1 Luglio 2021 di Elisabetta Agrati Elisabetta Agrati

Dal 3 luglio al 5 settembre Villa Mimbelli a Livorno ospita la mostra fotografica Torneremo a viaggiare. La mostra è l’esito del 4° Concorso “Fotografia e mondo del lavoro” promosso dal Comune di Livorno e dalla Fondazione Carlo Laviosa dal titolo Torneremo a viaggiare: il lavoro nel turismo fra tradizione e nuove forme di ospitalità.

Ha commentato Piero Starita, vicepresidente della Fondazione Laviosa: «Questo è il quarto concorso fotografico promosso dalla Fondazione. Un bel risultato. Siamo riusciti a dare continuità all’iniziativa anche nell’anno più buio del Covid. L’obiettivo prefissato dalla Fondazione, e che è tra i più importanti, è dare continuità e costruire qualcosa, anno dopo anno, che vada ad accrescere le attività di Laviosa».

Una mostra fotografica tra lavoro e viaggio

Questa edizione ha visto un’ampia partecipazione. 341 le foto inviate tra le quali la giuria ne ha scelte per la mostra 125, considerandole le più rappresentative dello spirito con cui potremo “tornare a viaggiare”, di una nuova idea di futuro e di lavoro.

Sono tutte immagini – scrive nel catalogo Simona Manfredini, coordinatrice della giuria del concorso fotografico, che promuovono una “visione originale del mondo del turismo, delle risorse umane impegnate a valorizzare lo scrigno di bellezza che è il nostro Paese e lo speciale senso dell’ospitalità che è espressione del nostro modo di essere”.

Sottolinea ancora Simona Manfredini: «Grande soddisfazione perché sono arrivate opere anche dall’estero e a valutare i lavori una giuria severissima presieduta da Letizia Battaglia. 125 scatti che parlano del futuro con un occhio critico al passato suddivisi in racconti fotografici e scatti singoli. Un aspetto interessante è che abbiamo avuto molte richieste di lavori fatti in collettiva, segno molto significativo che sta a indicare l’abitudine dei giovani (l’età media dei partecipanti è tra i 28 e i 35 anni) a confrontarsi per immagini e anche il piacere della condivisione di un linguaggio».

«Purtroppo bassa è stata la partecipazione femminile, circa il 33%, segno che le donne hanno ancora difficoltà a entrare in competizione, aspetto prettamente maschile, un vero peccato perché questo concorso è una grande opportunità di crescita professionale».

Info

Durante la cerimonia di inaugurazione di sabato 3 luglio, saranno proclamati i vincitori, scelti tra i cinque finalisti: Giuliano Del Gatto, Ambra Montanari e Pietro Romeo, Nicolò Panzeri e Mattia Micheli, Marika Puicher, Daniele Stefanini.

La mostra, a ingresso gratuito, è visitabile dal martedì alla domenica dalle ore 16.00 alle ore 19.00.

Maggiori informazioni: www.fondazionelaviosa.com

Lascia un commento