La mostra fotografica The Homo Sapiens racconta i popoli della Terra attraverso gli scatti di Arturo Delle Donne.

4 Gennaio 2022 di Elisabetta Agrati Elisabetta Agrati

Si può visitare fino all’8 marzo 2022 la mostra fotografica e antropologica The Homo Sapiens, allestita presso il Museo d’Arte Cinese ed Etnografico di Parma.

A cura di Chiara Allegri, l’esposizione riunisce venti fotografie di grandi dimensioni realizzate da Arturo Delle Donne per celebrare i popoli della Terra.

mostra fotografica
© Arturo Delle Donne

Una mostra fotografica dedicata alla diversità

In un’epoca che punta tutto sull’omologazione, il progetto di Arturo Delle Donne vuole, invece, mostrare la bellezza della diversità. E testimoniare le unicità dei popoli della Terra, partendo dall’abbigliamento.

Non bisogna, infatti, dimenticare che l’abbigliamento è una delle più importanti forme di comunicazione. Ed è il modo di vestire – inteso in senso visivamente ampio, quale vestiario, accessori, acconciatura, segni permanenti – il primo linguaggio messo in moto quando due persone si incontrano.

Gli abiti tradizionali immortalati dal fotografo diventano, allora, simbolo di appartenenza e cultura, nonché segno del legame con la terra natia. In un mondo dove i fenomeni migratori sono sempre più massicci, il vestito viene indossato come ricordo, come legame alla propria terra di origine. Diventa appartenenza, consapevolezza e orgoglio. Indossarlo rappresenta un atto evocativo dei legami e delle proprie radici.

mostra fotografica
© Arturo Delle Donne

Tutti aspetti che emergono dai ritratti di Arturo Delle Donne, che afferma: «Il mio lavoro di fotografo prosegue. Sto continuando a realizzare ritratti per questo ambizioso progetto che potenzialmente non ha una fine. Il mio ruolo di fotografo è indissolubile dalla ricerca e sto continuando a cercare. Questo lavoro aspetta di essere condiviso con altre persone e ospitato in altri luoghi».

Il progetto The Homo Sapiens, infatti, è in continuo progresso. Lo conferma Chiara Allegri, vicedirettrice del museo: «Quella al Museo d’Arte Cinese ed Etnografico sarà una preview. Il lavoro attualmente comprende ottanta opere fotografiche di grandi dimensioni, di cui venti sono esposte al Museo d’Arte Cinese ed Etnografico. L’intero progetto è pronto a essere ospitato in strutture che manifesteranno interesse e condivideranno con il Museo d’Arte Cinese ed Etnografico, produttore della mostra, i valori di rispetto e fratellanza tra i popoli».

Arturo Delle Donne

Nato a Napoli, è laureato in biologia con dottorato di ricerca in ecologia. È artista, fotografo professionista, direttore della fotografia e regista. Inizia la sua attività professionale con il reportage pubblicando diversi servizi su riviste specializzate come Gente Viaggi, Mondo Sommerso e Aqva. Alcune sue foto sono state pubblicate da Whitestar / National Geographic.

Dal 2005, in collaborazione con la Solares Fondazione delle Arti di Parma, ha iniziato il progetto fotografico Closer Portraits. Più di ottanta ritratti di personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura tra cui Wim Wenders, Mario Monicelli, Bernardo Bertolucci, Michelangelo Pistoletto, Gerard Depardieu e tanti altri.

Nel 2016 collabora alle riprese del documentario Pope Francis – A Man of His Word, con la regia di Wim Wenders. Grazie a questa collaborazione nell’ottobre del 2017 ha filmato le operazioni di soccorso dei migranti a bordo della Nave CP 941 Diciotti della Guardia Costiera Italiana.

Ha firmato decine di campagne ADV e fashion. Nel luglio del 2019 vince il prestigioso TAOAWARD per la fotografia di moda. Ha esposto in vari musei e sedi istituzionali.

Info

Il Museo d’Arte Cinese ed Etnografico è aperto da martedì a sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Domenica dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19.

www.museocineseparma.org

Lascia un commento