foto più famose
Lilja Brik, 1924 © Aleksandr M. Rodchenko

Le foto più famose della storia: Rodchenko

Una rubrica dedicata alle foto più famose. Quelle che hanno cambiato per sempre il nostro modo di pensare la fotografia. E che sono entrate nell’immaginario collettivo.

Le foto più famose #12

Cosa sto guardando? Da quale punto di vista? È questa la rivoluzione dell’immagine che opera Aleksandr Rodchenko negli anni ’20 e ’30 del XX secolo.

La fotografia, spesso usata come elemento per composizioni grafiche di manifesti e periodici, doveva distinguersi dalla decadente arte capitalista. La Rivoluzione d’ottobre esigeva anche nuovi linguaggi visivi e Rodchenko ne fu a lungo tra i migliori interpreti. Aiutato dai nuovi apparecchi fotografici Leica, che permettevano di portare il mirino all’occhio, quindi di vedere esattamente l’inquadratura dell’apparecchio, sfruttò le possibilità della fotocamera per realizzare prospettive ardite dove tutto si giocava sul particolarissimo punto di vista, non più adattato alle esigenze di lettura visiva consueta.

La donna al telefono, vista come scendendo in fretta le scale, è un soggetto perfetto. Così come la ragazza, la notissima Lilja Brik, che chiama tutti a gran voce. Questa è forse la sua fotografia più famosa. Originariamente utilizzata per la pubblicità di una libreria, nel tempo sarà rielaborata innumerevoli volte per i più diversi annunci.

L’autore

foto più famose

Aleksandr M. Rodchenko (1891-1956). Tra i più conosciuti pittori, grafici e fotografi dell’avanguardia artistica sovietica. Interprete del Costruttivismo prima che, con l’avvento di Stalin al potere, anche l’arte fosse controllata dallo Stato e indirizzata verso una ripetizione accademica.

Ingiustamente accusato di “formalismo” e di essere troppo aderente all’arte occidentale, fu sempre più isolato e destinato a documentare solo eventi ufficiali. Smise di fotografare definitivamente intorno al 1940.

Leggi anche Le foto più famose #11: Atget


Latest from Grandi Maestri

0 0,00
Go to Top