Mare Mostrum di Marco Valle

Festival della Fotografia Etica: cosa succede il 5 e 6 ottobre

Il Festival della Fotografia Etica di Lodi prende il via con un ricco programma di appuntamenti che animeranno il primo weekend della manifestazione, sabato 5 e domenica 6 ottobre. Da non perdere, le visite guidate alle mostre con gli autori, un’occasione unica per approfondire i temi affrontati e conoscere più da vicino il lavoro dei fotografi. Durante questo primo fine settimana, Marco Valle ci accompagna alla scoperta di “Mare Mostrum”, una riflessione sulla relazione tra uomo e ambiente e sul destino dei settemila chilometri di coste italiane, sempre più minacciate dalla cementificazione. Gabriele Cecconi, vincitore del Premio Voglino 2018, ci fa scoprire il progetto “I miserabili e la terra” che – documentando lo spostamento in Bangladesh di migliaia di Rohingya, in fuga dalle persecuzioni nel loro Paese di origine, il Myanmar – riflette sull’impatto delle migrazioni sull’ambiente.
Paolo Marchetti presenta “Articolo 1 – Storie di immigrazione e lavoro nel Lodigiano”, lavoro nato da un’idea del Gruppo Fotografico Progetto Immagine che, attraverso gli scatti di diciotto fotografi della rivista LUDESAN LIFE, indaga la realtà degli immigrati nel Lodigiano analizzandola soprattutto dal punto di vista del lavoro, fondamentale chiave di svolta della riuscita o della mancata integrazione. Si concentra sul lavoro e sul modo in cui questo cambia a causa della crisi economica, della globalizzazione, delle innovazioni tecnologiche anche il lavoro del collettivo TerraProject dal titolo “Forza lavoro e scuola oggi”. Con Darcy Padilla, vincitrice del World.Report Award 2019 per la sezione Master Award, si ammira il reportage “Sognatori”, dedicato alla piaga dell’alcolismo nella Riserva indiana di Pine Ridge in South Dakota.

Festival della Fotografia Etica: workshop e talk

In programma durante il primo weekend del festival anche la presentazione di tre libri: “Bitter Leaves” di Rocco Rorandelli, “Workforce” di Michele Borzoni e “Naiade” di Claudia Amatruda. Sabato 5, dalle 16 alle 17.30 presso il Teatro alle Vigne, si terrà il primo appuntamento del workshop “Dal mito all’icona” a cura di Frammenti di Fotografia. L’incontro, dal titolo “Le visioni del mito”, riflette sui significati e sulle funzioni che l’immagine ha assunto per l’uomo nel corso della sua evoluzione culturale.

Il programma completo del Festival della Fotografia Etica di Lodi può essere consultato sul sito www.festivaldellafotografiaetica.it

 


Latest from Da non perdere

0 0,00
Go to Top