21 Giugno 2021 di Redazione Redazione

Ecco 16 mini lezioni di fotografia che ti permetteranno di migliorare la tecnica e ottenere scatti sempre impeccabili!

Lezioni di fotografia: messa a fuoco

1 – La giusta modalità AF

Come prima cosa, imposta la modalità di messa a fuoco automatica (AF) che meglio si adatta al tuo soggetto. Puoi scegliere fra tre diverse opzioni AF, ma solo due ti saranno davvero utili. AF One-Shot, per fotografare soggetti statici; AF AI Servo, per i soggetti in movimento.

Esiste anche AF AI Focus, che ti permette di passare da One-Shot a AI Servo nel caso in cui il tuo soggetto inizi a muoversi. Tuttavia si rivela spesso imprecisa, dunque ti consigliamo di affidarti alle altre due. Quando premi a metà il pulsante di scatto in modalità AF One-Shot, la tua reflex mette a fuoco solo una volta (emettendo un rassicurante beep – attivo di default – quando aggancia il soggetto). In modalità AF AI Servo, invece, quando premi a metà il pulsante di scatto la fotocamera continua ad aggiornare il fuoco sul soggetto, senza alcun segnale acustico.

2 – Seleziona i punti AF

Un errore comune tra i principianti è quello di affidarsi alla modalità di selezione automatica dei punti AF. Con questa impostazione, la tua EOS si serve di tutti i punti AF attivi nel mirino per mettere a fuoco ciò che nell’inquadratura risulta più vicino. Che però potrebbe non essere il tuo soggetto!

Meglio dunque optare per la selezione manuale dei punti AF, che consente di decidere quale parte della scena, o del soggetto, mettere a fuoco. L’utilizzo dei punti AF più lontani dal centro geometrico ti aiuterà inoltre a migliorare le tue composizioni, incentivandoti a evitare quel pigro utilizzo del punto AF centrale che restituisce soggetti piazzati noiosamente in corrispondenza del centro del fotogramma!

3 – Lezioni di fotografia: non toccare la fotocamera

Che tu ci creda o no, anche il semplice gesto di premere il pulsante di scatto per dare il via all’esposizione può essere sufficiente a muovere la fotocamera e a restituirti un’immagine mossa – anche con la tua Canon fissata sul treppiede! Il fenomeno diventa ancora più evidente quando realizzi lunghe esposizioni notturne o scatti in ambienti poco luminosi.

Per evitare questo problema piuttosto comune, serviti di un sistema di scatto a distanza oppure imposta la modalità Drive Autoscatto, che ti consente di attivare l’otturatore con un ritardo di 2 o 10 secondi, dando così il tempo di scemare a qualsiasi eventuale vibrazione della fotocamera.

4 – Paesaggi? Usa il Live View!

Il Live View ti permette di controllare facilmente la nitidezza su tutta l’area inquadrata. Fissa la fotocamera a un treppiede, spegni lo stabilizzatore di immagine del tuo obiettivo e imposta lo switch sull’ottica su MF (messa a fuoco manuale). Quindi premi il tasto Live View e seleziona un’apertura stretta, come f/16.

Metti a fuoco intorno al primo terzo del fotogramma, quello più vicino a te, usando la ghiera di messa a fuoco dell’obiettivo. Quindi ingrandisci di 5x o 10x, servendoti dei tasti del cursore/multi-controller per muoverti all’interno della schermata e verificare che tutto sia perfettamente nitido. Se necessario, ottimizza la messa a fuoco così da assicurarti la massima profondità di campo su tutta la scena.

Lascia un commento