11 Gennaio 2022 di twenty14 Avatar

Drawing inspiration from your photographic archive
Workshop con Mashid Mohadjerin

Il workshop

Nell’ambito della mostra Freedom Is not Free, Twenty14 ospita il workshop “Pictures in the closet” con l’artista visiva iraniana/belga Mashid Mohadjerin.

Un workshop incentrato sull’uso e la valorizzazione delle immagini d’archivio, aperto a fotografi e artisti interessati a lavorare con immagini preesistenti. Tutti realizziamo migliaia e migliaia di fotografie: le archiviamo sui nostri dispositivi mobili, le salviamo sui dischi rigidi e molte altre raccolgono polvere negli album di famiglia. Queste immagini vengono spesso accantonate o ancora peggio dimenticate, per non essere mai presentate a un vero pubblico. L’obiettivo del workshop è quello di utilizzare questo materiale, esplorando le diverse possibilità di valorizzazione e utilizzo all’interno di un racconto visivo. Sperimentando con il processo di editing e sequenza ed esplorando i diversi formati di presentazione, spingeremo i limiti della narrazione fotografica classica per trovare il nostro approccio personale.

I partecipanti dovranno presentare una proposta di progetto che preveda l’utilizzo di immagini d’archivio (personali o trovate) per potersi iscrivere al workshop.

Mashid Mohadjerin

È un’artista visiva di origini iraniane con base in Belgio. Il suo lavoro esplora i confini tra arte e fotografia documentaria, concentrandosi su ingiustizia sociale, identità e resistenza. Negli ultimi quindici anni ha prodotto lavori che affrontano temi come la migrazione, lo spostamento, i confini, l’alienazione culturale e sociale e la ricerca dell’identità culturale. Il suo ultimo progetto fa parte del suo dottorato di ricerca in arti, evidenziando il ruolo delle donne nelle recenti rivolte e rivoluzioni in Medio Oriente e oltre.

Mette in discussione le rappresentazioni fotografiche del Medio Oriente e continua a esplorare nuovi modi per visualizzare questi problemi complessi. I suoi progetti e incarichi l’hanno portata in giro per il mondo in regioni focolai dell’Asia centrale, dell’Africa occidentale, del Medio Oriente, dell’Europa e degli Stati Uniti. Il suo lavoro è stato esposto in tutto il mondo e presentato in pubblicazioni come The New York Times, Newsweek, Time magazine, The Wall Street Journal, Le Monde, La Domenica di Repubblica, The Globe & Mail, BBC.

Ha ricevuto il primo premio nella categoria Contemporary Issues ai World Press Photo Awards 2009. Il suo lavoro è stato esposto in gallerie, festival e musei come BOZAR Center for the Arts (Bruxelles), The Museum of Contemporary Art (Anversa), Fotoleggendo (Roma), Kunsthal Extra City (Anversa), Red Star Line Museum, Noorderlicht Festival ( NL) e fa parte di collezioni private e istituzionali. Nel 2021 ha conseguito un PhD in the Arts. Il suo libro d’artista Freedom Is Not Free ha vinto il Rencontres d’Arles Author’s Book Award nello stesso anno. Questo è il suo terzo libro fotografico.

Info

TIMELINE DEL WORKSHOP:
04/02 – termine candidature
06/02 – invio informazioni dettagliate ai partecipanti
12/02 – sessione online: presentazione dell’insegnante e dei partecipanti
26/02 – 27/02 – Workshop a Milano + visita guidata alla mostra presso Pananti Atelier

COSA DEVE CONTENERE LA PROPOSTA PROGETTO (pdf o cartella zip):
– 10/15 immagini
– breve descrizione del progetto (max 500 parole, English)

Invio via mail a twenty14contemporary@gmail.com
Soggetto: Workshop – Mashid Mohadjerin

Lingua: Inglese

COSTO:
180€ tesserati Twenty14
200€ regular

Lascia un commento