Erminio Annunzi: alla ricerca dello spazio e del tempo

Erminio Annunzi: il paesaggio come espressione di una visione personale

Il suo linguaggio non prescinde dal suo instancabile impegno come artista, nel raccontare una fotografia che tenta di emanciparsi dagli stereotipi del nostro paese. Per l’autore, la fotografia di paesaggio è la ricerca del proprio vissuto interiore, nel luogo in cui si è collocati, attraverso il senso totale dell’immagine. I protagonisti dei suoi scatti sono gli alberi e gli elementi vegetali, con i quali, si relaziona attraverso la luce. Tutto inizia da una sua interpretazione del paesaggio, da un luogo personale dell’autore, sia psicologico che emotivo. È un patrimonio tecnico ampio, ma saggiamente curato, quello di Erminio Annunzi, che accosta, con naturalezza, linguaggi e strumenti analogici e digitali. Il suo è uno sguardo capace di rintracciare molto storie, perché a un unico soggetto possono corrispondere molte immagini. La tecnica è un elemento fondamentale per il lavoro dell’autore e rappresenta il mezzo per creare immagini più efficaci e comunicative. In poche parole sostiene il linguaggio espressivo. Tra i suoi lavori più recenti, troviamo una ricerca nell’ambientazione del Parco del Ticino, un luogo a lui molto caro. Protagonisti assoluti sono gli elementi della natura, come l’acqua, la foschia, ma in particolare gli alberi, immancabili nelle produzioni dell’autore lungo tutta la sua carriera. Annunzi, oltre alle sue ricerche personali, da più di vent’anni è impegnato come docente di fotografia, cercando di trasmettere ai suoi studenti un’importante sensibilità d’osservazione e una buona padronanza tecnica. Con la sua esperienza guida ogni studente a indagare nel profondo la presenza degli spazi aperti, invitando ognuno di loro a mantenere la propria visione artistica.

Erminio Annunzi: la fotografia di paesaggio racchiude molti segreti

L’intenzione del docente è insegnare a “vedere”, e far scoprire, che con diverse idee, unite alla tecnica, la fotografia di paesaggio racchiude molti segreti. Nel progetto Nel buio si cela la luce si nota particolarmente la relazione non solo estetica con gli alberi e il paesaggio, «il valore aggiunto di un essere vivente e quasi senziente» alla cui azione risponde quella della fotografia.

Workshop con Erminio Annunzi
LO SPAZIO E IL TEMPO NEL PAESAGGIO
Sabato 19 gennaio – Domenica 20 gennaio 2019 – Orari: 9.30-18.00 – STILL Fotografia, via Balilla 36, Milano
Il corso è dedicato a quei fotografi che desiderano migliorare il loro approccio alla fotografia di paesaggio e a tutti quelli che abbiano voglia di comprendere i meccanismi di espressione fotografica e di migliorarsi fotograficamente.

Per informazioni sui corsi e workshop vai su www.ilfotografo.it/accademia
tel. 02 36744528
workshop@ilfotografo.it


Latest from Evidenza

0 0,00
Go to Top