Sony

Sony continua ad emozionare!

Sony continua a svolgere il proprio lavoro di azienda di entertainment il cui scopo è riempire il mondo di emozioni!

Anche la redazione de IL FOTOGRAFO, ormai lo sapete, vuole tenervi compagnia in questo momento e farvi percepire un profondo sentimento di solidarietà. Ecco perché abbiamo lanciato questa nuova iniziativa! Abbiamo parlato con le aziende del nostro mondo, il mondo della fotografia e della tecnologia, per chiedere loro come stanno affrontando questo momento,  ma soprattutto per condividere con voi cosa loro hanno messo in campo per motivare noi fotografi e/o appassionati di fotografia a non perdere lo spirito, la creatività e la curiosità che ci contraddistingue

Ecco cosa ci ha detto Francesco Papapietro, Marketing Manager Digital Imaging di Sony Italia!

La fotografia anche in un periodo di emergenza si è distinta come media che unisce e come codice di comunicazione universale, cosa ne pensate? Come tante forme d’arte, anche la fotografia ha spesso avuto un ruolo unificatore e mai divisivo in ogni sua espressione. E’ il nostro occhio personale e collettivo sul mondo. Anche in questo momento di estrema difficoltà dovuta all’avanzare dell’epidemia di COVID-19, in cui un’intera nazione è letteralmente barricata all’interno delle singole abitazioni, è solo tramite le immagini e i video catturati da professionisti e giornalisti che i cittadini riescono ad informarsi sulle evoluzioni dello scenario nazionale. E sarà anche grazie alle immagini e video che si produrranno di giorno in giorno che si contribuirà a coltivare e trasmettere continui e rinnovati messaggi di speranza per la risoluzione di questa crisi sanitaria. Sono molteplici i fotografi che negli anni hanno documentato storie di conflitti e rivendicazioni svolgendo comunque una professione non esente da rischi e colma di difficoltà. La documentazione di questa epidemia non fa eccezione, dati i rischi e le difficoltà nel dover raccontare una storia affrontando allo stesso tempo un nemico sovente invisibile. Siamo pertanto grati a coloro che stanno affrontando questa sfida. Ne conosciamo personalmente tanti e alcuni sono anche nostri ambassador, come Alessandro Grassani, Maki Galimberti e Andrea Frazzetta.

Come ha reagito Sony all’emergenza contingente? Sony ha scelto sin dal primo giorno, prima ancora dell’entrata in vigore del decreto del 7 marzo, di mettere la salute dei propri dipendenti al primo posto, senza scendere ad alcun compromesso, implementando una importante sanificazione dei propri uffici, favorendo un’intensa operatività tramite lo smartworking da casa, consentendo ai propri dipendenti di essere sempre presenti e vicini ai propri cari e familiari, ma continuando a svolgere il proprio lavoro di Azienda di entertainment il cui scopo è riempire il mondo di emozioni, attraverso il potere della creatività e della tecnologia. E garantendo, nei limiti del possibile, lo svolgimento del business as usual, assicurando supporto e collaborazione ai nostri partner del trade in questo delicato momento. Relativamente al comparto fotografico, consapevoli che in questi giorni gli amanti della fotografia non possono dar lustro al proprio estro creativo non potendo intraprendere viaggi o semplicemente gite fuori porta, abbiamo pianificato, assieme ad alcuni dei nostri partner commerciali di riferimento, numerose attività di live streaming per intrattenere il pubblico su svariati argomenti fotografici che spaziano dalle nozioni più tecniche su determinati prodotti, alla strategia di Sony nel Digital Imaging a tutto tondo, ad incontri virtuali con fotografi professionisti e ambassador che utilizzano le nostre fotocamere e le nostre ottiche.

Cosa vi piacerebbe dire ai fotografi? Che la fotografia è una incredibile forma d’arte nella quale Sony crede fermamente. Nonostante questo momento estremamente complesso e difficile, continueremo a promuoverne la cultura, innanzitutto nell’ambito dei Sony World Photography Awards, il più grande concorso fotografico al mondo, e continueremo ad affiancare i fotografi nella loro vita professionale, offrendo loro supporto e collaborazione, oltre ovviamente a prodotti e servizi sempre più adatti alle loro esigenze, e proseguendo nel percorso di continua e costante innovazione che ci ha contraddistinto negli ultimi anni.

Qual è il desiderio più emozionante per quando sarà passato questo periodo? Potrà sembrare paradossale, ma il primo desiderio sarà semplicemente quello di tornare alla normalità nelle nostre azioni quotidiane e lavorative. Il secondo riallacciare le relazioni, non più solo virtuali, con tutti i nostri clienti, fan e utilizzatori di fotocamere Sony per poter pianificare nuovamente eventi e promozioni con l’obiettivo di continuare ad innovare e offrire agli utenti sempre nuove e creative opportunità di scatto e di ripresa.


Latest from Interviste

0 0,00
Go to Top