3 Giugno 2021 di Redazione Redazione

Dal 5 al 27 giugno, Palazzo Tadea a Spilimbergo ospita la mostra di Riccardo Ghilardi Three Minutes. A cura di Vincenzo Mollica, la mostra nasce dalla collaborazione tra Le Giornate della Luce, il festival ideato da Gloria De Antoni in scena dal 5 al 13 giugno, e il CRAF – Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia.

Riccardo Ghilardi, autore conosciuto a livello internazionale, da sempre lavora in stretta relazione con la cinematografia. In questa occasione porta in esposizione una serie di ritratti tanto impattanti e scenici quanto intimi e nascosti di celebrities che si mostrano dietro le quinte prima di affrontare le luci della ribalta.

Riccardo Ghilardi

Jeff Goldblum, location: Hotel Excelsior Lido di Venezia, Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica di Venezia © Riccardo Ghilardi

Il titolo, letteralmente Tre minuti, fa riferimento proprio alla durata del mistico momento che precede il red carpet, quando attrici, attori, registi si spogliano della propria immagine da star e si lasciano immortalare nella loro autentica umanità.

«Ci sono momenti poi, in ogni festival, prima che le luci si accendano o subito dopo che si sono spente in cui le “celebrities” si riappropriano della propria intima umanità, come se volessero farne tesoro affinché questo li prepari nuovamente ai riflettori. Quelli sono stati i miei momenti, dove ho cercato di cogliere la loro essenza». È così che Riccardo Ghilardi descrive il suo lavoro, evidenziando quanto sia fondamentale saper leggere l’essere umano che si trova dietro il personaggio e saperlo restituire nello scatto.

Riccardo Ghilardi

Riccardo Ghilardi nasce a Roma nel 1971. Dopo aver terminato gli studi comincia a viaggiare per il mondo, nutrendo con immagini di realtà sociali e culture diverse la sua crescente passione per la fotografia. Si susseguono diverse pubblicazioni su vari magazine di reportage di viaggio e lifestyle. Nel 2007 partecipa a Roma alla Mostra Collettiva Internazionale FotoLeggendo con Pensieri nel silenzio, un reportage fotografico sulle esperienze di una squadra operativa dei Vigili del Fuoco, dove aveva prestato servizio per diversi anni.

Dal 2008 il suo focus artistico si sposta sul mondo del cinema. Inaugura per la prima volta all’Auditorium Parco Della Musica di Roma, in occasione della V Edizione del Festival Internazionale del Film, Lo sguardo non mente. Tutta la verità in 1/125 di secondo attraverso gli occhi del cinema italiano. Si tratta di un progetto fotografico fatto di domande a “bruciapelo” e ritratti d’espressione che diventano così la risposta pura dell’istinto. Il progetto diviene un viaggio in progress, a cui fanno seguito e si susseguono diversi vernissage.

Riccardo Ghilardi

Willem Dafoe, location: Auditorium Parco della Musica, Festa Internazionale del Film di Roma © Riccardo Ghilardi

Nel 2013 presenta Donne in Luce alla Casa del Cinema di Roma, un nuovo progetto artistico e una nuova mostra fotografica. Nel 2015 all’EXPO di Milano Save the Children porta in mostra i ritratti realizzati da Ghilardi con i testimonial per la campagna Every One. Nel 2018 presenta Three Minutes all’Auditorium Parco Della Musica di Roma come mostra ufficiale della XIII Edizione della Festa Internazionale del Cinema di Roma in collaborazione con Rai Cinema e Istituto Luce Cinecittà.

Dall’agosto del 2011 entra a far parte del team di ritrattisti dell’agenzia Internazionale Contour by Getty Images, basata a New York. Pubblica sui maggiori magazine italiani e internazionali.

Info sulla mostra

A Palazzo Tadea Spilimbergo (PN) dal 5 al 27 giugno.

info@legiornatedellaluce.it – www.legiornatedellaluce.it

Lascia un commento