Creiamo un’illuminazione morbida e avvolgente sfruttando le luci LED per ritratti professionali e diversi dal solito.

16 Novembre 2022 di Redazione Redazione

Ecco come creare un’illuminazione morbida e avvolgente sfruttando le luci LED per ritratti diversi dal solito e di forte impatto.

Le luci LED per ritratti professionali e originali

Abbiamo avuto l’opportunità di provare le nuove unità LED di Rotolight, l’AEOS 2 e il NEO 3, nel corso di una sessione appositamente organizzata in una bellissima dimora d’epoca, con diversi modelli e modelle e diversi allestimenti luce.

Il flash è la sorgente luminosa convenzionale per il ritratto, quindi eravamo davvero curiosi di vedere come si sarebbero comportati questi due pannelli LED. L’AEOS 2 e il NEO 3 si sono dimostrati potenti e capaci di creare ritratti favolosi. Sono luci costanti, quindi permettono di vedere in tempo reale la caduta della luce – un po’ come avere la lampada modellante del flash sempre accesa.

Le luci costanti, poi, sono ideali anche per il video. Inoltre, incorporano la possibilità di cambiare il colore della luce, rendendo superfluo l’uso di gelatine (che tra l’altro riducono la potenza emessa dal flash). 

Allestire il set con le luci LED

LED per ritratti

1 – Rotolight AEOS 2
È l’erede dell’originale AEOS, che ha avuto tra i fotografi e i videomaker un grande successo. È un’unità professionale versatile, leggerissima e sottilissima. Per la precisione, è il pannello LED 1×1 più leggero e sottile mai prodotto: pesa poco meno di 1.400 g.

2 – Rotolight neo 3
Rispetto alle versioni precedenti, il pannello NEO 3 offre maggiore potenza e un’innovativa interfaccia touch sul dorso. È studiato per inserirsi nel flusso di lavoro grazie all’app Rotolight per iOS e Android. È anche dotato di una nuova batteria al litio ad alte prestazioni.

3 – Modello e location
La sessione è stata ospitata in una dimora d’epoca e i modelli erano vestiti con abiti anni ’20, per dare ai ritratti un’atmosfera originale e di classe. Giacche eleganti, vestiti da sera, acconciature elaborate e finti sigari sono stati gli accessori che hanno dato vita alle scene!

Sul set

1 – Aggiungiamo una luce di riempimento

Per il primo set (foto in alto), avevamo la modella, Betsy, in posa allungata su un divano. Una finestra, esterna all’inquadratura, offriva abbondante luce naturale, che raggiungeva il soggetto da destra e leggermente da dietro. In questa posizione, però, il viso e alcuni dettagli importanti restavano in ombra. Per ridare loro definizione abbiamo usato il più piccolo Rotolight NEO 3, impugnato a mano in modo da illuminare il volto con un’inclinazione di circa 45° dall’alto (se necessario, l’unità può anche essere normalmente montata su stativo). Il pannello LED è diventato la luce principale e illumina perfettamente il soggetto.

2 – Un’iniezione di colore

LED per ritratti

L’AEOS 2 e il NEO 3 offrono una scelta di 16,7 milioni di colori e 2.500 filtri, per permetterci di usare una “gelatina” senza applicare la gelatina fisica, che ridurrebbe l’intensità della luce. È possibile impostare il colore dal dorso del pannello LED oppure attraverso l’app Rotolight, disponibile per il download gratuito via Apple iOS o Google Play Store. 

Qui abbiamo chiesto alla modella, Simone, di posare contro la parete decorata, nella luce naturale di una finestra a sinistra. Poi abbiamo posizionato il Rotolight AEOS 2 sulla destra, con un filtro digitale viola per aggiungere un tocco di colore nelle ombre.

3 – Un bianco e nero d’atmosfera

Esauriti gli esperimenti con i filtri incorporati, abbiamo abbandonato il colore in favore dell’atmosfera del bianco e nero. L’allestimento è rimasto molto semplice: un singolo AEOS 2 a 45° davanti al modello, Hamish. Per vedere in tempo reale l’effetto del bianco e nero, siamo entrati nel menu rosso Scatto e abbiamo impostato lo Stile foto Monocromo. In questo modo abbiamo un’anteprima Live View in bianco e nero e possiamo concentrarci su luce e composizione. Scattiamo sempre in RAW, in modo da poter tornare a un’immagine a colori nel caso ci accorgessimo di preferirla.

Leggi anche
Come allestire il set luci per ritratti perfetti

Lascia un commento

qui