Nuove prospettive

Fotografare la primavera: nuove prospettive

È facile pensare solo alle classiche visioni primaverili, dai fiori sgargianti alle distese di campanule o margheritine. Impariamo invece a documentare il “carattere” e i colori di foglie e fiori che cominciano a spuntare dappertutto. Ecco qualche progetto creativo che vogliamo proporvi!

Progetto 1: l’angolazione migliore

Pensiamo prima di scattare e prendiamoci il tempo di studiare un esemplare da ogni possibile punto di vista: guardiamolo dall’alto, sulla verticale, o inquadriamolo dal basso, puntando l’obiettivo verso il cielo. L’angolazione migliore dipende anche dalla direzione della luce. Il controluce assicura un alone intorno al soggetto, mentre l’illuminazione naturale evidenzia trame e texture.

Progetto 2: proviamo l’high-key

High-key

Definiamo in “chiave alta” le immagini molto luminose, piene di dettagli chiari. Poiché la primavera è una stagione di freschezza e novità, l’high-key si sposa benissimo con i suoi temi e le sue atmosfere. Possiamo poggiare il soggetto su un banco luminoso e realizzare con il treppiede più scatti esposti per il fondale e per i fiori. La fusione di diversi scatti aiuta a limitare il rischio di tagliare le luci alte.

Progetto 3: il ritratto di un singolo fiore

Singolo fiore

Riempire l’inquadratura con un solo esemplare è un modo molto popolare e gratificante di raccontare i fiori. I risultati sono semplici e sereni e l’approccio discreto permette di focalizzare bene i nostri sforzi. Inoltre, lavorare da vicino e sfocare lo sfondo è un buon modo per catturare anche i fiori cresciuti in zone non abbastanza “carine” per una visione d’insieme. Abbiamo bisogno di un obiettivo capace di messa a fuoco ravvicinata, come un macro dedicato, oppure di un modo di dare capacità macro a un normale zoom di kit (quindi di tubi di prolunga o filtri close-up). Lavoriamo a priorità di diaframma, apriamo intorno a f/4 e teniamo bassi gli ISO, per una buona qualità di immagine. Stabilizziamo la fotocamera per evitare il mosso di scatto, evidentissimo a questi livelli di ingrandimento. Con una profondità di campo molto ridotta, è difficile portare il punto di fuoco nel posto giusto. Cerchiamo di avere perfettamente a fuoco il petalo più vicino alla fotocamera oppure il centro del fiore.

Top Tip: Colori non a caso

Color wheel

La teoria del colore è importante in qualsiasi arte visuale: alcune combinazioni creano contrasti o armonie. La natura offre spesso colori complementari: cerchiamo di catturare gli opposti sulla ruota cromatica e osserviamo gli effetti sull’immagine. Lo scatto qui in alto guadagna notevole impatto grazie alle tonalità opposte di blu e arancioni.


Latest from Iniziative

0 0,00
Go to Top