Digital Camera Magazine 209

Saluti e Abbracci (virtuali). L’addio di Digital Camera

L’avventura di Digital Camera è durata 17 anni: dalla prima uscita in edicola agli inizi del 2003, abbiamo avuto la fortuna di parlarvi di fotografia e di tutto il mondo che ci gira attorno per ben duecentonove numeri. Ora, purtroppo, siamo costretti a salutarvi. Nonostante i nostri sforzi per proseguire una storia così lunga e bella, la crisi del settore, aggravata dall’emergenza Covid-19, non ci permette di andare avanti ulteriormente.

Approfitterò, quindi, di questo editoriale per ringraziare tutte le persone con cui ho avuto l’onore di lavorare (l’elenco sarebbe troppo lungo da pubblicare!) da quando l’allora direttore Christian Hill mi lasciò il timone della rivista (#101). E ringrazio naturalmente voi lettori che ci avete seguito per tutto questo tempo, spesso partecipando attivamente alla sua realizzazione con le vostre bellissime fotografie! Speriamo di aver contributo con i nostri consigli alla vostra crescita come fotografi: qualcuno è riuscito a coronare il sogno di diventare professionista; gli altri continuano a scattare per semplice passione, dandosi a quello che senza dubbio è… l’hobby più bello del mondo!

Attenzione, però: oltre che online sul nostro sito e sui social di riferimento, la redazione aspetta canonisti e nikonisti su Photo Professional e NPhotography, i magazine di SPREA EDITORI dedicati rispettivamente al mondo Canon e Nikon. Potrete continuare a scegliere se avere tra le mani la vostra copia cartacea (in edicola o direttamente a casa vostra) o le versioni digitali delle riviste da sfogliare su smartphone, tablet o PC.

Gli abbonati a DCM troveranno a pag. 98  della rivista in edicola le indicazioni su come convertire la propria sottoscrizione o come chiedere il rimborso per i numeri che ancora dovessero mancare al termine dell’offerta.

Andrea Rota Nodari