19 Dicembre 2020 di Elisabetta Agrati Elisabetta Agrati

Sulla fotografia e oltre di Enrico Gusella, pubblicato da Silvana Editoriale in collaborazione con la Fondazione Alberto Peruzzo in una nuova edizione aggiornata, è un’ampia narrazione sugli interpreti e i protagonisti dell’ottava arte, dall’Ottocento ai giorni nostri. Non semplicemente una storia della fotografia ma una serie di storie che coinvolgono la cultura, la società, l’immaginario. Il volume si apre con un’intervista del 1995 a Mimmo Jodice dedicata alla sua mostra Tempo interiore e alla sua città natale, Napoli. Un dialogo che diviene lo spunto per la prima sezione del libro, dal titolo Paesaggi, che riunisce gli autori che hanno fatto proprio e reinterpretato questo genere fotografico: dalle metropoli e le periferie di Gabriele Basilico alla Venezia di Fulvio Roiter, e ancora Luigi Ghirri, Sebastião Salgado, Olivo Barbieri, Robert Doisneau, Ansel Adams, Marco Maria Zanin.

Marco Maria Zanin, Chiesa di Sant’Agnese / Officina, 2019 © Marco Maria Zanin

La narrazione di Enrico Gusella prosegue poi con il Reportage – che ha tra i suoi protagonisti Gianni Berengo Gardin, Robert Capa, James Nachtwey, Ferdinando Scianna, Letizia Battaglia – e con i Corpi di Helmut Newton, Cindy Sherman, David LaChapelle, Irving Penn, Araki. A seguire la sezione Astrazioni, che indaga la poetica di grandi artisti come Man Ray, Franco Vaccari, Leo Matiz, e quella dedicata al collezionismo, letto attraverso importanti esempi quali la Fondazione Venezia con il famoso Archivio Italo Zannier.

Mimmo Jodice, Dea Angizia, Chieti, 2008 © Mimmo Jodice

Info sul volume

Titolo: Sulla fotografia e oltre
Autore: Enrico Gusella
Editore: Silvana Editoriale
Pagine: 532
Prezzo: € 19

Enrico Gusella

Critico e storico delle arti, è stato professore a contratto per l’insegnamento di Storia della Fotografia e delle Arti Visive all’Università Ca’ Foscari di Venezia; cultore della materia per l’insegnamento di Storia dell’Arte moderna all’Università di Verona, ed è membro del «LISaV» – Laboratorio Internazionale di Semiotica a Venezia. Ideatore del Centro nazionale di fotografia del Comune di Padova, ha curato oltre 230 mostre. Si occupa di critica delle arti, semiotiche e poetiche del paesaggio. Giornalista-pubblicista, già collaboratore dei quotidiani Il Sole 24 Ore, La Repubblica/Napoli, Il mattino di Padova, L’Adige. Collabora alle pagine culturali de L’Arena, Bresciaoggi e Il Giornale di Vicenza.

Lascia un commento