Avatar Giangavino Contini

Nato a Cagliari nel 1956, nel 1980 intraprendo viaggi in Spagna e in Germania iniziando a fotografare con una Fujica reflex. Nel 1982 sono a New York , dove affino la tecnica e il mio spirito di osservazione. Negli anni successivi viaggio in Canada e in altri paesi europei e asiatici; India, Nepal, Malesia e Thailandia. Tutta questa serie di viaggi, mi hanno indotto a pensare che il genere fotografico di maggior interesse per me, fosse il Reportage, le architetture, e la cosiddetta “Street photography”; Un genere diverso da tutti gli altri, niente preparazione in studio o costose apparecchiature e, come asseriva Henri Cartier-Bresson, saper cogliere “Le moment decisif”. Comunque, al momento, ho diversi progetti in atto; la "fotografia industriale" (grandi complessi o vecchi opifici del secolo scorso), e le architetture del periodo del "Razionalismo". Prediligo il bianco e nero anche se in presenza di una bella policromia non rinuncio al colore.

PAESEItalia

ATTREZZATURACanon 5D MK II, Tamron Di VC Ultrasonic 70/300, Canon 18/55 Fujifilm X10

SITOgcontini.wixsite.com/photography

FACEBOOKgiangavino.contini

Fotografando i sogni

Fotografando i sogni
Immagini intangibili i sogni, che spesso possono incontrare la realtà , compenetrandola. Le immagini che visualizziamo nei sogni arrivano dal realmente vissuto, o da luoghi sconosciuti? I mondi e le storie che visualizziamo durante le ore della nostra incoscienza sono spesso una fonte d’ispirazione per la fotografia. Perché allora non andare alla ricerca di quelle fonti di immagini dove la realtà  sembra confondersi con l’illusione? Prendendo spunto da questa considerazione è nato questo nuovo progetto fotografico.

Luogo non specificato

2017/07/10

Lascia un commento