Still life: il nuovo esercizio a tema de Il Fotografo

Still life

La rappresentazione descrittiva di oggetti, appartenenti al mondo naturale o artificiale, può costituire un ottimo esercizio tecnico e, allo stesso tempo, stilistico ed espressivo.

In fotografia, per still life si intende una particolare tecnica volta alla raffigurazione di oggetti inanimati (fiori, frutta, ortaggi, selvaggina, oggetti d’uso quotidiano). Il termine, infatti, mutuato dall’inglese, significa in italiano “natura morta”, rifacendosi a uno specifico genere pittorico che tra Caravaggio, Raffaello e Giorgio Morandi ha conosciuto i suoi più grandi esponenti. Dal punto di vista tecnico, lo still life, proprio perché ritrae soggetti immobili, può sembrare di facile esecuzione, ma solo apparentemente. Ciò che è necessario nella realizzazione di questo tipo di immagini è, al contrario, una buona padronanza tecnica, utile soprattutto alla costruzione dell’ambiente scenico e all’uso delle luci, sia all’interno di uno studio che in esterno. Dal punto di vista dei contenuti, lo still life ha come obiettivo principale quello di mettere in risalto gli attributi più importanti del soggetto: questo può avvenire con la creazione di un’immagine puramente descrittiva, oppure attraverso la realizzazione di una “foto artistica”, che abbia valore concettuale o simbolico e che aggiunga un significato diverso al soggetto scelto. Alla prima tipologia di immagini appartengono gli still life realizzati con finalità commerciali, mentre alla seconda appartengono le fotografie di artisti come, per esempio, il grande fotografo Edward Weston, capace di trasformare i soggetti fotografati in pure metafore visive: i primi piani di conchiglie, peperoni, cavoli; la serie di rocce e cipressi, fotografati astraendoli dal proprio contesto, sembrano cogliere l’essenza atemporale dell’oggetto, ben oltre la pura descrizione fisica. L’esercizio a tema di questo mese invita i nostri lettori a cimentarsi con la tecnica dello still life liberamente, seguendo le proprie personali sensibilità e attitudini

Inviaci le tue foto sul nostro sito web  entro 15/4/2019 e saranno pubblicate, con un commento tecnico a cura del Direttore Denis Curti sul numero 314 giugno 2019