© Edoardo Romagnoli

Edoardo Romagnoli e la luna: storia di una seduzione

Fino al 24 maggio, lo Spazio Kryptos di Milano ospita Dalla terra alla luna, mostra curata da Roberto Mutti che riunisce le fotografie e i disegni di Edoardo Romagnoli. Il percorso espositivo sfrutta i due piani dello Spazio Kryptos seguendo il percorso artistico dell’autore: sotto, le fotografie dei suoi viaggi, sopra, le immagini della luna, frutto di una ricerca che Romagnoli ha iniziato molti anni fa e che ha portato avanti con passione e rigore, dando vita a scatti suggestivi ed emozionanti. Dunque, dal titolo della mostra, un passaggio “dalla terra alla luna”, dalla curiosità alla seduzione.

Dalla terra alla luna, dalla curiosità alla seduzione.

«Se avete provato a fotografare la luna», ha raccontato Roberto Mutti nel corso della presentazione della mostra, «vi sarete accorti che questa scappa. Tu la metti lì, hai un 500 mm, una bella macchina, la centri e lei… si è spostata. Ti chiedi dove sia andata… Edoardo la insegue e poi, a un certo punto, la luna si arrende. E trovo che questo sia davvero un gioco di seduzione. E il terzo a essere sedotto è chi guarda».
Negli anni, il dialogo tra Romagnoli e la luna si fa sempre più serrato: il risultato sono immagini – tutte realizzate muovendo la macchina e senza interventi di post-produzione – che restituiscono il legame tra l’autore e Selene e che fanno scaturire emozioni profonde. Perché, in fondo, la fascinazione che Romagnoli “subisce” è la stessa che colpisce tutti noi quando volgiamo lo sguardo verso il cielo. Un’altra occasione per ammirare le foto di Edoardo Romagnoli è la mostra Luna di seta, fino al 23 maggio al Museo didattico della Seta di Como nell’ambito di Lake Como Festival della Luce. Alcuni scatti sono stati riprodotti su seta amplificando così, con la luminosità del filato serico, l’effetto della luce lunare.

Spazio Kryptos – Via Panfilo Castaldi 26, Milano – www.kryptosmateria.it
Museo didattico della Seta – Via Castelnuovo 9, Como – www.festivaldellaluce.net

 

 

 

 


Latest from Evidenza

0 0,00
Go to Top