22 Luglio 2021 di Redazione Redazione

Oggi vi proponiamo una fotografia macro un po’ particolare. Sfruttiamo il vetro di una finestra per dar vita a un originale scatto in controluce.

Fotografia macro… alla finestra

Possiamo catturare un incredibile dettaglio nelle fettine di frutta anche senza kit luci specialistici. Ci basta una giornata di sole. Qualsiasi agrume può essere un ottimo soggetto, ma i kiwi sono splendidi punti di partenza grazie ai motivi a raggiera e ai semini neri.

Ricordiamoci di lavorare in fretta, altrimenti la fettina di frutta asciugherà perdendo lucentezza. Se notiamo che il controluce dà un risultato troppo piatto, compensiamo con una leggera luce frontale reggendo un cartoncino bianco accanto all’obiettivo. Rifletterà luce verso la superficie del kiwi. Variamo l’angolazione del cartoncino per sperimentare con effetti diversi del riflesso sul frutto.

fotografia macro

1 – Fette sottili

Affettiamo il frutto il più sottile possibile e poggiamolo contro il vetro di una finestra in pieno sole. Dovrebbe rimanere appiccicato anche da solo. Se scivola, blocchiamolo con delle palline di pasta adesiva. Mettiamo queste ultime sulla finestra prima di bagnarle con la frutta, altrimenti non aderiranno al vetro!

2 – Inquadriamo

Blocchiamo la fotocamera sul treppiede e impostiamo priorità di diaframma e diaframma f/16 o f/22. Per eliminare il rischio di rumore, lavoriamo a ISO 100. Riempiamo l’inquadratura con la fettina di kiwi e passiamo alla messa a fuoco manuale. Ruotiamo l’anello di messa a fuoco fino a ottenere dettagli nitidi.

3 – Attiviamo l’autoscatto

Usiamo l’autoscatto, con un ritardo nell’attivazione dell’otturatore di 2 secondi. Basterà per evitare il micromosso. Scattiamo e controlliamo il risultato. Se è troppo chiaro, ricorriamo alla compensazione dell’esposizione (pulsante +/-) e sottoesponiamo leggermente, intorno a -0,3 o -0,5 stop.

 

Leggi anche Fotografia macro: catturare la bellezza di un fiore

Lascia un commento