2,5 miliardi di immagini online rubate ogni giorno nel 2018

Il world wide web è una cosa meravigliosa per i fotografi, ma il problema del furto di immagini è aumentato fino a raggiungere livelli senza precedenti nell’era digitale.  L’ultimo rapporto dell’agenzia per i diritti d’autore Copytrack rivela che sul web vengono rubate fino a 2,5 miliardi di immagini al giorno. Secondo l’ultimo report del gruppo circa l’85% delle tre  miliardi di immagini condivise quotidianamente su Internet vengono utilizzate senza una licenza valida.
Il Nord America detiene il primato di reati di copyright con il 33,90% delle violazioni del mondo – seguito dall’Europa al 31,40% e dall’Asia al 29,38%.
“Il leader in materia di violazione del copyright non è l’Asia, come molti potrebbero pensare, ma il Nord America”, viene affermato nel rapporto.
“È difficile individuare le esatte ragioni di  questo primato, ma considerando che i siti Internet e di e-commerce sono ampiamente utilizzati in Nord America e in Europa, un così alto numero di violazioni potrebbe dipendere da questo fattore”.
Ciò che stupisce maggiormente dei dati diffusi è che “Panama, con una popolazione di soli 4 milioni di abitanti, arriva a una percentuale vicina al 7% delle violazioni del copyright. Ciò si spiega con il fatto che Panama è utilizzata ampiamente per la registrazione di domini per conto di terze parti, al fine di nascondere informazioni sull’effettivo proprietario di in sito”.
Secondo Copytrack il problema risiede nel fatto che l’occultamento delle sorgenti di immagini reali attraverso i motori di ricerca rende difficile per le persone che cercano immagini identificare correttamente gli autori”.
“Probabilmente questo problema continuerà ad un ritmo simile fino a quando i principali motori di ricerca come Google, Yahoo e simili non capiranno il modo di identificare in modo affidabile gli autori delle immagini pubblicate online.”