Dalla serie "Four fires and six souls 2017" © Camilla Ferrari
Dalla serie "Four fires and six souls 2017" © Camilla Ferrari

“I Giovedì di CAMERA” in Cortile

“I Giovedì in CAMERA” riprendono finalmente, dopo la forzata sospensione primaverile, in una nuova veste serale, all’aperto e in forma gratuita da giovedì 2 luglio alle ore 21.00 nell’ampio cortile interno dell’Isolato di Santa Pelagia, a CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia in via delle Rosine 18 a Torino.

L’appuntamento inaugurale

L’appuntamento di giovedì 2 luglio alle ore 21.00 si inserisce all’interno del ciclo Hotel Panorama. Una nuova generazione italiana e, per l’occasione, verranno presentati gli artisti selezionati per l’edizione annuale di FUTURES Photography, il programma di valorizzazione e promozione degli autori emergenti che il centro torinese sviluppa da tre anni insieme ad altre dodici istituzioni e festival europei. Dal 2017, infatti, il progetto offre un programma completo di attività di sostegno, mobilità e visibilità per cinque artisti selezionati da ciascuna istituzione ogni anno. Gli artisti – Marina Caneve, Camilla Ferrari, Camillo Pasquarelli , Giovanna Petrocchi e Marco Schiavone– dialogheranno con Giangavino Pazzola, coordinatore del progetto e Walter Guadagnini, direttore di CAMERA, sulla propria pratica artistica, proiettando le immagini dei principali lavori realizzati in passato. Marina Caneve presenterà Entre chien et loup (2019-2020), progetto entrato a far parte della collezione del Museo Nazionale della Montagna di Torino nel quale l’artista ridiscute i modi con cui costruiamo la memoria culturale del paesaggio; Camilla Ferrari mostrerà Acquarium (2017), lavoro realizzato nelle principali aree turistiche di Pechino per raccontarne il trauma dell’impatto iniziale e il cambiamento della percezione dello spazio, delle atmosfere e dei codici culturali attraverso l’osservazione quotidiana degli stessi. Con Monsoons never cross the mountains (2020), Camillo Pasquarelli accompagnerà il pubblico in un viaggio per immagini nel Kashmir, terra contesa da oltre 70 anni tra India e Pakistan, al fine di descriverne il paesaggio emotivo del conflitto attraverso gli occhi dei bambini; mentre Giovanna Petrocchi racconterà dei paesaggi immaginari di Sculptural Entities (2020), realtà virtuale generata combinando fotografia, immagine trovata o d’archivio in collage abitati da creature tanto antiche quanto improbabili. Per finire Marco Schiavone descriverà il processo di lavoro dietro al progetto Volume doppio (2020), una ricerca che mette al centro il tema del paesaggio, e la sua percezione, oltre al rapporto tra fotografia e disegno.

Per prendere parte all’incontro è obbligatoria la prenotazione a: prenotazioni@camera.to

Dalla serie "Moonsoons never cross the mountains", 2020 © Camillo Pasquarelli
Dalla serie “Moonsoons never cross the mountains”, 2020 © Camillo Pasquarelli

Spazio ai nuovi linguaggi

Hotel Panorama. Una nuova generazione italiana è il titolo di un ciclo di incontri attraverso i quali CAMERA ha avviato una mappatura di quelle esperienze che maggiormente oggi caratterizzano, sia in ambito locale che nazionale, le nuove forme del linguaggio fotografico. Co-finanziato dal programma Creative Europe dell’Unione Europea, il programma europeo FUTURES (EPP – European Photography Platform) è una piattaforma focalizzata sulla mappatura e sul supporto di autori emergenti, oltre i confini nazionali, per aumentarne le possibilità di contatto tra questi e il mercato. Oltre CAMERA, i partner di FUTURES sono FOMU Fotomuseum (Anversa), PhotoEspaña (Madrid), British Journal of Photography (Londra), Robert Capa Contemporary Photography Center (Budapest), Foundation of Visual Education (Lodz), Photo Romania Festival (Cluj), Photo Ireland Foundation (Dublino), Festival d'Hyeres (Hyeres), Triennale der Photographie (Amburgo), Calvert Journal (Londra).


Latest from Da non perdere

0 0,00
Go to Top