8 Settembre 2021 di Andrea Rota Nodari Andrea Rota Nodari

Analisi dello scatto: scopriamo insieme come leggere un’immagine e quali sono gli elementi che ci permettono di affermare che quella foto “funziona”!

Analisi dello scatto #13

Partiamo da Umbrella di Alessandro Marcello (foto in alto). Analizziamola insieme per capire quali sono gli elementi vincenti di questa immagine.

Minimalista ma non troppo

Alessandro ha catturato questa scena sulla celebre Promenade des Anglais di Nizza in un giorno di gennaio 2018. L’immagine rispetta tutti i canoni del minimalismo. Il mare sfumato dal tempo lungo e trasformato in uno specchio del cielo. La composizione semplice, pulita e ordinata. L’atmosfera lieve e rilassante. La figura di passaggio, però, spezza la simmetria e la noia delle convenzioni, aggiungendo un benvenuto elemento di interesse, colore e movimento.

Macchia di colore

L’ombrello è il naturale punto focale della scena. Benché piccolo nella scena, ha forza e peso grazie al colore. Nella palette fredda e azzurra, la doppia macchia rossa dell’ombrello e del suo riflesso attira lo sguardo con immediatezza.

Grazie all’ombrello, l’uomo che cammina diventa protagonista e il fatto che stia per uscire dalla scena acquista molto più significato. La figura che si muove appare sospesa tra cielo e nuvole, con un impatto surreale e poetico, e ci lascia liberi di riempirla di significati.

Leggere l’immagine #14

Vediamo ora i punti di forza dello scatto di Raffaele Silvestri dal titolo Sadie Gray.

analisi dello scatto

Sadie Gray di Raffaele Silvestri

Luce naturale

Raffaele ha lavorato solo con la luce naturale della finestra, riuscendo a sfruttarla al meglio. L’effetto ovattato e luminoso della luce filtrata dalle tende crea un’atmosfera calda e romantica. La luminosità avvolge il grembo e il profilo della modella, evidenziando il seno e la bocca e lasciando scivolare tutto il resto in un’ombra leggera, che dà un tono ancora più misterioso e provocante al ritratto.

Eleganza d’altri tempi

Lo styling dell’immagine merita una lode a parte. L’attenzione a non esplicitare nulla, il nudo semplicemente alluso, l’espressione sognante della modella si combinano molto bene in un’atmosfera elegante, che completa a meraviglia la luce polverosa e i dettagli del pizzo e del tendaggio, rievocando il fascino discreto del passato. 

Se vuoi condividere le tue immagini con la redazione, ed essere pubblicato sulla rivista, iscriviti gratuitamente qui.

Lascia un commento