10 Settembre 2021 di Redazione Redazione

Vuoi ottenere foto più nitide? Ecco come sfruttare tutta la potenza di risoluzione della tua fotocamera EOS e dei suoi obiettivi.

Foto più nitide con lo sharpening digitale

L’ultimo pezzo del puzzle della nitidezza è lo sharpening, applicato all’immagine in fase di elaborazione, dalla fotocamera o via software. Si tratta di un processo digitale che in sostanza evidenzia il contrasto tra i margini degli oggetti e le zone circostanti. Più è forte l’intervento e più enfasi viene posta sui contorni interni a una scena.

Lo sharpening può essere distinto in “input” e “output”. In input è quello impostato in-camera quando scattiamo in JPEG, o quello applicato quando convertiamo un file RAW. Come sempre, scattare ed elaborare un file RAW ci assicura maggiore controllo.

foto più nitide

Per regolare l’intensità dello sharpening applicato dalla fotocamera, usiamo il menu degli Stile foto: ogni predefinito ha una quantità regolabile di Nitidezza. Le opzioni Standard e Paesaggio danno i risultati più nitidi, ma l’opzione Dettaglio fine, disponibile sui corpi macchina più avanzati, è migliore per la risoluzione dei dettagli delicati. Possiamo aumentare o diminuire la nitidezza di qualsiasi Stile premendo il pulsante DISP o INFO mentre lo Stile è evidenziato nel menu. Le fotocamere più evolute assicurano un controllo più preciso su Intensità, Precisione e Soglia dell’effetto, con un’interfaccia simile a quella del comando Maschera di contrasto dei software di post-produzione.

Lo sharpening in output è quello applicato in Photoshop o in altri software, su misura per l’uso finale dell’immagine. Se intendiamo stamparla, per esempio, dobbiamo aggiungere più nitidezza di quanta ne basterebbe per una condivisione online.

Evitiamo in ogni caso di eccedere con lo sharpening, in entrambi i passaggi, per non aumentare il rumore e non introdurre aloni.

Il trucco in più

Alzare il livello ISO permette di accedere a tempi di scatto più veloci o diaframmi più chiusi, in entrambi i casi per ottenere immagini più nitide. Il problema delle alte sensibilità (oltre ISO 3.200) è che anche il rumore aumenta. Il rumore può poi essere amplificato anche dallo sharpening.

La nostra fotocamera ha una funzione “Riduzione disturbo ad alte sensibilità ISO”, che si attiva ai livelli ISO più alti, solo che questa può rimuovere anche parte dei dettagli dell’immagine. Possiamo regolarne l’intensità o disattivarla del tutto. Del resto, meglio un po’ di rumore in uno scatto definito che niente rumore e niente dettagli. In luce ridotta, alzando gli ISO, scattiamo in formato RAW. Potremo così dimenticarci della funzione e applicare la riduzione in fase di conversione.

 

Leggi anche
Foto più nitide con la tua Canon EOS #1
Foto più nitide con la tua Canon EOS #2

Lascia un commento