Michele Coppola (Executive Director Arte, Cultura e Beni Storici Intesa Sanpaolo), Antonio Ciarloni (Direttore Cortona On The Move), Arianna Rinaldo (Direttrice Artistica Cortona On The Move) durante la presentazione del festival.

Cortona On The Move: presentata la nona edizione

È stata presentata questa mattina, presso le Gallerie d’Italia di Milano, polo museale e culturale di Intesa Sanpaolo, la nona edizione del Festival Internazionale di Fotografia Cortona On The Move, in programma dall’11 luglio al 29 settembre. La manifestazione, che ha il patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Cortona e della Provincia di Arezzo, è realizzata con il sostegno di Intesa Sanpaolo, main partner per il secondo anno consecutivo, e di Canon Italia, Digital Imaging Partner dal 2017. Con un’attenzione particolare alla fotografia contemporanea e all’evoluzione del linguaggio fotografico, fin dalla prima edizione Cortona On The Move ha avuto una forte vocazione internazionale, chiamando a sé autori provenienti da ogni parte del mondo e, allo stesso tempo, portando Cortona e la Toscana nel mondo.

Cortona On The Move: Il paesaggio diventa la memoria storica dell’umanità perché ne custodisce le tracce

Arianna Rinaldo, direttrice artista del festival, ha voluto puntare quest’anno su un tema di grande attualità – l’ambiente – focalizzando l’attenzione sulla relazione tra le persone, il paesaggio e il territorio. «Il focus è sulla natura; tuttavia, lo sguardo non è rivolto solo all’ecologia e alle tematiche ambientali, pur urgenti: ho voluto studiare il tema dell’ambiente in relazione all’essere umano, considerando da una parte gli interventi dell’uomo che hanno portato ai disastri ambientali che purtroppo conosciamo bene ma dall’altra anche altri tipi di relazione che riguardo gli spostamenti, il senso di appartenenza… Il paesaggio diventa la memoria storica dell’umanità perché ne custodisce le tracce». Così, la mostra Crime Scenes di Simon Norfolk racconta l’influenza che l’uomo ha sulla Terra, mentre Gideon Mendel con Drowning World Tomorrow esplora il fenomeno delle inondazioni. Arctic Zero di Paolo Verzone è un viaggio alla scoperta della comunità che vive in un centro di ricerca e di monitoraggio ambientale nel cuore dell’Artico. Nadia Bseiso con il progetto Infertile Crescent documenta i cambiamenti geopolitici che hanno trasformato la culla della civiltà, il Medio Oriente, in una Mezzaluna che brucia in tumulto.

Cortona On The Move: non solo mostre ma talk, letture portfolio, workshop e premi

Accanto alle mostre, sono molte le iniziative che animeranno Cortona On The Move – fra talk, letture portfolio, workshop e premi – molte delle quali vedranno la partecipazione di Canon che, per il terzo anno consecutivo, sarà Digital Imaging Partner del festival. «Cortona On The Move rappresenta per noi l’occasione di raccogliere molte delle iniziative che con impegno sviluppiamo nel corso dell’anno al fianco di partner di valore», dichiara Massimiliano Ceravolo, Professional Imaging Group e Marketing Director Imaging Technologies & Communications Group. «Il 2019 sarà per noi un’edizione all’insegna dei nuovi talenti partendo dai vincitori del Premio Canon Giovani Fotografi fino all’importante collaborazione con Sky Arte per la quarta edizione di Master of Photography». Cortona On The Move, infatti, ospiterà la mostra conclusiva degli scatti dei talenti del programma di Sky Arte, prodotta con tecnologia Canon. La partnership con Canon, inoltre, darà ai visitatori la possibilità di partecipare ai workshop della Summer School, realizzata in collaborazione con Canon Academy, e di testare gratuitamente fotocamere e ottiche della gamma EOS ed EOS R. Infine, la ricerca di forme originali di comunicazione visiva prosegue con la seconda edizione di ARENA – Video and Beyond sponsored by Canon Cinema Eos e National Geographic Society, una sezione dedicata a video sperimentali, installazioni e opere transmediali a cura di Liza Faktor.
Il programma completo è disponibile su www.cortonaonthemove.com


Latest from Da non perdere

0 0,00
Go to Top