 

La XIII edizione di Fotografia Europea, il festival interamente dedicato alla forma d’arte che più di altre comunica e interpreta la complessità della società contemporanea,  è in programma a Reggio Emilia, dal 20 aprile al 17 giugno 2018.

Curata da Walter Guadagnini, promossa e organizzata dalla Fondazione Palazzo Magnani insieme al Comune di Reggio Emilia e alla Regione Emilia Romagna, FOTOGRAFIA EUROPEA 2018 ruota attorno al tema “RIVOLUZIONI – Ribellioni, cambiamenti, utopie”.

Anche per il 2018, Fotografia Europea può contare sulla collaborazione della Regione Emilia-Romagna e da una consolidata rete nazionale sempre più forte di sinergie che hanno portato Reggio Emilia a dialogare con le più importanti istituzioni culturali della regione, come la Fondazione MAST di Bologna, il CSAC dell’Università di Parma, la Collezione Maramotti, la Fondazione Modena Arti Visive, cui si unisce l’Osservatorio Fotografico di Ravenna e Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea di Rubiera. In questa edizione saranno inoltre ospitati, per il secondo anno consecutivo, gli Stati generali della Fotografia promossi insieme al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Si è inoltre costruita una rete denominata Sistema Festival fotografia che vede uniti insieme Fotografia Europea di Reggio Emilia, FotoLux di Lucca, Cortona On the Move-Festival internazionale di fotografia, Festival della fotografia etica di Lodi e Sifest-Savignano Immagini Festival, nello sviluppo di iniziative comuni, committenze fotografiche e molto altro da realizzare in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Due, le prime azioni concrete: durante Fotografia Europea sarà possibile acquistare un biglietto unico per tutto il sistema Festival e a Monaco di Baviera si terrà una mostra del fotografo Tommaso Bonaventura dedicata al tema Behind Excellence, curata da Walter Guadagnini, Direttore Artistico di Fotografia Europea, e prodotta da Fondazione Palazzo Magnani insieme a Cortona On the Move e Air Dolomiti.

Numerose sono le mostre, le conferenze, gli spettacoli e le attività formative, animati da protagonisti della fotografia, della cultura e del sapere, ospitati nelle principali istituzioni culturali e spazi espositivi della città. 

Il programma di Fotografia Europea , mai così ricco, si estenderà in luoghi inediti, difficilmente aperti al pubblico in occasioni espositive, come quelli dell’imponente Banca d’Italia, del Battistero e del Palazzo del Vescovado, della liberty Villa Zironi e dell’edificio ad uso commerciale in via San Rocco.  Un modo per riscoprire spazi solitamente chiusi e poter apprezzare il valore del patrimonio storico e architettonico della città.

Fotografia Europea 2018: Info e biglietti 

I biglietti sono acquistabili presso le due biglietterie del Festival Fotografia Europea:

Biglietteria Banca d’Italia –  Piazza Martiri del 7 Luglio, 1– Reggio Emilia

Biglietteria Palazzo Magnani – Corso Garibaldi, 29 – Reggio Emilia

Biglietto intero: € 15,00 (riduzioni in corso di definizione)

Gratuito: bambini di età inferiore ai 12 anni, accompagnatori di persone con disabilità, giornalisti accreditati e soci Icom.

Apertura gratuita venerdì 20 aprile dalle 19.00 alle 21.00

ORARI APERTURA MOSTRE

GIORNATE INAUGURALI 20, 21, 22 APRILE 2018

Palazzo Magnani, Banca d’Italia, Palazzo da Mosto, Chiostri di San Domenico, Sinagoga, via Secchi 11, Spazio San Rocco, Biblioteca Panizzi, Villa Zironi, Galleria Parmeggiani, Vescovado, Spazio U30CINQUE, Spazio Gerra.

venerdì 20 aprile 19.00/23.00

sabato 21 aprile 10.00/23.00

domenica 22 aprile 10.00/20.00

Per gli orari di Galleria Parmeggiani, Biblioteca Panizzi consultare il sito   

 

FINO AL 17 GIUGNO

Venerdì sabato e domenica dalle 10 alle 20

Programma il completo delle mostre

0 0,00
Go to Top