Fusion: la fotografia incontra l’arte urbana

Cosa succede quando la fotografia incontra l’arte urbana? Una risposta interessante ci sarà grazie al lavoro di 10 fotografi e 10 tra pittori, writers e street artist che dal 16 al 21 luglio daranno vita a Fusion, esperimento creativo che trova nello scenario dell’isola Tiberina l’anello di congiunzione tra le due arti. L’Isola della Fotografia, l’evento estivo dell’associazione Roma Fotografia – nell’ambito della XXV edizione de L’isola del Cinema – che grazie a mostre, dibattiti, contest e workshop, ha già attirato tantissimi visitatori e turisti, diventa il palcoscenico ideale per comprendere e misurare gli incredibili effetti della contaminazione tra linguaggio fotografico e arte urbana e muraria. Una fusione perfetta che crea contesti innovativi di utilizzo delle immagini. Dalle fotografie di Riccardo Pieroni, Antonella Di Girolamo, Alessandro Di Meo, Stefano Mallus, Giuseppe Marsoner, Fabio Martino, Alex Mezzenga, Roberto Mirulla, Emanuela Passacantilli, Maria Cristina Valeri, che mostrano la visione e la sensibilità individuale nel racchiudere in uno scatto le suggestioni che la città eterna genera, nascono dieci nuove opere attraverso una evoluzione creativa incarnata dagli street artist.
E’ così che, grazie a questa “manipolazione”, Alessandra Carloni, Lady Nina, Lola Poleggi, OrghOne, Gojo, PiertheRain, Stoker, Testasecca, Titti Fruhwirth, Wame, riuniti nell’Associazione Culturale Fluo Events che ha dato vita allo spazio Urban Prospective Factory, arricchiscono le opere fotografiche con il loro estro creativo. La mostra, nata dalla collaborazione tra Roma Fotografia e Urban Prospective Factory – a cura di Marta Di Meglio – rappresenta una opportunità per avvicinare le persone alle diverse tipologie di arte che si pratica in strada e che ormai ha invaso intere aree urbane in Italia e all’estero, proponendo rigenerazione e bellezza e raccogliendo consensi di pubblico e critica.
Grazie a questa iniziativa fotografia e arte urbana possono regalarsi un’occasione preziosa di incontro e di evoluzione all’insegna della creatività e dell’innovazione.

Oltre a Fusion, l’Isola della Fotografia ospita altri appuntamenti.

Il 18 luglio alle 21:30 allo Schermo Tevere è previsto l’incontro Caccia alle farfalle: riflessioni tra sguardi sensibili, con tre giovani fotografe, Eleonora Cerri Pecorella, Giada Cicchetti e Julia Hautojarvi, che cercano di riflettere e rispondere a interrogativi sul rapporto tra mondo artistico e giovani talenti, analizzando i temi intorno ai quali ruota il percorso artistico rispetto al momento storico, alla visione individuale e agli aspetti della fotografia contemporanea.
Il 19 luglio alle 20:30 allo Schermo Tevere Maria Cristina Valeri, presidente dell’associazione Roma Fotografia, incontra il pubblico per presentare Face to Face with our Image.
Un racconto della percezione e la rappresentazione femminile del sé in epoche e contesti sociali diversi che vuole mostrare come e quanto la donna sia in grado di autodeterminarsi e definire la propria immagine, e in parte la sua identità, rispetto a se stessa e al suo posto nella società.
Il talk rappresenta la conclusione di un progetto fotografico in cui donne di ogni età, genere sociale, culturale e nazionalità hanno intrapreso da oltre un anno un cammino per comprendere come le loro immagini interiori e sociali siano legate o entrino in conflitto.
Realismo, idealizzazione, drammatizzazione, mistificazione dell’immagine sono solo alcuni degli elementi che partecipano alla costruzione di un’identità da proiettare verso l’esterno, verso l’altro, un’identità che cerca e afferma il suo posto nella società.

Tutte le info su www.roma-fotografia.it


Latest from Eventi

0 0,00
Go to Top