© Paolo Youssef

Paolo Youssef in mostra a Trieste

Ha aperto il 25 ottobre, allo spazio Cavò di Alpe Adria Cinema di Trieste, l’esposizione fotografica Caosmosi, storie minime di nuomini novunque di Paolo Youssef, che presenta una raccolta di fotografie in bianco e nero nate dalla necessità di creare una cartografia del corpo sociale per orientarsi in un mondo di diseguaglianze ed ingiustizie.
La mostra è organizzata dall’associazione Cizerouno, in collaborazione con l’associazione S@NGIORGIO 2020.
Le fotografie di Caosmosi si presentano come tracce storiche di ciò che non è stato altrimenti mostrato dell’ondata migratoria che transitò dal Medio Oriente lungo la rotta balcanica
La mostra sarà la cornice per una serie di incontri:

  • Mercoledì 6 novembre alle ore 19.00: La fotografia come cartografia del corpo sociale: aspetti e temi fotografici; conferenza/dialogo con il professor Luca A. D’Agostino. Saranno presenti Paolo Youssef, Luca A. D’Agostino, Massimiliano Schiozzi e Gabriele Pitacco.
  • Venerdì 8 novembre alle ore 19.00: Finissage della raccolta di fotografie e presentazione del libro “Le Tigri delle Gabbie Invisibili”. Presentazione del libro di Michele Guerra, “Le Tigri delle Gabbie Invisibili”, Stampa Alternativa, 2018 che porta in copertina una fotografia dal campo profughi di Šentilj (SLO) di Paolo Youssef. Saranno presenti l’autore Michele Guerra, Paolo Youssef, Massimiliano Schiozzi e Gabriele Pitacco.