Avatar Carlotta Valente

Collection of My Beautiful Photography

Carlotta Valente - f/512

f/512

Quando è stato che per me la fotografia si è trasformata in un gesto, un’ azione controllata?Scatta, modifica, segui dei parametri, rispondi a delle domande, ordina, cancella, ri-ordina, così-non-stai-dicendo-niente. Non è così che si deve fare. Ma come si deve fare? Devo fare.
Chiedendomi quale fosse il mio modo GIUSTO di creare mi sono costruita e persa in un labirinto mentale, intangibile e sterile nel quale ho dimenticato come agire e basta. Come essere e basta.
Nel rincorrere le mie imposizioni di adeguatezza ho trovato respiro nei pochi momenti in cui scattavo “tanto per”: portandomi dietro la macchina fotografica durante una passeggiata, oppure perchè quei cinque minuti di luce rendevano meno scontato quello che avevo intorno.
Senza esserne cosciente ho (ri)trovato la spontanietà  e ho in parte risolto le mie domande. Facendo.
E chiedendo in prestito le parole a Fabrizio de Andrè concludo:
“Tutto questo per dire che io non ho nessuna verità  assoluta in cui credere, che non ho nessuna certezza in tasca e quindi non la posso neanche regalare a nessuno, va già  molto bene se riesco a regalarvi qualche emozione”

Nikon D90

Roma, RM, Italia

22/5/2017

Dati exif non disponibili

Foto 1 di 6

Lascia un commento