FotoStorica: il fotografo Robert Landsberg muore per salvare gli scatti dell’Eruzione di Sant’Elena

Il fotografo Robert Landsberg è morto proteggendo i suoi scatti dell’Eruzione di Sant’Elena nel 1980.
L’eruzione del 18 maggio 1980 del monte St. Helens, uno stratovulcano situato nello Stato di Washington, negli Stati Uniti, fu una delle più rilevanti mai avvenute nel XX secolo.
Il fotografo stava documentando i cambiamenti nel vulcano a poche miglia di distanza. Rendendosi conto che non poteva probabilmente superare la nuvola di cenere che si avvicinava, ha continuato a girare il più a lungo possibile prima di usare il suo corpo per preservare il suo lavoro.  Riuscì a riavvolgere i fotogrammi e rimettere la macchina fotografica nella sua borsa, mettere la borsa nello zaino, quindi adagiarsi sopra lo zaino nel tentativo di proteggerne il contenuto. Diciassette giorni dopo, il corpo di Landsberg è stato trovato sepolto nella cenere con lo zaino sotto.  Le foto sono state pubblicate nel numero di gennaio 1981 del National Geographic.