1 Febbraio 2019 di Vanessa

Il mercato delle fotocamere si dimezzerà

Il presidente di Canon, Fujio Mitarai ha rivelato che l’azienda ha deciso di concentrare la propria produzione degli strumenti ottici e di imaging in applicazioni in ambito medico e industriale al fine di contrastare il calo previsto nel settore delle fotocamere.
Secondo Fujio Mitarai, che in un’intervista al Nikkei, ha evidenziato i rischi e i cambiamenti necessari al mondo della fotografia,  nei prossimi due anni il mercato delle fotocamere digitali, mirrorless o reflex si dimezzerà con particolare riferimento alle cosiddette ILC Canon, le fotocamere a lenti intercambiabili che dal 2010, dopo un picco iniziale, hanno visto una discesa pari al 10% annuo, con un assestamento di 10 milioni di pezzi venduti all’anno, destinato a scendere a 5/6 milioni entro la fine del 2020.
A nulla serviranno le vendite della fotocamere mirrorless che andranno semplicemente a sostituire le vendite attuali delle reflex digitali.
Cosa fare allora? Per contrastare il declino del fatturato, Canon ha pensato di concentrarsi sulle soluzioni di imaging e ottica professionali, destinate alle grandi aziende e al settore della diagnostica medica; e difatti Fujifilm che negli anni 2000 ha rischiato il fallimento a causa del crollo del mercato fotografico, è riuscita a riprendersi grazie a una trasformazione aziendale con maggior concentrazione di risorse in ambito delle biotecnologie.

Lascia un commento