Il futuro di Canon è sempre più “pro”

Canon e il futuro sempre più “pro”

Hanno fatto molto scalpore nel mondo della fotografia – non solo tra i canonisti – le parole di Fujio Mitarai riguardo il futuro prossimo della fotografia. Il CEO di Canon ha infatti sottolineato come le vendite delle macchine fotografiche a obiettivo intercambiabile (di qualsiasi marchio) si siano ristrette fino a scendere ai circa 10 milioni di esemplari all’anno attuali (fonte CIPA, Camera & Imaging Products Association), senza che l’avvento delle mirrorless sia riuscito a cambiare le sorti del mercato.Intervistato da Nikkei.com, Fujio Mitarai ha affermato che nei prossimi due anni il business delle ILC (Interchangeable Lens Cameras) probabilmente si dimezzerà, e a nulla o quasi serviranno le vendite delle mirrorless che andranno semplicemente a sostituire quelle attuali delle reflex digitali. Questo trend interesserà soprattutto il mercato “consumer” (colpa in parte di smartphone sempre più evoluti), mentre avrà un impatto minore su quello professionale. Per questo motivo il brand giapponese avrebbe deciso di concentrare maggiormente i propri sforzi produttivi sul settore “corporate”, non solo in ambito fotografico ma anche medico, industriale e di sorveglianza. Potrebbe sembrare in un certo senso una dichiarazione di resa da parte di Mitarai, ma in realtà Canon si impegnerà come non mai nel tentare di cambiare il proprio destino, a partire proprio dal lancio di una nuova mirrorless della serie EOS R – più economica del modello capostipite della gamma e dunque indirizzata al mondo degli appassionati che hanno un occhio di riguardo per il budget. Si attendono anche nuove ottiche per l’innesto RF, nonché una gamma di stampanti fotografiche di ultima generazione. Per saperne di più… non ci resta che attendere!

Immagine in evidenza Fujio Mitarai, presidente di Canon


Latest from News

0 0,00
Go to Top