© Harold Chapman

Fashion Film Festival Milano: i film sui maestri della fotografia

Fashion Film Festival Milano è un evento internazionale che presenta una selezione dei migliori fashion film dell’ultimo anno, coinvolgendo cinquanta paesi di provenienza e diverse narrazioni ed espressioni stilistiche.

Fashion Film Festival Milano: programma

  • Sabato 9 ore 18 Sala Astra. The Times of Bill Cunningham. Evento privato con introduzione del regista Mark Bozek
  • Domenica 10 ore 15 Sala Astra. The Times of Bill Cunningham. Evento pubblico e gratuito con introduzione del regista Mark Bozek in conversazione con Giusi Ferré
  • Domenica 10 ore 18 Sala Astra. Peter Lindbergh – Women’s Stories. Evento privato con introduzione di Alessia Glaviano, Paolo Roversi e Carla Sozzani

Fondato e diretto da Costanza Cavalli Etro, quest’anno per la prima volta con il presidente della giuria Giorgio Armani, presenta i documentari “Peter Lindbergh: Women’s Stories” e “The Times of Bill Cunningham”, emozionanti omaggi a due dei più importanti fotografi del Novecento. Il festival, si terrà presso l’Anteo Palazzo del Cinema nel periodo che va dal 7 al 10 Novembre ed è completamente gratuito. Sabato 9 Novembre alle ore 18 sarà proiettato privatamente nella sala Astra “The Times of Bill Cunningham” con l’introduzione del regista Mark Bozek. Domenica 10 novembre invece sarà proiettato pubblicamente e gratuitamente alle ore 15. Il film narrato da Sarah Jessica Parker accede a oltre 3 milioni di immagini mai pubblicate negli archivi del leggendario fotografo. Domenica 10 alle ore 18 sarà presentato privatamente con l‘introduzione di Alessia Glaviano, Paolo Roversi e Carla Sozzani “Peter Lindbergh – Women’s Stories”, documentario che racconta la carriera di uno dei più grandi fotografi del XX secolo. Narrato da sorelle, mogli e collaboratrici che si uniscono a modelle icone e muse nel testimoniare la nascita e l’evoluzione dell’immenso artista.

Fashion Film Festival Milano
Anteo Palazzo del Cinema
Piazza Venticinque Aprile, 8
Milano

Immagine e fonte Vogue.it