14 Ottobre 2021 di redazionesf

I  cursori Luci e Bianchi di Lightroom e Camera Raw ci permettono di recuperare i dettagli nelle aree più chiare delle immagini evitando che finiscano “tagliati”. Vediamo come utilizzarli…

Il cursore Bianchi

Questo cursore influenza le parti più luminose della nostra foto. Spostandolo verso sinistra, possiamo far riemergere dettagli che prima non erano visibili. I file RAW non elaborati in-camera mantengono le informazioni all’interno delle alte luci in un intervallo di uno o due stop. Questo ci permette di salvare anche immagini parzialmente sovraesposte.

Spostando Bianchi verso destra, invece, schiariamo le zone luminose, in modo da recuperare foto sottoesposte.

Lightroom

1 – Bianchi 0: alla nostra foto iniziale sono state apportate alcune modifiche di base, ma i Bianchi hanno bisogno ancora di attenzione.

2 – Bianchi +25: la sovrimpressione rossa mette in risalto alcune aree “tagliate”, sebbene le zone gialle prodotte dal sole siano ancora leggibili.

Lightroom

3 – Bianchi +100: portando al massimo il valore, la maggior parte dei dettagli del cielo e delle creste delle onde diventa illeggibile.

4 – Bianchi -100: ora il cielo assume un tono pastello, con un contrasto poco accentuato. Anche le onde sono più scure.

5 – Bianchi -50, Esposizione +45, Neri -27: questa combinazione restituisce il miglior compromesso in fatto di tonalità e contrasti.

Lightroom e le Luci

Il cursore Luci controlla le aree della foto alle quali probabilmente risulteremo più sensibili una volta modificata l’esposizione. La nostra percezione della luminosità e del contrasto sarà infatti influenzata dal valore di Luci che imposteremo.

Il cursore può essere usato con soddisfazione per controllare la resa del cielo nei paesaggi e le tonalità della pelle nei ritratti, come in questo caso. Anche qui, meglio partire da un file RAW.

Lightroom

1 – Luci 0: ecco la nostra foto di partenza con poche modifiche base. Notiamo solo una leggera sovraesposizione sulla spalla sinistra.

2 – Luci +100: nonostante il valore al massimo, sebbene più luminosa, la foto continua a essere ben leggibile.

Lightroom

3 – Luci -45: il cielo e la zona superiore della modella si scuriscono, ma il bilanciamento dell’immagine è ancora buono.

4 – Luci -100: riducendo ulteriormente il valore, il cielo e la parte superiore sono pressoché perfetti, ma il contrasto della foto ne risente.

5 – Luci -45, Contrasto +20: per bilanciare il tutto, abbiamo utilizzato queste impostazioni con l’aggiunta di Vividezza a +20.

 

Leggi anche Impariamo a utilizzare i cursori Neri e Ombre di Lightroom

Lascia un commento