Elena Dorfman, Rebecca 1, 2001, da Still Lovers.

Surrogati. Un amore ideale: in mostra a Milano

Surrogati. Un amore ideale. “Rappresentando scene convenzionali di vita domestica, amore, erotismo, le fotografie di Dorfman e Diamond trasmettono un pathos inatteso” Melissa Harris

Curata da Melissa Harris, la mostra raccoglie quarantadue opere delle fotografe statunitensi Jamie Diamond ed Elena Dorfman. Entrambe le autrici esplorano i concetti di amore familiare, romantico ed erotico, declinandone un aspetto insolito, quello del legame tra un uomo o una donna e una rappresentazione artificiale dell’essere umano. Nella serie Still Lovers, Elena Dorfman ritrae persone che hanno deciso di condividere la propria quotidianità con realistiche bambole erotiche a grandezza naturale. “Questo corpus di opere – sottolinea l’autrice – testimonia un modo di vivere inquietante e al tempo stesso commovente. Non intendo dare giudizi, ma offrire ai protagonisti di questo mondo segreto la possibilità di condividere con me la loro quotidianità. Osservo scene di vita domestica e dinamiche familiari svolgersi all’interno delle loro case.”Jamie Diamond, invece, ha trascorso del tempo in una comunità di artiste autodidatte chiamate Reborners, che realizzano bambole iperrealistiche con cui interagiscono per soddisfare il proprio desiderio di maternità. Ne sono nate le serie Forever Mothers e Nine Months of Reborning che hanno permesso all’artista “di esplorare quella zona grigia tra realtà e artificio, dove si costruiscono relazioni con oggetti inanimati, tra uomo e bambola, artista e opera, misterioso e reale”. Come spiega la curatrice Melissa Harris, “i lavori di Diamond e Dorfman presentati in occasione di Surrogati documentano in modo vivido e senza pregiudizi le interazioni tra gli uomini e i loro compagni inanimati ma realistici.”

Osservatorio Fondazione Prada
Galleria Vittorio Emanuele II
fondazioneprada.org
Fino al 22 Luglio 2019