A Conegliano, una grande retrospettiva celebra Ron Galella, il più famoso paparazzo della storia della fotografia.

5 Ottobre 2022 di Elisabetta Agrati Elisabetta Agrati

A Conegliano (TV), una grande mostra celebra il fotografo statunitense di origini italiane Ron Galella, il più famoso paparazzo della storia della fotografia, scomparso lo scorso aprile all’età di novantuno anni.

Intitolata Ron Galella. Paparazzo Superstar, la mostra è a cura di Alberto Damian, agente e gallerista di Galella per l’Italia, e si potrà visitare a Palazzo Sarcinelli dal 7 ottobre 2022 al 29 gennaio 2023.

Il padrino dei paparazzi americani

Significativa la data scelta per l’inaugurazione della mostra, il 7 ottobre. In quel giorno del 1971, infatti, il fotografo scattò una delle sue immagini più celebri, definita dal Time “una delle 100 fotografie più influenti della storia della fotografia”. Si tratta di Windblown Jackie, scatto che ritrae Jackie Kennedy Onassis, “la mia Monna Lisa”, come la definì lo stesso Galella, che all’ex first lady ha dedicato due interi libri.

Ma Jackie Kennedy è solo una delle celebrità che Ron Galella ha immortalato nella sua lunga carriera. A lei si affiancano Lady Diana, Aristotele Onassis, Truman Capote, Steve McQueen, Robert Redford, Paul Newman. Ancora, Elizabeth Taylor, Richard Burton, Al Pacino, Robert De Niro, Greta Garbo, Liza Minelli, Madonna, Elton John, John Lennon, Mick Jagger, Diana Ross, Elvis Presley, David Bowie.

E poi gli italiani: Sophia Loren, Claudia Cardinale, Federico Fellini, Anna Magnani, Luciano Pavarotti, Gianni Agnelli, Gianni e Donatella Versace.

Non a caso, il fotografo è stato riconosciuto come “Paparazzo Extraordinaire” da Newsweek e “Il Padrino dei paparazzi americani” da Time Vanity Fair. Le sue foto sono conservate nei più importanti musei al mondo e impreziosiscono importantissime collezioni private.

Ron Galella in una grande retrospettiva a Conegliano

Dal suo archivio di oltre 3 milioni di scatti, Alberto Damian ha selezionato circa 180 immagini.

Un’impresa non facile per il curatore riuscire a riassumere il lavoro di una vita in una selezione così ristretta. Spiega, infatti, Damian: «Condensare in sole 180 fotografie il lavoro del più famoso, prolifico e straordinario Paparazzo della storia della fotografia è un’impresa praticamente impossibile».

«Si è deciso pertanto, con il fotografo ancora in vita (si è spento improvvisamente il 30 aprile scorso, quando la preparazione della mostra era già iniziata da qualche mese), di costruire questa sua prima grande mostra italiana partendo dalla selezione da lui operata per il suo ultimo libro (che raccoglie i suoi 100 scatti più iconici – e che in occasione della mostra è stato pubblicato in italiano dalla casa editrice SIME BOOKS con il titolo 100 fotografie iconiche. Ron Galella. La mia retrospettiva)».

«La sua selezione è stata snellita eliminando alcune fotografie di celebrities molto popolari in USA, ma poco note al pubblico italiano, ed è stata poi integrata con circa 90 fotografie tra quelle più note e da lui più amate. Ma se ne sarebbero potute aggiungere a centinaia».

In ciascuna di queste immagini, Ron Galella ha saputo cogliere le celebrità nella loro straordinaria quotidianità, quasi sempre di sorpresa, a loro insaputa e spesso contro la loro volontà. Sono immagini rubate e scattate a raffica, frutto di appostamenti, depistaggi, camuffamenti, inseguimenti, lunghe attese, nello sprezzo di ogni rischio, fisico o legale.

Non a caso, Andy Warhol ebbe a dire: “Una buona foto deve ritrarre un personaggio famoso che sta facendo qualcosa di non famoso. Ecco perché il mio fotografo preferito è Ron Galella”.

Info

La mostra è organizzata da SIME BOOKS in collaborazione con il Comune di Conegliano.

Orari: dal mercoledì al venerdì, ore 10-13 e 15-18. Sabato, domenica e festivi, ore 10-19. La biglietteria chiude 30 minuti prima.

www.paparazzosuperstar.com

Lascia un commento

qui