Foto scattata con foro stenopeico
Questa tecnica è un rimando alle origini della fotografia.

Creatività fai-da-te! 5#Foro Stenopeico

Non si può negare che la fotografia sia una passione costosa, fin dall’inizio, quando ci siamo svenati per acquistare la nostra prima fotocamera: non si può portare a casa un obiettivo se non sborsando centinaia di euro – ed è un attimo parlare di migliaia se puntiamo alle ottiche top di gamma; flash e treppiedi non sono economici e, a dirla tutta, nemmeno borse e zaini sono regalati; senza contare tutti quei piccoli accessori utilissimi, è fuor di dubbio, ma che finiscono per contribuire non poco al consumo del budget destinato al nostro hobby preferito. Ci sono per fortuna valide alternative, almeno a questi ultimi: con un po’ di cosette che abbiamo sicuramente in giro per casa (o facilmente acquistabili per pochi euro) possiamo infatti costruirci un set di accessori fai-da-te, certo “artigianale” ma super efficace!

5#Foro Stenopeico

Spesso gli obiettivi sono molto più costosi delle fotocamere stesse. E se provassimo a farne a meno? Del resto, alle origini, la fotografia non prevedeva obiettivi: la luce veniva messa a fuoco costringendola in passaggi ristretti, delle dimensioni di un buco di spillo. Per replicare l’aspetto di queste prime immagini, ci serve un materiale sottile e rigido, come un pezzetto di alluminio ritagliato dalla lattina di una bibita. Dobbiamo bucarlo con uno spillone e minimizzare la diffrazione con una passata di carta vetrata. Poi dobbiamo montarlo sul corpo macchina, con nient’altro che un tappo. Pratichiamo un foro al centro del tappo e fissiamo il quadratino di alluminio con del nastro adesivo. Non potremo naturalmente né mettere a fuoco né impostare il diaframma: solo ISO e tempo di posa rimangono regolabili. Con un’apertura così piccola, poi, i tempi diventano lunghi, quindi è essenziale il treppiede. Attraverso il mirino dovremmo riuscire a distinguere più o meno quello che abbiamo davanti, ma per composizione ed esposizione dobbiamo andare per tentativi. Partiamo da ISO 100 e un tempo di 1/2 secondo. Un obiettivo mette a fuoco la luce e rende perfettamente nitida l’immagine finale: con il foro stenopeico, invece, avremo una foto dalla bassa, bassissima definizione, ma con un innegabile fascino rétro!

Foto scattata con foro stenopeico 2

Cosa serve

  • Tappo del corpo macchina
  • Trapano
  • Lattina in alluminio
  • Spillone
  • Nastro adesivo
  • Carta vetrata

Passo Passo

  • Foriamo il tappo. Usiamo il trapano per praticare un foro al centro di un tappo del corpo macchina.Foriamo il tappo
  • Ritagliamo la lattina. Tagliamo un quadratino di alluminio da una lattina e adattiamo le misure al retro del tappo.Ritagliamo la lattina
  • Creiamo il foro stenopeico. Con uno spillone, una puntina da disegno o un ago foriamo il centro del quadratino di metallo.Pratichiamo il foro stenopeico
  • Fissiamo all’interno del tappo. Allineiamo i due fori e fissiamo i bordi del quadratino al tappo con un po’ di nastro adesivo.Fissiamo all'interno del tappo

Se ti sei perso i Progetti Creativi precedenti, recuperali qui:

1#Pannello riflettente
2#Diffusore per flash
3#Tenda luminosa
4#Diffusore per finestra


Latest from Lifestyle

0 0,00
Go to Top