© Damien Demolder

15 regole d’oro per la street photography #2

Lo specialista Damien Demolder ci svela 15 regole d’oro per la street photography. Siete pronti a fotografare come veri professionisti? Ecco altri tre trucchi.

4 – Discrezione

Fa impressione quanto poco le persone si guardino le une con le altre per strada. Ma vale comunque la pena fare il possibile per non dare nell’occhio. Cerchiamo di non indossare abiti che attirino l’attenzione. Anche un abito elegante è rischioso. Infatti, le persone potrebbero supporre che stiamo scattando fotografie ufficiali e cercheranno di evitarci. Indossiamo vestiti “normali” che ci facciano sembrare perfettamente ordinari. Prepariamoci per qualsiasi clima. È importante poter rimanere asciutti e comodi tutto il giorno!

5 – Restiamo in attesa… senza fretta

Possiamo passeggiare tutto il giorno e sperare di imbatterci in qualcuno o qualcosa che salti fuori proprio davanti a noi. Oppure, possiamo cercare una luce affascinante o un’ambientazione grafica, inquadrare una splendida scena e aspettare che qualcuno di interessante si presenti e calchi il nostro palcoscenico.

Spesso, questa seconda opzione porterà più frutti. Con un minimo di pazienza, infatti, riusciremo a realizzare immagini molto meglio organizzate di un momento spontaneo. Nel primo caso, invece, finiremo per scattare più casualmente, in ogni direzione, e i risultati appariranno meno curati.

Trattiamo la street photography come la fotografia paesaggistica. Troviamo la veduta migliore di un luogo interessante e aspettiamo il momento decisivo. Può essere la persona giusta al momento giusto o il sole che si sposta e crea una pozza di luce intorno al soggetto. Entrambe le situazioni richiedono capacità di pre-visualizzazione e molta pazienza.

6 – Street photography: servono pratica e regolarità

Non sono molte le persone che si scoprono brave in qualcosa senza averci messo molto impegno e molto lavoro. La street photography è un’attività come un’altra. Più la pratichiamo e più diventiamo bravi. A patto naturalmente di concentrarci, esaminare gli errori e non smettere MAI di studiare.

Dopo una lunga pausa è facile sentire di avere perso “il tocco”, proprio come succederebbe se fossimo musicisti o atleti. Quindi è importante fare esercizio con regolarità e con la massima frequenza possibile. Se abbiamo una piccola fotocamera, portiamola sempre con noi, così che non passi un giorno senza che abbiamo pensato almeno a un’immagine.

Suona forse eccessivo, ma se riusciamo a integrare la pratica fotografica nella nostra vita quotidiana, ci diamo l’opportunità di cogliere qualsiasi occasione si presenti, dovunque e comunque. Gli smartphone, soprattutto i modelli pensati per la fotografia, sono un’ottima alternativa.

 

Leggi anche
15 regole d’oro per la street photography #1


Latest from LATESTHIGHLIGHTS

0 0,00
Go to Top