Avatar Claudio Palma

Collection of My Beautiful Photography

La soglia di casa

Quando ho iniziato a sperimentare con la macchina fotografica, la dimensione della casa in cui vivevo divenne la dimensione in cui ricercare confini tra ciò che ero in passato e ciò che sarei diventato. Ogni oggetto diventava magicamente un modo per sperimentare la messa a fuoco, la luce e l’ombra la profondità  e il senso. In quest’anno cosi complicato mi sono ritrovato a vivere, a distanza di dieci anni, nella stessa casa dei miei genitori, insieme a loro. E senza accorgermene ho iniziato a fotografare con lo stesso rinnovato interesse le stesse soglie che credevo di aver lasciato intatte. Ne è nato un racconto in cui ho ritrovato il gesto minimo dei miei genitori, più anziani ma più attenti. Ho ritrovato la lentezza, l’essenziale. E quelle luci da ovest provenienti dalle tapparelle, che hanno sempre acceso fuochi morbidi nelle stanze, sono diventate trasparenze tra l’interno e l’esterno, tra quello che posso vedere e quello che devo vedere, tra quello che posso pensare e quello che invece questa casa ormai tiene per sé, come se i miei genitori ne fossero eterni custodi, ed io non ne facessi più parte come un tempo.

Questo progetto è stato realizzato con la camera Sony Alpha 7III, senza l’utilizzo di ulteriori luci artificiali oltre a quelle già  presenti nella scena.

Ostuni

01/04/2021

Lascia un commento