13 Luglio 2021 di Redazione Redazione

Dalle tecniche di scatto all’illuminazione creativa, ecco la guida completa per realizzare ritratti fotografici da veri professionisti!

Ritratti ambientati

I ritratti ambientati sono spesso erroneamente visti come fotografie con il soggetto calato in un’ambientazione rurale o urbana. In realtà sono quelli che narrano la storia di quello che la persona fa. Uno scrittore, per esempio, potrebbe essere mostrato con una penna o un laptop, un ciclista potrebbe anche apparire in studio con una bicicletta in spalla o, più didascalicamente, in esterni in sella alla bici.

Pensiamo bene a posa e angolazione. Nell’esempio in alto, il ritratto è volutamente scattato dal basso per rendere i pompieri più imponenti. Il genere lascia spazio alla creatività, ma l’ingrediente chiave è sempre riuscire a comunicare il lavoro o la passione del soggetto.

ritratti

Un accessorio rilevante

Dallo strumento di un musicista al pennello di un pittore, un accessorio cruciale per il lavoro o l’hobby del soggetto è l’espediente più facile. Possiamo scattare ovunque perché è l’accessorio che assicura la trasmissione del contesto.

Storia di sfondo

Se il soggetto opera in un ambiente particolare, inserirlo crea un legame e aggiunge valore. Quando scattiamo in ambientazione, adottiamo una composizione semplice e usiamo un diaframma intorno a f/8 per trattenere parte del dettaglio.

Catturiamo l’azione

Un’immagine d’azione del soggetto immerso nella sua attività definisce il contesto con immediatezza. È un ottimo approccio perché il soggetto si divertirà durante la sessione e verrà mostrato mentre fa qualcosa che evidentemente ama.

Ritratti: un approccio creativo

Ottiche “estreme” per effetti originali

In precedenza, parlando di equipaggiamento, abbiamo consigliato lunghezze focali che non introducono distorsioni nei lineamenti dei soggetti. Quando però desideriamo che il risultato sia insolito, l’unica regola è che… non ci sono regole!

Un grandangolo a breve distanza dal soggetto enfatizza le parti del viso più vicine. Più la focale è corta e più risulta evidente ed estremo l’effetto. Non è una tecnica da applicare a chi si preoccupa delle dimensioni del suo naso, ma i risultati possono essere spettacolari!

In alternativa, usiamo il grandangolo dall’alto per un impressionante contatto di sguardi. Il risultato non è “bello” in senso assoluto, quindi confrontiamoci con il soggetto per fargli capire l’effetto che vogliamo ottenere.

Ritratti surreali con Photoshop

I ritratti creativi possono aprirsi a qualsiasi trattamento che possa mostrare il soggetto in nuova luce. Affiancando tecniche di fotoritocco, possiamo dare vita alla fantasia. Dal fantasy al surreale, possiamo calare il soggetto in situazioni improbabili o impossibili, regalargli la capacità di volare o combinare diversi close-up in un mosaico di dettagli personali. Fidiamoci della nostra immaginazione.

ritratti

© Ben Brain

I ritratti migliori, però, non nascono a computer – sono realizzati con cura e con un’idea precisa in mente. Se cambiamo sfondo, per esempio, stiamo attenti a che l’illuminazione combaci e le ombre cadano nella stessa direzione in entrambe le immagini che compongono la scena. Prendiamoci tempo per le operazioni di scontorno, così che non ci siano aloni o contorni evidenti a tradire il gioco.

Creiamo l’atmosfera con la luce

La creatività può nascere in ogni processo, se osiamo spingere un po’ più in là i nostri limiti. Usando le gelatine colorate per il flash, per esempio, possiamo creare effetti eleganti, fluidi e d’atmosfera. Se applichiamo colori opposti a due flash, per esempio rosso e ciano o blu e giallo, otteniamo un netto contrasto tra le due sorgenti luminose. Collocarle ai due lati del soggetto assicura un risultato spettacolare.

Se abbiamo un solo flash esterno, sfruttiamo la luce naturale per illuminare un lato del soggetto, ma impostiamo il bilanciamento del bianco per interni/tungsteno per introdurre una dominante blu. Usiamo una gelatina rossa o arancione sul flash e spariamo il lampo sul lato opposto. Ed ecco il nostro effetto bicolore! Possiamo sostituire le gelatine professionali con pellicola colorata trasparente.

 

Leggi anche Ritratti perfetti: la guida completa #1

Lascia un commento