Tag archive

Brescia Photo Festival

Al Brescia PhotoFestival una guida d’eccezione: Ferdinando Scianna

Il grande fotografo Magnum Ferdinando Scianna al Brescia Photo Festival 

Brescia Photo Festival anima l’estate in città con una serie di appuntamenti imperdibili per tutti gli appassionati di fotografia: giovedì 28 giugno doppio appuntamento con il grande fotografo Magnum Ferdinando Scianna, a cui è dedicata la personale del festival di quest’anno, l’evento espositivo “Cose” (a cura di Luigi di Corato), visitabile fino al 2 settembre al Museo Santa Giulia. 

Brescia Photo Festival: il programma

Alle 18, presso l’Auditorium del Museo Santa GiuliaFerdinando Scianna converserà con l’editore Roberto Koch in occasione della presentazione del catalogo dedicato alla mostra, un prezioso volume fotografico edito da Contrasto Books. Il titolo della mostra – e della pubblicazione – è “Cose”. Un doppio percorso dove le immagini di una “collezione ideale”, composta da ottanta scatti di “oggetti trovati” dall’autore, dialogano con dieci oggetti reali, acquistati da Scianna nel corso dei suoi innumerevoli viaggi. Un giro del mondo in ottanta immagini e dieci “cose”, dalle cere votive di Polsi agli Ekeki boliviani, dalle terrecotte di Ocumichu alle anime del Purgatorio della tradizione napoletana, dai toreri madrileni, rigorosamente “in bronce”, ai cavallini siciliani. L’affascinante itinerario tra le “Cose” di Scianna è raccontato passo dopo passo, con grande cura editoriale nel volume pubblicato da Contrasto Books. 

A seguire, alle ore 19,30 sarà proprio Ferdinando Scianna a condurre il pubblico tra le immagini della propria mostra, con una visita guidata speciale e irripetibile. Ripercorrendo situazioni, luoghi, emozioni che hanno portato alle immagini e alla raccolta degli oggetti esposti in mostra, Scianna sarà una guida d’eccezione e condividerà con i visitatori le esperienze legate all’evento espositivo “Cose”. La prenotazione è obbligatoria presso il CUP 030/2977833-834. Biglietto: ridotto 4.00 €. Gratuito per possessori Abbonamento Musei).

BRESCIA PHOTO FESTIVAL

FERDINANDO SCIANNA. COSE

PERCORSI PARALLELI. COLLEZIONE MARIO TREVISAN

Museo Santa Giulia

ORARI DI APERTURA

da martedì a domenica dalle 10:30 – 19:00

giovedì dalle 10:30 alle 22:00

http://bresciaphotofestival.it/

Photo Addicted: frizzanti appuntamenti al Brescia Photo Festival

Photo Addicted: fatti prendere dalla fotografia

Giugno apre ad una serie di frizzanti appuntamenti al Brescia Photo Festival dedicati a tutti i photo addicted!  Chiacchierate, guide d’eccezione, presentazioni di volumi, confronti contemporanei tra artisti e collezionisti, animeranno nei mesi estivi Brescia Photo Festival con particolare attenzione alle mostre allestite, fino a 2 settembre, nel Museo di Santa Giulia.

Brescia Photo Festival: il fotografo Ferdinando Scianna

La personale dell’edizione di quest’anno di BPF è dedicata a Ferdinando Scianna. Fotografo umanista, è il primo grande reporter italiano entrato a far parte dell’agenzia Magnum. Scianna è legato a Brescia anche dal servizio che ha storicizzato Ouverture; la mostra di Mimmo Paladino, artista e amico con cui collabora da anni. Il titolo della mostra – e della pubblicazione edita in questa occasione – è Cose. Un doppio percorso dove le immagini di una “collezione ideale”, composta da ottanta scatti di “oggetti trovati” dall’autore, dialogano con dieci oggetti reali, acquistati da Scianna nel corso dei suoi innumerevoli viaggi. Ogni sua “conquista” è qui esposta accanto a tre foto che vogliono chiarire il contesto del viaggio in cui sono stati raccolti, documentato anche dalle parole dell’autore che raccontano il “colpo di fulmine. Un giro del mondo in ottanta immagini e dieci “cose”, dalle cere votive di Polsi e agli Ekeki boliviani, dalle terrecotte di Ocumichu alle anime del Purgatorio della tradizione napoletana, dai toreri madrileni, rigorosamente “in bronce”, ai cavallini siciliani.

Brescia Photo Festival: percorsi paralleli. La collezione di Mario Trevisan

Mario Trevisan è il più grande collezionista di fotografia in Italia. Del suo amore per il collezionismo dice: “Parafrasando le parole del grande collezionista Roger Thérond, scomparso una decina di anni fa, possiamo dire che nel collezionismo esistono tre fasi distinte: la prima è animata dall’entusiasmo, dall’ardore: si ha paura di non ritrovare nel mercato certe immagini e si tende a comprare tutto, commettendo molti errori. La seconda fase è quella della ragione, dove ogni scelta è molto più ponderata e legata ad un progetto preciso. Il passaggio tra la prima e la seconda fase è lungo e faticoso, è necessario studiare, guardare e cercare. Infine arriva la terza ed ultima fase, quella del godimento, quando la nostra collezione ha ormai un’impronta precisa. Ecco, in questo momento io mi trovo nella zona di passaggio tra la seconda e la terza fase e sto cercando solo quelle immagini che, a parer mio, mi mancano”.

Brescia Photo Festival: calendario degli incontri:

07 giugno ore 20.00 Giovedì al museo. Di sera

Si inaugurano le speciali visite alle mostre: un coinvolgente itinerario accompagna i visitatori immergendoli nell’atmosfera e nelle emozioni evocate dalle immagini catturate dall’obbiettivo.

14 giugno

TRE PER UNO. DALLA COLLEZIONE PAOLO CLERICI

Primo dei tre incontri con la Guida d’eccezione. Appuntamento al Ma.Co.f. Centro della fotografia italiana, con l’appassionato collezionista Paolo Clerici che accompagnerà i visitatori alla scoperta delle fotografie di grandi autori, come Lucien Clergue, Mario Giacomelli, Robert Mapplethorpe, Duane Michals, Helmut Newton, Leslie Krims, Sandy Skoglund, Joyce Tenneson, William Klein,  che ha scelto di presentare nell’esposizione in corso Tre per uno. La sua collezione è fatta di autori e non di fotografie, di storie e non di scatti. Almeno tre. Almeno, perché generalmente sono molti di più. Tante piccole “personali” all’interno di una “collettiva permanente” che riflette lo spirito e la personalità di colui che l’ha ideata, progettata e costruita.

Ore 18.30 ritrovo presso Ma.Co.f. via Moretto 78 Ingresso e partecipazione sono gratuiti. Prenotazione obbligatoria al CUP 030/2977833-834.

A seguire alle ore 20.00 possibilità di visita alle mostre allestite nel Museo di Santa Giulia a cura dei Servizi educativi di Fondazione Brescia Musei Prenotazione obbligatoria al CUP 030/2977833-834. 

28 giugno

Ore 18.00, Auditorium del Museo di Santa Giulia Ferdinando Scianna conversa con Roberto Koch di Contrasto Books che ha curato la pubblicazione del volume Cose.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

Ore 19.30 Occasione straordinaria e imperdibile: Ferdinando Scianna guida personalmente il pubblico ripercorrendo situazioni, luoghi, emozioni che hanno portato alle immagini e alla raccolta di oggetti esposti nella mostra Cose.

Prenotazione obbligatoria presso il CUP 030/2977833-834. 

5 luglio

Ore 18.30 un nuovo appuntamento con la guida d’eccezione. L’importante collezionista Mario Trevisan accompagna i visitatori alla scoperta delle incredibili opere che ha selezionato per la mostra Percorsi paralleli.

12 luglio

Ore 18.30 White room Il maestro della fotografia Gianni Berengo Gardin a colloquio con Renato Corsini fotografo e direttore artistico del Ma.co.f, racconta la sua vita e il suo mondo.

A seguire alle ore 20.00 visita alle mostre a cura dei Servizi educativi di FBM Prenotazione obbligatoria al CUP 030/2977833-834.

Ore 18.30 White room MG Instant Planet, Maurizio Galimberti racconta di sé e delle sue particolarissime sperimentazioni con la mitica Polaroid

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili A seguire alle ore 20.00 visita alle mostre a cura dei Servizi educativi di FBM Prenotazione obbligatoria al CUP 030/2977833-834.

26 luglio

Ore 18.30 White room

Dialogo contemporaneo a due tra la sensibile artista Silvia Camporesi e l’appassionato collezionista Mario Trevisan

A seguire alle ore 20.00 visita alle mostre a cura dei Servizi educativi di FBM Prenotazione obbligatoria al CUP 030/2977833-834.

2, 9, 16, 23 agosto

ore 20.00 GIOVEDI’ AL MUSEO. DI SERA

Si inaugurano le speciali visite alle mostre: un coinvolgente itinerario accompagna i visitatori immergendoli nell’atmosfera e nelle emozioni evocate dalle immagini catturate dall’obbiettivo.

30 agosto

Ore 18.30 Torna l’appuntamento con la Guida d’eccezione, Mario Trevisan l’appassionato collezionista che guida i visitatori alla scoperta dei ‘corto circuiti’ che ha creato specificatamente per la mostra Percorsi paralleli.

Steve McCurry. A Brescia folla oceanica

Bagno di folla per Steve McCurry al Brescia Photo Festival

Il successo di Steve McCurry è eccezionale e travalica il mondo degli appassionati diventando un vero fenomeno di costume rendondolo più simile a una rockstar che a un fotografo. Sabato scorso (8 luglio) l’incontro con il celebre fotoreporter programmato per svolgersi negli spazi del Museo di Santa Giulia a Brescia nell’ambito degli eventi del Brescia Photo Festival è andato sold out. Ma non solo, dal momento che le richieste di partecipazione continuavano ad arrivare è stato necessario spostare l’incontro da Santa Giulia al Teatro Sociale.
“È stata un’esperienza davvero emozionante – hanno dichiarato gli organizzatori. McCurry è infatti, oltre che un grande fotografo, un affascinante affabulatore. Il suo racconto porta l’ascoltatore dentro i mondi e le situazioni che le sue immagini hanno saputo cogliere in modo potente, dentro la vita e le avventure professionali della sua lunghissima carriera”.
Per l’occasione Fondazione Brescia Musei ha organizzato, oltre alle normali visite del week end, due speciali esperienze guidate con un itinerario pensato per esplorare tutte le mostre di Brescia Photo Festival. 

McCurry: la mostra sarà visitabile fino al 3 settembre

Tutti nella vita abbiamo assaporato il piacere unico di stringere tra le mani un libro, in solitudine o in compagnia. Steve McCurry rende omaggio all’atto della lettura, raccogliendo per la prima volta una selezione di scatti che ha per protagonisti i lettori, lettori provenienti da ogni angolo del pianeta: zone di guerra, strade isolate, angoli della città o della propria casa. Steve McCurry è uno dei fotografi più amati in Italia, le sue mostre attirano ogni anno migliaia di visitatori e in oltre quarant’anni di attività ha scattato alcune delle foto più iconiche di sempre. Le coinvolgenti immagini di McCurry ritraggono qui un atto umano e intimo, un tributo unico all’universalità della conoscenza e un omaggio inedito alla parola scritta.

La mostra “Leggere” sarà visitabile presso il Museo di Santa Giulia a Brescia fino al 3 settembre 2017
da martedì a venerdì dalle 9:30 alle 17:30 e sabato, domenica e festivi fino alle 19:00

Biglietti: 9 euro. Ridotto 4,50 euro per bambini dai 6 ai 13 anni; 7 euro per ragazzi dai 14 ai 18 anni e over 65. Servizio guida opzionale 4 euro a persona.

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’steve McCurry’ unit=’list’]

 

Steve McCurry arriva a Brescia

Prima mondiale a Brescia della mostra “Leggere” di Steve McCurry, con immagini di persone da tutto il mondo assorbite nell’atto “intimo e universale” di leggere, appunto. L’inedita produzione celebra la prima edizione del nuovo format di Brescia Photo Festival, che debutta il 7 marzo confermandosi nel panorama degli eventi fotografici annuali di livello internazionale. Il Brescia Photo Festival di quest’anno, che si protrae fino al 12 marzo, ha come tema generale “People” ed è promosso e organizzato da Fondazione Brescia Musei e dal Macof-Centro della fotografia italiana, con il sostegno tra l’altro del Comune di Brescia. L’edizione 2017 celebra anche i 70 anni della agenzia fotogiornalistica Magnum Photo, che saranno ricordati con tre diverse mostre per un’esposizione complessiva di 300 immagini di Henry Cartier Bresson, Marc Riboud, Injge Morath, Jean Marquis, Werner Bischof, Ernst Haas, Robert Capa e Erich Lessing. Di queste, 83 sono inedite ritrovate a Innsbruck nel 2006 dopo che erano sparite da decenni. Il festival si svolgerà su due sedi principali, il Museo di Santa Giulia e il MA.CO, dove saranno radunate le principali esposizioni. Molto interessante il Fuori Festival con il suo programma di mostre nelle gallerie e in altri spazi privati della città. Il centralissimo Cinema Nuovo Eden sarà la sede della proiezione di un ciclo di video biografie di grandi fotografi.

Steve McCurry ospite della trasmissione di RAI 3 “Che Tempo Che Fa”

Steve McCurry sarà ospite della manifestazione a luglio insieme ad altri grandi maestri come: Uliano Lucas e Gianni Berengo Gardin. Gli organizzatori del Frestival non nascondono la soddisfazione per essere riusciti a portare a Brescia il grande fotografo statunitense con una mostra in prima assoluta.

 

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’Steve McCurry’ unit=’list’]

 

 

0 0,00
Go to Top