11 Marzo 2021 di Elisabetta Agrati Elisabetta Agrati

Sony Awards: proseguono le nomine per l’edizione 2021. Alla fotografa messicana Graciela Iturbide è andato il riconoscimento di Outstanding Contribution to Photography. Questo premio viene assegnato agli autori che hanno dato un contributo fondamentale al medium fotografico. In passato, i Sony World Photography Awards hanno visto trionfare in questa categoria fotografi come Martin Parr, Candida Höfer e William Eggleston.

Sony Awards

Graciela Iturbide, Self Portrait In The Country, 1996 © Graciela Iturbide, Mexico, 2021 Sony World Photography Awards

Il Messico di Graciela Iturbide

Graciela Iturbide è riconosciuta come uno dei fotografi attualmente in attività più importanti dell’America Latina. Fin dagli anni Settanta, ha raccontato il Messico attraverso le sue fotografie. Contribuendo, allo stesso tempo, alla definizione dell’identità visiva del Paese. I suoi scatti mettono in luce la complessità e le contraddizioni della sua terra. Indagano le diseguaglianze, le tensioni tra il mondo urbano e quello rurale, tra la modernità e la tradizione. Graciela Iturbide, però, va oltre lo stile documentario, infondendo le sue fotografie delle sue esperienze personali.

Sony Awards

Graciela Iturbide, Mexico City, 1969 © Graciela Iturbide, Mexico, 2021 Sony World Photography Awards

Dagli anni Settanta, Graciela Iturbide è stata una figura centrale nella rivendicazione, da parte dei fotografi dell’America Latina, della possibilità di costruire l’identità visiva delle proprie nazioni, rispetto all’interpretazione che ne davano i fotografi stranieri. Particolarmente importante il suo contributo nella valorizzazione delle culture indigene, influenzata in questo dal suo mentore, Manuel Álvarez Bravo. Nel 1978, l’Ethnographic Archive of the National Indigenous Institute of Mexico le commissiona un lavoro di documentazione fotografica delle popolazioni indigene del Paese. Al fianco dell’antropologo Luis Barjau, Graciela Iturbide si interessa in particolare dei Seri, popolo indigeno centroamericano di cui apprende usi e tradizioni, vivendo con loro. Questa prima esperienza sarà fondamentale per la fotografa, da quel momento sempre più interessata a conoscere il suo Paese e a stabilire un legame sempre più forte con le sue diverse realtà.

Sony Awards: la mostra di Graciela Iturbide

Dal 15 aprile, sul sito dei Sony World Photography Awards sarà possibile ammirare una selezione di venticinque scatti dell’artista. Scelte personalmente da Graciela Iturbide, le immagini ripercorrono la sua lunga carriera. Molte le immagini iconiche, come Nuestra Señora de las Iguanas e Mujer ángel.

www.worldphoto.org

Clicca qui se vuoi conoscere i nomi dei finalisti dei Sony World Photography Awards 2021

Lascia un commento