24 Marzo 2021 di Redazione Redazione

Chiunque abbia mai scattato una foto avrà sentito parlare di bilanciamento del bianco. Ma di che cosa si tratta esattamente? E come rimuovere dominanti e viraggi dalle immagini? Vi sveliamo tutto quello che c’è da sapere in questa rubrica.

Bilanciamento del bianco automatico

Possiamo impostare solo una singola temperatura del colore per ogni scatto. Il che significa che, quando sulla scena ci sono luci di diverso tipo, è necessario un compromesso.

Un esempio classico è rappresentato dagli interni illuminati con lampadine a luce calda, oltre che dalla più fredda luce diurna che entra dalle finestre. Impostare uno dei due possibili preset, Tungsteno o Luce diurna, introduce dominanti nelle aree illuminate dall’altra sorgente luminosa.

La soluzione è usare il bilanciamento automatico. La fotocamera spesso è capace di fare ottime valutazioni in luce mista e di produrre un risultato che, per quanto frutto di compromesso, appare naturale. In RAW, potremo raffinarlo in post-produzione.

Un esempio

bilanciamento del bianco

Predefinito Luce diurna
Scaldare la luce naturale delle finestre rende troppo arancione quella delle lampadine.

bilanciamento del bianco

Predefinito Tungsteno
La correzione che serve a raffreddare le lampadine rende invece troppo azzurra la luce delle finestre.

Ecco il risultato con il bilanciamento automatico…

bilanciamento del bianco

 

Leggi qui Bilanciamento del bianco: prendiamo il controllo #2

Lascia un commento