Semplicemente Fotografare Live 2019: mostre, seminari e workshop

Negli ultimi due weekend di settembre, torna Semplicemente Fotografare Live: oltre sessanta mostre gratuite, presentazioni di libri fotografici, dibattiti, seminari e workshop e, soprattutto, l’incontro diretto con i fotografi in esposizione. Anche per questa sesta edizione, autori e visitatori arriveranno da tutt’Italia e dall’estero. Come di consueto l’intero centro storico di Novafeltria, comune dell’entroterra romagnolo al centro del Montefeltro, verrà attraversato dalla Fotografia trasformandosi nella quinta scenografica delle molte mostre in programma e di tutte le altre attività fotografiche in programma. Il Live è un evento che coinvolge il Comune, i palazzi pubblici, gli imprenditori locali, la cittadinanza e tutti gli ambienti ed i negozi disponibili ad ospitare le mostre.
Semplicemente Fotografare Live è un evento, un incontro, un confronto, uno scambio di idee, una condivisione di competenze diverse tra PERSONE, professionisti e non, semplici visitatori e fotografi in esposizione, profondamente appassionati alla Fotografia, in ogni sua accezione.

Semplicemente Fotografare Live 2019: le mostre

Le mostre saranno ufficialmente aperte al pubblico dalle ore 18 del 20 settembre e poi dalle 9 alle 19 nei giorni di manifestazione e su appuntamento negli altri giorni. Una caratteristica che contraddistingue di tutte le mostre è, sin dalla prima edizione l’originalità degli allestimenti. Questa circostanza rende ancor più interessante una visita al festival. Come per tutte le edizioni precedenti, e in accordo con lo spirito “libero” e la tradizione del festival si è deciso di non assegnare un tema al Live 2019. Eppure l’elenco delle mostre, rivela un sottile fil rouge che parla di muri, differenze, contrapposizioni e somiglianze .

  • FRANCESCO CITO |Il muro.  Tra le mostre più importanti da segnalare c’è senz’altro quella di Francesco Cito, , l’occasione concreta per riflettere sui muri reali e virtuali che – sempre più numerosi – in questi anni segnalano le tante difficoltà di questo mondo piccolo e confuso.
    Incontro con Francesco Cito sabato 28 settembre ore 18.00.
  • FRANCESCO COMELLO | Yo Soy Fidel una mostra un libro. Dietro un muro virtuale, ma concreto, sta la vita raccontata nelle immagini di Francesco Comello, presentate in Yo Soy Fidel, una mostra e un libro, che ripercorrono, nella Cuba del dopo Castro, le tracce del viaggio con il quale il giornalista italiano Saverio Tutino introdusse la figlia Barbara alla Cuba in cui ormai si era trasferito e alla sua mitologia che tanto amava.
    Incontro con Francesco Comello sabato 21 settembre ore 18.00.
  • SIMONE CERIO | Religo. ‘Religo’ del fotografo documentarista Simone Cerio: una mostra ideata per creare una connessione diretta e accessibile tra le comunità LGBT credenti italiane e internazionali. Nel corso di 5 anni di ricerca sono stati raccolti materiali audio, video, foto e documenti con la
    finalità di offrire una visione approfondita sul tema. Un viaggio tra le comunità LGBT credenti italiane, con lo scopo di analizzare il tema
    dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere all’interno delle Chiese Cristiane. Un progetto finanziato dall’Associazione Cammini di Speranza tramite il supporto di Open Society Foundation.Chi si sente isolato o escluso può trovare all’interno della mostra storie personali in cui immedesimarsi, approfondimenti da leggere e visioni di esperti da ascoltare.
    Incontro con Simone Cerio sabato 28 settembre ore 15.00
  • LORENZO ZOPPOLATO | Cronache immaginarie di un domatore di cavalli. Queste immagini sono un racconto fotografico nel quale Zoppolato narra le vicende visionarie di un domatore di cavalli. La realtà si mescola con l’immaginazione e le fotografie sono il mezzo per accedere a questo immaginario. Molti sono i luoghi di questa rappresentazione surreale nella quale, come in una finzione di Borges, Zoppolato evoca situazioni della quotidianità per raccontare le vicende del domatore di cavalli. L’autore cercava non un luogo, ma un teatro di vita quotidiana nel quale evocare il proprio immaginario per distillare così situazioni e raccontare questa figura sognata da sveglio in molte notti insonni.

Semplicemente Fotografare Live 2019: le attività fotografiche

Sabato 21 settembre, 10.00. DENNIS ZILIOTTO | Il ritratto come opera d’arte. L’antica tecnica del collodio umido Dennis Ziliotto eseguirà ritratti con l’antica tecnica del collodio umido e ne mostrerà il procedimento alle persone ritratte.
GABRIELE CHIESA | Camera “minutera. Gabriele Chiesa parteciperà al Live 2019 con due progetti: nel primo eseguirà dei ritratti dei visitatori con una camera “minutera” auto costruita in cartone.
ANDREA GOTTARDI | Secret Stories. Gottardi esegue ritratti che poi ambienta, in post produzione, in una storia creata a hoc per la
persona ritratta.
Sabato 21 settembre, 16.00
TETENAL | Performance in Camera Oscura. Sensibilizzazione con l’emulsione argentica Work su vari supporti e stampa delle pellicole
degli interessati su materiali vari A cura di Tetenal
Domenica 22 settembre, 10.00
DENNIS ZILIOTTO | Il ritratto come opera d’arte. L’antica tecnica del collodio umido
ANDREA GOTTARDI | Secret Stories
Domenica 22 settembre, 15.00
GABRIELE CHIESA | Il Baule-Museo viaggiante. Storia e riconoscimento dei processi fotografici antichi. Il secondo progetto di Gabriele Chiesa è un “lezione” operativa sulla storia e il riconoscimento dei processi fotografici antichi, nel quale sarà possibile maneggiare materiali storici originali e rari. La dimostrazione avviene utilizzando un baule-museo viaggiante che raccoglie una selezione di esemplari fotografici realizzati con i più antichi e rari processi storici. Verranno messi a confronto diretto, visivo, tattile, esempi di Dagherrotipia, calotipia, Talbotipia, ambrotipia, carta salata, ferrotipia, autocromie…
Sabato 28 settembre, 10.00
LUIGI CONTE | Incontri dimostrativi di Cianotipia classica (Blueprint). Negli incontri dimostrativi, in collaborazione con il pubblico, Luigi Conte eseguirà delle
stampe a contatto su carta-cotone, opportunamente sensibilizzata, esponendole alla luce del sole.
GIULIO LIMONGELLI| Primi passi dello sviluppo del negativo B/N. Con due diversi workshop, Giulio Limongelli introdurrà i partecipanti alle tecniche base della Camera Oscura, esperienza fondamentale per imparare a lavorare con la luce, che è poi il mestiere del fotografo. Il primo dei due workshop è dedicato ai primi passi dello sviluppo del negativo B/N
P. LIGUORI ,G. ALBERTONE, G. ROSSI | Large camera walk & talk. Riprese d’architettura con banco ottico, decentrabili e non solo, in giro per il paese
Domenica 29 settembre, 10.00
GIULIO LIMONGELLI| La camera oscura eco-compatibile
LUIGI CONTE | Incontri dimostrativi di Cianotipia classica (Blueprint).
Replica del Workshop di sabato 28 settembre

 

Per il programma completo
https://www.semplicementefotografare.com/


Latest from Digital Camera

0 0,00
Go to Top