Fotografare in bianco e nero: ecco come impostare la fotocamera e sfruttare lo stile immagine monocromatico.

3 Novembre 2021 di Redazione Redazione

Scattare in bianco e nero oggi è una scelta creativa che si riallaccia alla tradizione ma, allo stesso tempo, sa essere contemporanea e innovativa. Ecco trucchi, tecniche e attrezzature per realizzare scatti perfetti.

Bianco e nero: le impostazioni

Prevedere come colori e toni si tradurranno in bianco e nero non è facile. Tuttavia, alcune impostazioni della fotocamera possono aiutarci a “previsualizzare” l’effetto.

La più immediata è lo stile immagine (Picture Control o Picture Style) bianco e nero. In questo modo vediamo l’anteprima di scatto già in scala di grigi e otteniamo una buona idea di quale aspetto avrà il risultato finale. 

Insieme allo stile immagine, dobbiamo impostare i parametri corretti per ottenere la massima qualità e anche sapere come esposizione e bilanciamento del bianco influenzeranno il risultato.

Gli stili immagine

Usare lo stile immagine monocromatico è un ottimo modo per previsualizzare l’aspetto della scena in bianco e nero. Con una reflex possiamo usare la modalità Live View per vedere l’anteprima di scatto in scala di grigi. Le mirrorless con mirino elettronico possono invece mostrare l’effetto direttamente nel mirino. 

Quasi tutte le macchine offrono una serie di opzioni per regolare contrasto e luminosità dell’effetto, oltre alla possibilità di applicare filtri e viraggi. La regolazione del contrasto può aiutarci a prevedere come risulterà l’immagine finale. La simulazione dei filtri aiuta, invece, a ottenere una miglior gamma di toni a partire dai colori della scena. 

Dopo lo scatto, continuiamo a rivedere l’immagine in bianco e nero, ma l’effetto è applicato davvero solo ai file JPEG, non ai RAW. Se vogliamo tenere traccia di quanto abbiamo deciso, dobbiamo salvare in RAW+JPEG.

Modalità bianco e nero base

bianco e nero

Si limita a convertire i colori in scala di grigi e il risultato può apparire un po’ piatto. Può comunque dare un’idea iniziale di come appaia la scena in bianco e nero.

Aumentato contrasto

bianco e nero

Regolare il contrasto può aiutarci ad avvicinarci a quello che sarà il risultato finale. Aumentiamolo nei parametri dello stile immagine per migliorare l’impatto della conversione standard.

Filtro rosso 

bianco e nero

Per i paesaggi, è il più utile tra i filtri incorporati. Scurisce la resa dell’azzurro del cielo e accentua il contrasto. Può suggerirci un’idea più precisa di conversione dell’immagine.

L’istogramma e il bianco e nero

bianco e nero

Esposizione Neutra
Quando l’intero tracciato è all’interno dell’asse orizzontale del grafico, l’esposizione è corretta. Se però gli estremi del tracciato non toccano i bordi destro e sinistro, nell’immagine non avremo bianchi e neri puri (rispettivamente a destra e sinistra).

Esposizione scorretta
Se il grafico è tagliato dai margini sinistro (ombre) o destro (luci alte), significa che abbiamo perso dettagli. Spesso è possibile recuperarli in parte (soprattutto con i file RAW), ma al costo di una perdita di qualità.

Esposizione a destra
Un buon metodo per assicurarci massima qualità e minimo rumore è impostare l’esposizione in modo che le luci alte arrivino giusto a toccare il margine destro. In questo modo catturiamo la più ampia gamma di toni possibile senza bruciare le luci.

Leggi anche
Bianco e nero: i trucchi per foto perfette #1
Bianco e nero: i trucchi per foto perfette #3

Lascia un commento