Avatar Massimiliano Vacatello

Mi sono avvicinato al mondo della fotografia da settembre 2015 senza preferenze per uno specifico genere fotografico. Oggi, settembre 2018, mi rendo conto che le circostanze mi hanno condotto a misurarmi per lo più con il ritratto… bellissimo! Nel ritratto, a mio modestissimo parere, è data una duplice opportunità , vedere e parlare di ciò che è più vicino all'uomo… l’Uomo. Continuando a strizzare l’occhio a tutte le forme di fotografia, il ritratto è una possibilità  che vorrei maggiormente approfondire, anche perché, mi è di aiuto nel comprendere e gustare con più intensità , le altre passioni che mi accompagnano, teatro, concerti e tango.

ATTREZZATURACanon EOS 100D, Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM, Canon EF-S 15-85mm f/3.5-5.6 IS USM, Canon EF-S 24mm 1:2.8 STM, Canon EF 50mm 1:1.8 STM

Pathos

Il vero protagonista di questo scatto è la luce.
La luce intesa come il pennello di un pittore che, delineando i contorni dello sputa/ mangia fuoco, ne fa emergere il pathos.

San Gregorio di Catania, CT, Italia

2/9/2017

f/11.0

ISO 800

F11

250.0 mm

1/320 sec.

Lascia un commento