Auschwitz, il museo dice basta ai selfie sui binari

Il memoriale del campo di concentramento di Auschwitz lancia un appello ai visitatori: “Non scattate più immagini goliardiche. Ci sono luoghi migliori per imparare a fare l’equilibrista rispetto al sito dove sono state uccise oltre un milione di persone“.
Il museo dice basta ai selfie da equilibristi sui binari del campo di concentramento, per rispetto nei confronti del milione di vittime uccise durante la Seconda Guerra Mondiale.
Il Museo è dovuto correre ai ripari dal momento che,nonostante la sacralità del luogo, molti turisti pensavano esclusivamente a immortalare il loro passaggio scattando foto”Quando vieni ad Auschwitz ricorda che sei nel sito dove sono state uccise oltre un milione di persone. Rispetta la loro memoria. Ci sono luoghi migliori per imparare a fare l’equilibrista rispetto al sito che simboleggia la deportazione di centinaia di migliaia di persone verso la morte”. Scrive il Museo su Twitter.  

Il museo ha voluto specificare che “le foto non saranno vietate: chiediamo solo ai visitatori di comportarsi in maniera rispettosa”.