25 Marzo 2021 di Redazione Redazione

Chiunque abbia mai scattato una foto avrà sentito parlare di bilanciamento del bianco. Ma di che cosa si tratta esattamente? E come rimuovere dominanti e viraggi dalle immagini? Vi sveliamo tutto quello che c’è da sapere in questa rubrica.

Sperimentiamo con il bilanciamento del bianco

Il probabile effetto collaterale della possibilità di neutralizzare qualsiasi dominante è il rischio di “togliere vita” all’immagine. Dopo tutto, il colore della luce è un elemento di interesse di molte scene. In compenso, usare un’impostazione predefinita più calda o più fredda rispetto a quella che la scena richiederebbe può dare risultati affascinanti.

Come abbiamo accennato, AWB può togliere calore a scatti realizzati all’alba o al tramonto. Possiamo ovviare al problema scegliendo un predefinito studiato per scaldare le scene fredde, come Nuvoloso o Ombra. Allo stesso modo, possiamo enfatizzare i toni freddi di un crepuscolo usando il predefinito Tungsteno/Incandescenza.

Se usiamo una gelatina CTO (una pellicola arancione) sul flash, possiamo creare suggestivi ritratti in esterni in condizioni di luce scarsa. Il soggetto, illuminato dal flash e bilanciato per il Tungsteno, avrà colori naturali, mentre lo sfondo mostrerà una forte dominante azzurra.

Un esempio

bilanciamento del bianco

Più calda
L’originale (a sinistra) è stato scattato con il bilanciamento automatico. Il predefinito Nuvoloso (a destra) restituisce alla scena il suo calore.

bilanciamento del bianco

Più fredda
AWB ha fatto un bel lavoro, ma l’aggiunta di tonalità blu e azzurre del predefinito Tungsteno accentua meglio la freddezza della scena.

 

Leggi qui Bilanciamento del bianco: prendiamo il controllo #3

Lascia un commento