27 Maggio 2020 di Redazione Redazione

La copertina dell’ultimo numero di N Photography, in edicola dallo scorso venerdì 15 maggio, mostra un affascinante campo di lavanda illuminato da un meraviglioso cielo stellato dai colori mozzafiato. Infatti, uno degli highlights della rivista è la sezione dedicata all’astrofotografia: una carrellata di splendide foto dei partecipanti al nostro Astrocontest – che puoi trovare anche sulla nostra pagina Facebook – e tanti consigli su come immortalare il cielo. Eccone qualcuno in anteprima!

N Photography #99 - copertina

N Photography #99 – copertina

3#Dove la notte è più buia

Ecco la mappa dei luoghi della nostra penisola in cui trovare il minor inquinamento luminoso e le condizioni migliori per fotografare il cielo e le stelle.

1 | Saint-Barthélemy – Val d’Aosta
Ospita un osservatorio astronomico che mette a disposizione delle piazzole dotate di piccole comodità.
2 | Pian dell’Armà – Piemonte
Meta preferita di tutti gli astrofotografi del basso Piemonte e buona parte della Lombardia.
3 | Rifugio Bazena – Lombardia
Posto nel cuore del Parco Nazionale dell’Adamello; troviamo informazioni utili e dati sempre aggiornati di una stazione meteo sul sito www.bresciaraduno.it
4 | Dolomiti – Trentino Alto Adige
L’inquinamento luminoso qui è contenuto: basta star lontani dagli eventi notturni!
5 | Monte Amiata – Toscana
Ospita diverse iniziative organizzate dagli utenti del forum di Astrofili.org
6 | Umbertide – Umbria
Sempre nell’Appennino centrale, è più comodo dell’Amiata per chi abita sul versante Adriatico.

7 | Campocatino – Lazio
Meta degli atrofili laziali, soprattutto di quelli di Roma, che soffre di un forte inquinamento luminoso.
8 | Pollino – Basilicata/Calabria
Il Pollino è così incontaminato da attrarre molti astrofotografi anche dalla Puglia e dalla Campania.
9 | Parco Nazionale Alta Murgia – Puglia
Il cielo di questo parco è buio, ma spesso non così limpido come servirebbe con le stelle.
10 | Sila – Calabria
Vicino al Pollino, ne condivide i cieli di grande qualità e non è troppo distante dalla grande Statale.
11 Parco delle Madonie – Sicilia
Ospita una stazione osservativa sul Monte Mufara con due telescopi robotici da 1 metro di diametro.
Scopri i risultati del nostro contest di Astrofotografia e tutti i consigli per immortalare le stelle acquistando N-Photography #99 in edicola o in versione digitale qui!

Lascia un commento