Foto di Joanna Kustra

4 trucchi per la fotografia di ritratto

Ecco 4 trucchi per la fotografia di ritratto: ce li svela la fotografa Joanna Kustra, per ottenere scatti migliori e far emergere al meglio la personalità dei soggetti che fotografiamo.

1 – Schiarisci i visi delle persone

La sottoesposizione è un problema piuttosto comune in molti ritratti, specialmente nel caso in cui il tuo soggetto abbia un tono di pelle molto chiaro. Se stai riempiendo il tuo fotogramma con il volto di una persona, o se stai scattando un ritratto in un ambiente dove sono presenti molti toni chiari, come per esempio a un matrimonio, imposta la compensazione dell’esposizione su +1 EV per schiarire il soggetto. Se vuoi dare ai tuoi soggetti più drammaticità, prova a illuminarli lateralmente e a compensare l’esposizione di -2 stop sullo sfondo. Questo sottoesporrà lo sfondo dando al soggetto un’atmosfera malinconica.

2 – Cosa mettere a fuoco

Nei ritratti stretti, è meglio mettere a fuoco sugli occhi del soggetto, perché è proprio lì che lo sguardo dell’osservatore entrerà in contatto con quello del soggetto. Nel caso di composizioni più ampie che mostrano di più dell’ambiente circostante, metti a fuoco sulla testa del soggetto. Una buona tecnica per garantire una messa a fuoco corretta è quella di impostare l’area di messa a fuoco centrale e premere leggermente il pulsante di scatto per mettere a fuoco sulla testa o sugli occhi del soggetto. Quindi ricomporre l’inquadratura e posizionare il soggetto lateralmente su una delle linee dei terzi. Questo metodo può aiutarti a lavorare più in fretta quando c’è poco tempo.

3 – Sfoca lo sfondo

Sappiamo tutti che sfondi semplici sono una carta vincente per ottenere un buon ritratto, anche perché non forniscono elementi di disturbo. Quindi, è meglio impostare un diaframma aperto, tra f/2.8 e 5.6, in modo da ottenere una Profondità di Campo limitata. Per sfocare lo sfondo dietro al tuo soggetto, prova anche a utilizzare un obiettivo specialistico per il ritratto con una luminosità massima maggiore: per esempio un 85 mm molto luminoso, anche f/1.4, può essere un’ottima scelta. Oppure, se stai cercando un obiettivo da ritratto luminoso ed economico allo stesso tempo, puoi prendere un 50 mm f/1.8. Ricorda però, quando diminuisci la Profondità di Campo con aperture di diaframma maggiori, diventa ancora più importante che la tua messa a fuoco sia perfetta. Con una Profondità di Campo limitata, stai guidando lo sguardo dell’osservatore all’occhio del tuo soggetto. E se il fuoco sull’occhio è morbido, la foto è da considerarsi sbagliata.

4 – Prendi il controllo della luce naturale

Foto di Joanna Kustra

Un semplice pannello riflettente bianco può darti un grande vantaggio per aggiungere alle tue foto un look professionale. Quando scatti ritratti in esterno, prova a posizionare un pannello bianco allo stesso angolo che c’è tra il tuo soggetto e il sole. La luce riflessa da questo contribuirà ad aprire le ombre poco piacevoli sul volto del tuo modello, per esempio quelle vicino al mento. Se il sole è alto, sopra la testa del soggetto, posiziona il tuo pannello riflettente a livello del torace in modo da schiarire le ombre sotto agli occhi. Puoi anche utilizzare il pannello bianco per aggiungere un effetto agli occhi del soggetto, creando un riflesso che può risultare molto bello. Per ottenere questo effetto, muovi il tuo pannello riflettente in modo che la luce riflessa colpisca gli occhi del soggetto nella zona della pupilla.


Latest from LATESTHIGHLIGHTS

0 0,00
Go to Top