Paris Escandón

Il fotografo quasi cieco che vede il mondo attraverso la fotografia

Paris Escandón è un fotografo quasi completamente cieco che vede il mondo attraverso i suoi scatti. L’uomo ha una malformazione che provoca una visione distorta e sfocata della realtà e degli oggetti. Quando scatta una foto deve prima concentrarsi con molta attenzione sulle forme che intravede, nebbiose e distanti. Di conseguenza regola il suo obiettivo usando la messa a fuoco automatica e infine cattura il momento giusto, per sempre.
“Ho un sacco di problemi nel vedere forme, dettagli, ombre, vestiti e trame. Mancano molte informazioni”, ha detto Escandón, il cui lavoro sarà esposto ad Ottawa il prossimo mese. “Uso una macchina fotografica per esplorare il mondo intorno a me, lo uso da quando ho avuto i miei figli, li ho visti crescere attraverso la fotocamera”.La visione di Escandón è stata danneggiata quasi due decenni fa, quando aveva 23 anni. “È stato scioccante, soprattutto perché quando ho perso la vista, non sapevo sarebbe stato per sempre”, ha detto. “Ma ora mi sento come se avessi potuto vedere altre cose che non ero in grado di vedere prima.
Escandón ammette che fotografare in questa situazione cieco può essere difficile e frustrante: a volte i suoi scatti risultano sfocati e difficili da capire. Ma la maggior parte del suo lavoro, dice, è nitido.  “Il mio mondo è sempre fuori fuoco, a volte ho bisogno di vedere un’immagine” ha detto.