Il fotografo palestinese perde la vista in un attacco delle forze israeliane

Il fotografo Attiyah Darwish è rimasto ferito in un attacco dalle forze israeliane e ha perso la vista nell’occhio sinistro. Per la seconda volta in meno di tre mesi, un fotoreporter palestinese ha perso la vista dopo essere stato colpito dalle forze israeliane durante una protesta. Un contenitore di gas lacrimogeni ha colpito la faccia di Attiyah Darwish nel dicembre 2018 mentre stava riprendendo le proteste settimanali del venerdì nella Striscia di Gaza. Secondo il centro per i diritti umani Al Mezan di Gaza, durante le manifestazioni sono stati uccisi almeno 215 palestinesi, tra cui due giornalisti. Decine di migliaia di altri sono stati feriti.
A Darwish domenica è stato comunicato, dopo le lunghe cure, di aver perso la vista nell’occhio sinistro.”Stavo scattando, poi improvvisamente ho sentito un colpo in faccia seguito da un’esplosione”, ha detto il 32enne alle agenzie di stampa palestinesi. “Sono caduto dal dolore e dallo shock.”
Gli utenti social palestinesi hanno creato l’hashtag #AttiyaEye e #EyeOfTruth in arabo dopo che una popolare campagna di supporto per il fotografo Muath Amarneh è diventata virale lo scorso novembre. Amarneh, giornalista indipendente, è stata colpito alla vista da un proiettile israeliano.
Darwish attualmente lavora per l’agenzia di stampa palestinese Alray . “Non sento la parte sinistra del mio viso e il dolore intenso non mi lascia. Soprattutto quando fa freddo e quando mangio”, ha detto Darwish, aggiungendo che continuerà a scattare fotografie. “Ho ancora un occhio “